DEApress

Saturday
Jun 24th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Trump e le "politiche ambientali"

E-mail Stampa PDF

Donald Trump prova a 'rottamare' le politiche messe in campo da Barack Obama per combattere i cambiamenti climatici, che avevano fatto dell'ex presidente uno dei leader della lotta agli effetti dei gas serra. Ora Trump ha ordinato di rivedere le norme per la riduzione delle emissioni inquinanti delle industrie americane contenute nel Clean Air Act e ha rilanciato la produzione nelle miniere di carbone per il funzionamento delle centrali elettriche e degli impianti di estrazione di gas e petrolio.

È questa per la Casa Bianca una strada per aumentare l'indipendenza energetica del Paese e ricreare migliaia di posti di lavoro mandati in fumo - sostiene Trump - dall'agenda verde del predecessore. Insomma, dopo l'imbarazzante fallimento sul fronte dell'abolizione dell'Obamacare in Congresso, l'amministrazione Usa tenta di rilanciarsi su quella che è stata un'altra delle promesse elettorali: eliminare i vincoli ambientali che impedirebbero lo sviluppo dell'industria.

L’affondo di Trump non è però per adesso portato alle sue estreme conseguenze a causa delle divisioni alla Casa Bianca e nell'amministrazione. Esperti che sottolineano inoltre come l'impatto delle nuove norme - rischia di essere abbastanza limitato anche perché le industrie energetiche americane difficilmente torneranno indietro dopo la svolta verso l'uso del gas naturale e delle fonti alternative come il solare e l'eolico.

A subire un duro colpo sarà comunque il Clean Air Act che si proponeva entro il 2030 di ridurre del 32% le emissioni di carbonio rispetto ai livelli del 2005. Anche altre direttive della politica ambientale di Obama rischiano di essere abolite, con seria preoccupazione degli ambientalisti come quelle che impongono restrizioni alla pratica del fracking per estrarre gas e petrolio e alle trivellazioni offshore.

Sono attese nelle prossime settimane nuove direttive dell'Epa, l'agenzia per la protezione ambientale guidata da Scott Pruitt, che ha sempre negato il contributo dei gas serra al riscaldamento globale.

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 23 Giugno 2017
L'Edizione D.E.A. Firenze presenta "Correvo pensando ad Anna"  di Pasquale Abatangelo si può ordinare scrivendo a redazione@deapress.com      "...Luca decise tutto in un attimo. Ringhiò che bisognava recuperare il compa...
Silvana Grippi . 23 Giugno 2017
    5x1000 al Centro D.E.A. è un benefit per la società L'Associazione D.E.A. onlus (Didattica-Espressione-Ambiente) lavora con volontari/e - fin dal 1987 - per una società migliore, libera e informata Destinarci il tuo 5X1000 per l...
Silvana Grippi . 23 Giugno 2017
Care lettrici e cari lettori, L'Agenzia di Stampa DEApress vi rigrazia per la vostra attenzione. Abbiamo inziato a pubbliare come DEApress era il 1997 (Reg. Trib. Firenze n° 4706 – 9/7/’97) per volontà del prof. Pio Baldelli docentre di Comunicazion...
Paolo Ferrantini  . 22 Giugno 2017
“RIVERSIDE PICNIC” by “Easy Living” Sabato 24 Giugno dalle 18 Spiaggetta sull’Arno “San Giovanni non vuole inganni!”. Nonostante il periodo poco felice obbliga alla prudenza, i fiorentini vorranno rispondere presenti alla celebra...
Antonella Burberi . 22 Giugno 2017
Comunicato stampa Ritornano i Giovedì dei Musei del Bargello La Direzione del Museo Nazionale del Bargello è lieta di annunciare che, grazie al piano di Valorizzazione 2017 del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo (Circolare n...
Antonella Burberi . 22 Giugno 2017
riceviamo e pubblichiamo L’Acropoli di Siena Divina Bellezza, SOTTO IL DUOMO, Percorsi di luce, Complesso del Duomo di Siena Nello SPAZIO nel TEMPO, Complesso Santa Maria della Scala Comunicato stampa 21 giugno 2017, ore 17.00 Santa Maria della...
DEApress . 22 Giugno 2017
Ecco l'esame di maturità ed un uomo che salta alla ribalta: Giorgio Caproni. « Buttate pure via ogni opera in versi o in prosa. Nessuno è mai riuscito a dire cos’è, nella sua essenza, una rosa ». Giorgio Caproni nasce a Livorno il 7 gennaio del 191...
L'AltopArlAnte . 21 Giugno 2017
  Un brano avvolto dalle dinamiche incalzanti proprie del pop, regala al contempo tematiche di grande profondità legate al percorso di vita dell’artista stesso. “Sale” racconta il desiderio di evasione che ognuno ha in sé, il porsi nuovi obbiettivi...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons