DEApress

Monday
Nov 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L'Italia che brucia necessita prevenzione

E-mail Stampa PDF

19990341_10211675846564180_2124764889545448729_n.jpg

L'emergenza incendi degli ultimi giorni sta devastando le foreste italiane, soprattutto al Sud: un dato piuttosto rilevante è quello estrapolato da Legambiente nel "Dossier Incendi". Dalla metà di giugno al 12 Luglio sono andati a fuoco 26mila ettari di boschi, quasi la stessa superficie (93,8%) che è bruciata in tutto il 2016.

L'associazione denuncia ancora una volta i "troppi e ingiustificati ritardi a partire dalle Regioni". In particolare ci sono 2 regioni, Campania e Lazio, che non hanno ancora approvato il Piano AIB 2017 (Piano antincendio boschivo) e le relative modalità attuative per organizzare la prevenzione tramite degli accordi con i Vigili del fuoco e la Protezione civile. Altre regioni come Calabria e Sicilia lo hanno fatto in parte e in ritardo. L'unica ad essersi mossa per tempo su entrambi i fronti è la Puglia. Un problema di base è quella che grava su un "numero insufficiente delle squadre di operai forestali e un'assenza di strategie e di misure di adattamento al clima".

Per il direttore di Legambiente, Stefano Ciafani, "è senza dubbio importante che vi sia una concreta assunzione delle proprie responsabilità, prime tra tutti le Regioni e i Comuni", e utilizzando la legge sugli ecoreati occorre aumentare i controlli che vanno a punire " piromani ed ecocriminali".

Sulla stessa lunghezza d'onda anche la Coldiretti che afferma come "12 miliardi di alberi dei boschi italiani siano diventati vere giungle ingovernabili in preda ai piromani a causa dell'incuria e dell'abbandono''. La siccità di una estate 2017 torrida si somma all'inarrestabile avanzata della foresta che senza alcun controllo si è impossessata dei terreni incolti e domina ormai più di 1/3 della superficie nazionale, impedendo i necessari interventi di manutenzione, difesa e sorveglianza. E' praticamente raddoppiata rispetto all'Unità d'Italia la superficie coperta da boschi che oggi interessa 10,9 milioni di ettari, "ma sono alla mercé dei piromani - sottolinea la Coldiretti - la maggioranza dei boschi italiani che, per effetto della chiusura delle aziende, si trovano ora senza la presenza di un agricoltore".

La Coldiretti conclude come ''solo il sostegno al lavoro nei boschi può realmente rappresentare la condizione per una manutenzione ordinata a disinnescare fenomeni spesso dolosi di incendi, attivando reti di volontariato in grado di supportare l'attività degli organi preposti all'attività di spegnimento". Nella fattispecie l'associazione ricorre all'articolo 70 della delega ambientale che prevede che debbano sempre essere remunerati i servizi collegati alla delega tra cui: fissazione del carbonio delle foreste a dell'arboricoltura da legno di proprietà demaniale (collettiva e privata); regimazione delle acque nei bacini montani; la salvaguardia della biodiversità delle prestazioni ecosistemiche e delle qualità paesaggistiche; la utilizzazione di proprietà demaniali e collettive per produzioni energetiche.

Share

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 13 Luglio 2017 18:50 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 19 Novembre 2017
Dopo una lunga malattia ieri 18 novembre 2027 si è spento Giorgio Antonucci, classe 1933, un grande uomo prima che medico, che ha dedicato la sua vita allo studio e lottando contro la psichiatria ufficiale. Aveva vissuto a Imola come primario di vari...
Silvana Grippi . 19 Novembre 2017
Il Centro Studi, Ricerche, Archivio D.E.A. e l'Associazione UnoCultura hanno iniziato a lavorare su un progetto che si chiama "Firenze old/new".   Il primo lavoro, è stato presentato ed esposto, con la collaborazione dell'Agenzia di Stampa...
Silvana Grippi . 19 Novembre 2017
DEApress ha bisogno di volontari per iniziare il nuovo progetto "Reporter sei tu" - vogliamo persone che amano la fotografia, il video e sanno montare video inchieste. Ma volgiamo anche persone che sanno mettersi in gioco davanti alle telecamere. S...
Silvana Grippi . 19 Novembre 2017
Karima Aboud, prima fotografa palestinese. Nata a Betlemme il 18 nvembre 1892, visse in Palestina e morì nel 1940. Discendente di una famiglia libanese che si trasferì a Nazareth. Suo padre era un pastore luterano e per po...
DEApress . 17 Novembre 2017
diretto da Silvia Lucchesi Lo schermo dell’arte Film Festival X edizione Firenze Cinema La Compagnia, Cango Cantieri Goldonetta, Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi,Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, Pal...
Fabrizio Cucchi . 17 Novembre 2017
Lontano dall'essere "un monopolio" di noi soliti rompiscatole, l'opposizione all'ergastolo, nel corso degli anni, è arrivata a contare un fronte assolutamente eterogeneo da J.D. Salinger (1) ad Aldo Moro (2). Questo dovrebbe essere considerato come u...
Silvana Grippi . 17 Novembre 2017
DEApress . 17 Novembre 2017
Prosegue la mostra fotografica "Alla scoperta della periferia: Novoli, le sue trasformazioni, i suoi personaggi" presso la Villa Pozzolini, Viale Guidoni 188 (FI)   tutti i pomeriggi dalle 16.00 alle 19.00, fino al 21 novembre 2017   ...
DEApress . 17 Novembre 2017
"Un Manifesto per la Scuola", domani sabato 18 novembre mobilitazione di Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola Rua, Snals Confsal. A Vicchio (Firenze) iniziativa al teatro Giotto dalle 11 alle 14, poi visita a Barbiana alla scuola di Don Milani. In ...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons