DEApress

Monday
Feb 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Al via la campagna Viva la Piana, Proteggi il tuo Ambiente

E-mail Stampa PDF

0viva la piana

 

Al via la campagna Viva la PIana, Proteggi il tuo Ambiente promossa dall'associazione Amici della Terra. Obbiettivo principale è informare i cittadini e stimolare le istituzioni a combattere contro le principali fonti di inquinamento che affligono la piana fiorentina: riscaldamento e trasporti. 

Le soluzioni per migliorere la qualità dell'aria nella piana non mancano e l'obbiettivo di questa campagna è proprio quello di aiutare i cittadini a conoscere quali sono le azioni che possono compiere in prima persona a partiere dagli interventi sulle loro abitazioni.

 

COMUNICATO STAMPA

Martedì 21 marzo, primo giorno di primavera, è iniziata la campagna VIVA LA PIANA!

Un progetto per promuovere le buona pratiche ambientali nel quotidiano di ogni cittadino e per sollecitare gli enti locali a svolgere nel modo migliore il loro ruolo

Amici della Terra non si accontentano di dire NO e nemmeno di accusare sempre altri dei problemi che si verificano nella vita di ognuno e in quella collettiva.

Cambiano i punti di vista. Nessuna istituzione può fare niente di rilevante contro l'inquinamento di ogni tipo senza la collaborazione fattiva della maggioranza dei cittadini. Le istituzioni hanno strumenti di pianificazione, dai Piani di Azione Comunale ai finanziamenti statali, per poter diventare il buon esempio nelle pratiche contro l'inquinamento e per limitare i consumi di energia.

VIVA LA PIANA! Proteggi il tuo ambiente vuole valorizzare la Piana fiorentina chiedendo e illustrando ai cittadini ed alle istituzioni idee e soluzioni da attuare da subito.


La campagna Viva la Piana!

Se vogliamo vivere meglio in un ambiente meno inquinato e più tranquillo dobbiamo iniziare dai nostri comportamenti. 
Viva a Piana! si propone di individuare le PRIORITA' da risolvere incrociando la classifica degli agenti inquinanti con quelli prodotti direttamente dalle nostre abitudini. Prima cambiamo queste ultime che spesso sono pesantissime per l'ambiente e poi ci occupiamo di quelle prodotte da altri.


1. Pensa a come ti muovi

Cosa usi tutti i giorni per andare al lavoro, a scuola, a fare la spesa, nel tuo tempo libero?
Prova a fare degli esperimenti: prendi il tempo dei vari mezzi che usi, se già non lo fai potrai vedere che i mezzi pubblici, la bicicletta, anche andare a piedi sono modi spesso più vantaggiosi dell'auto per spostarsi. Meno costi, nessun tempo perso per cercare parcheggio, attività fisica.

2. Conosci e cambia la tua casa: ti conviene!

Sai quanto consumi per l'Energia elettrica, il gas, l'acqua? Sai che potresti ridurre consumi, costi e inquinamento con semplici interventi che lo Stato ti rimborsa fino al 65%?

Il nuovo Conto Termico dello Stato, gestito dal GSE ( Gestore Servizi Energetici) prevede incentivi più alti, e ti rimborsa la spesa sostenuta in rate annuali costanti della durata compresa tra 2 e 5 anni, a seconda della tipologia di intervento e della sua dimensione, oppure in un’unica soluzione, nel caso in cui l’ammontare dell’incentivo non superi i 5.000 euro:
fino al 65% della spesa sostenuta per gli "Edifici a energia quasi zero" (nZEB);
fino al 40% per gli interventi di isolamento di muri e coperture, per la sostituzione di chiusure finestrate, per l’installazione di schermature solari, l’illuminazione di interni, le tecnologie di building automation, le caldaie a condensazione;
fino al 50% per gli interventi di isolamento termico nelle zone climatiche E/F e fino al 55% nel caso di isolamento termico e sostituzione delle chiusure finestrate, se abbinati ad altro impianto (caldaia a condensazione, pompe di calore, solare termico, ecc.);
anche fino al 65% per pompe di calore, caldaie e apparecchi a biomassa, sistemi ibridi a pompe di calore e impianti solari termici;
il 100% delle spese per la Diagnosi Energetica e per l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) per le PA (e le ESCO che operano per loro conto) e il 50% per i soggetti privati, con le cooperative di abitanti e le cooperative sociali.


3. Riduci i tuoi rifiuti
Pensaci quando fai la spesa, o quando compri oggetti di vario genere: mi è indispensabile? Questi imballaggi sono necessari ? Posso acquistare cose che contengono meno rifiuti?
Poi, puoi riusare e riparare oggetti prima di buttarli; separare i rifiuti tra carta, vetro, metalli e plastica, organico, vedrai come diventa sempre più piccolo il sacchetto dell'indifferenziata!

Viva La Piana! al tuo servizio per aiutarti a raggiungere questi obiettivi.

Contattaci a questi recapiti:

sergiogatteschi@yahoo.it
claudiogherardini@gmail.com

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 19 Febbraio 2018
             ONLUS                                      Forum AMBIENTE Località Palagione, Via Volterrana 50050...
DEApress . 19 Febbraio 2018
FOOD FOREST CAMPING Corso residenziale teorico pratico di progettazione e realizzazione (in parte) di una food forest di 60 metri per 10 che includerà una serie di piccole piazzole per campeggiare completamente autonome da un punto di vista idric...
Piero Fantechi . 19 Febbraio 2018
Università di Firenze, Architettura si racconta Fino a venerdì 23 “Dida Research Week”, incontri con docenti e ricercatori Città collegate da piste ciclabili sopraelevate, spazi di coabitazione, design a prova di terremoto. Dove sta andando l’a...
Piero Fantechi . 19 Febbraio 2018
Giovedì 22 febbraio, dalle ore 19.30, a Siena lo spazio di Cacio & Pere ( via dei Termini 70) ospita un appuntamento all’insegna delle contaminazioni culturali La non violenza come risposta alla guerra: a Siena i fotografi di Life in Syria pre...
Silvana Grippi . 19 Febbraio 2018
Work in Progress DEA - Free Entry   Eccovi le iniziative in programma marzo-aprile 2018 Corsi, Seminari e Laboratori Storia della Fotografia, Montaggio Video. Grafica: Adobe photoshop (post produzione e Adobe Indesign (editing) Eventi Acc...
DEApress . 19 Febbraio 2018
    Il Centro Studi DEA onlus ha finito il lavoro di Ricerca sulla pubbliczione "Processo Batacchi". Atti a cura di G. Nerbini, Editore -1900. 10 centesimi - Note e commenti di Eugenio Ciacchi. Hanno collaborato: Gianni Bro...
Fabrizio Cucchi . 19 Febbraio 2018
  Ci sono molte esperienze, in vario grado “incomunicabili”, ossia esperienze che non possono essere efficacemente descritte a chi non le ha provate. L’esperienza della detenzione è tra queste. Salvatore Ricciardi, il quale è passato attraver...
Silvana Grippi . 19 Febbraio 2018
Una città che vive ai margini: Firenze   Fotonarrazione di Silvana Grippi       Fot. 1 Futuro deserto     Foto 2 - L'angelo vendicatore           Foto 3 - Bar fallito &nbs...
Lara Fontanelli . 19 Febbraio 2018
  VERI Volontari negli Ecovillaggi della Rete Italiana ·  PANTA REI Il progetto Panta Rei nasce con la volontà di recuperare un’area agricola abbandonata e degradata, ma con forti potenzialità. L’idea m...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons