DEApress

Friday
Oct 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Al via la campagna Viva la Piana, Proteggi il tuo Ambiente

E-mail Stampa PDF

0viva la piana

 

Al via la campagna Viva la PIana, Proteggi il tuo Ambiente promossa dall'associazione Amici della Terra. Obbiettivo principale è informare i cittadini e stimolare le istituzioni a combattere contro le principali fonti di inquinamento che affligono la piana fiorentina: riscaldamento e trasporti. 

Le soluzioni per migliorere la qualità dell'aria nella piana non mancano e l'obbiettivo di questa campagna è proprio quello di aiutare i cittadini a conoscere quali sono le azioni che possono compiere in prima persona a partiere dagli interventi sulle loro abitazioni.

 

COMUNICATO STAMPA

Martedì 21 marzo, primo giorno di primavera, è iniziata la campagna VIVA LA PIANA!

Un progetto per promuovere le buona pratiche ambientali nel quotidiano di ogni cittadino e per sollecitare gli enti locali a svolgere nel modo migliore il loro ruolo

Amici della Terra non si accontentano di dire NO e nemmeno di accusare sempre altri dei problemi che si verificano nella vita di ognuno e in quella collettiva.

Cambiano i punti di vista. Nessuna istituzione può fare niente di rilevante contro l'inquinamento di ogni tipo senza la collaborazione fattiva della maggioranza dei cittadini. Le istituzioni hanno strumenti di pianificazione, dai Piani di Azione Comunale ai finanziamenti statali, per poter diventare il buon esempio nelle pratiche contro l'inquinamento e per limitare i consumi di energia.

VIVA LA PIANA! Proteggi il tuo ambiente vuole valorizzare la Piana fiorentina chiedendo e illustrando ai cittadini ed alle istituzioni idee e soluzioni da attuare da subito.


La campagna Viva la Piana!

Se vogliamo vivere meglio in un ambiente meno inquinato e più tranquillo dobbiamo iniziare dai nostri comportamenti. 
Viva a Piana! si propone di individuare le PRIORITA' da risolvere incrociando la classifica degli agenti inquinanti con quelli prodotti direttamente dalle nostre abitudini. Prima cambiamo queste ultime che spesso sono pesantissime per l'ambiente e poi ci occupiamo di quelle prodotte da altri.


1. Pensa a come ti muovi

Cosa usi tutti i giorni per andare al lavoro, a scuola, a fare la spesa, nel tuo tempo libero?
Prova a fare degli esperimenti: prendi il tempo dei vari mezzi che usi, se già non lo fai potrai vedere che i mezzi pubblici, la bicicletta, anche andare a piedi sono modi spesso più vantaggiosi dell'auto per spostarsi. Meno costi, nessun tempo perso per cercare parcheggio, attività fisica.

2. Conosci e cambia la tua casa: ti conviene!

Sai quanto consumi per l'Energia elettrica, il gas, l'acqua? Sai che potresti ridurre consumi, costi e inquinamento con semplici interventi che lo Stato ti rimborsa fino al 65%?

Il nuovo Conto Termico dello Stato, gestito dal GSE ( Gestore Servizi Energetici) prevede incentivi più alti, e ti rimborsa la spesa sostenuta in rate annuali costanti della durata compresa tra 2 e 5 anni, a seconda della tipologia di intervento e della sua dimensione, oppure in un’unica soluzione, nel caso in cui l’ammontare dell’incentivo non superi i 5.000 euro:
fino al 65% della spesa sostenuta per gli "Edifici a energia quasi zero" (nZEB);
fino al 40% per gli interventi di isolamento di muri e coperture, per la sostituzione di chiusure finestrate, per l’installazione di schermature solari, l’illuminazione di interni, le tecnologie di building automation, le caldaie a condensazione;
fino al 50% per gli interventi di isolamento termico nelle zone climatiche E/F e fino al 55% nel caso di isolamento termico e sostituzione delle chiusure finestrate, se abbinati ad altro impianto (caldaia a condensazione, pompe di calore, solare termico, ecc.);
anche fino al 65% per pompe di calore, caldaie e apparecchi a biomassa, sistemi ibridi a pompe di calore e impianti solari termici;
il 100% delle spese per la Diagnosi Energetica e per l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) per le PA (e le ESCO che operano per loro conto) e il 50% per i soggetti privati, con le cooperative di abitanti e le cooperative sociali.


3. Riduci i tuoi rifiuti
Pensaci quando fai la spesa, o quando compri oggetti di vario genere: mi è indispensabile? Questi imballaggi sono necessari ? Posso acquistare cose che contengono meno rifiuti?
Poi, puoi riusare e riparare oggetti prima di buttarli; separare i rifiuti tra carta, vetro, metalli e plastica, organico, vedrai come diventa sempre più piccolo il sacchetto dell'indifferenziata!

Viva La Piana! al tuo servizio per aiutarti a raggiungere questi obiettivi.

Contattaci a questi recapiti:

sergiogatteschi@yahoo.it
claudiogherardini@gmail.com

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Cosimo Biliotti . 19 Ottobre 2017
Oltre l’Arno si svela una Firenze tutta da scoprire, ricca di botteghe artigiane, di piccoli locali e trattorie, di fiorentini che vivono ancora la città lontani dai flussi classici del turismo. ‘Oltrarno su misura’ è la prima guida tutta dedicata al...
Silvana Grippi . 19 Ottobre 2017
Il popolo saharawi, oggi perde un personaggio importantissimo per la sua storia; poeta, scrittore e cantautore. Si chiamava #Beibuh -  E' morto il più famoso e rivoluzionario saharawi che con le sue odi ha cambiato il mo...
Silvio Terenzi . 19 Ottobre 2017
MAURO PINA"L'HO SCRITTO IO" "Sei Fantastico" - Official Video(feat. Rosalinda Celentano) Disco latino dai tratti italiani per quanto possibile americano? Beh non è un gioco di cut up (sarebbe stato pessimo tra l’altro) ma è un semplice modo, un p...
Antonella Burberi . 19 Ottobre 2017
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO La responsabilità nell’ambito della comunità. Il fondatore del “Gruppo Abele” don Luigi Ciotti al terzo incontro del nuovo ciclo “Sulla scia dei giorni” Sabato 21 ottobre alle ore 10.30 al Teatro Niccolini – Ingresso lib...
massimo.pieraccini . 19 Ottobre 2017
Un'esperienza multisensoriale tra cultura sapori e profumi è quella che ti può regalare una serata al Fulin! Il ristorante cinese che ha saputo portare in riva all'Arno la cultura dell'antico oriente, divenendo uno dei ristoranti asiatici più ricer...
Stefania Parmigiano . 18 Ottobre 2017
San Gennaro che allontana i fulmini dalla città di Onofrio Palumbo - Chiesa della Santissima Trinità (all'interno dell'Ospedale dei Pellegrini)  Foto di Stefania Parmigiano Il concetto di pronto soccorso in Toscana è profondamente d...
Antonella Burberi . 18 Ottobre 2017
Firenze, Museo Archeologico Nazionale – La mostra Pretiosa vitrea, l’arte vetraria antica nei musei e nelle collezioni private della Toscana, visitabile dal 17 ottobre 2017 al 29 gennaio 2018, nasce dalla volontà del Museo Archeologico Nazionale di F...
DEApress . 17 Ottobre 2017
Il socialismo bolivariano non ha una buona stampa in Italia e nemmeno nel resto d'Europa. Per giorni è lanciato in prima pagina, attaccato con le più grandi bugie, poi viene consegnato al silenzio quando dimostra nei fatti di essere un "esperimento...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons