DEApress

Wednesday
Jul 26th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L'Italia che brucia necessita prevenzione

E-mail Stampa PDF

19990341_10211675846564180_2124764889545448729_n.jpg

L'emergenza incendi degli ultimi giorni sta devastando le foreste italiane, soprattutto al Sud: un dato piuttosto rilevante è quello estrapolato da Legambiente nel "Dossier Incendi". Dalla metà di giugno al 12 Luglio sono andati a fuoco 26mila ettari di boschi, quasi la stessa superficie (93,8%) che è bruciata in tutto il 2016.

L'associazione denuncia ancora una volta i "troppi e ingiustificati ritardi a partire dalle Regioni". In particolare ci sono 2 regioni, Campania e Lazio, che non hanno ancora approvato il Piano AIB 2017 (Piano antincendio boschivo) e le relative modalità attuative per organizzare la prevenzione tramite degli accordi con i Vigili del fuoco e la Protezione civile. Altre regioni come Calabria e Sicilia lo hanno fatto in parte e in ritardo. L'unica ad essersi mossa per tempo su entrambi i fronti è la Puglia. Un problema di base è quella che grava su un "numero insufficiente delle squadre di operai forestali e un'assenza di strategie e di misure di adattamento al clima".

Per il direttore di Legambiente, Stefano Ciafani, "è senza dubbio importante che vi sia una concreta assunzione delle proprie responsabilità, prime tra tutti le Regioni e i Comuni", e utilizzando la legge sugli ecoreati occorre aumentare i controlli che vanno a punire " piromani ed ecocriminali".

Sulla stessa lunghezza d'onda anche la Coldiretti che afferma come "12 miliardi di alberi dei boschi italiani siano diventati vere giungle ingovernabili in preda ai piromani a causa dell'incuria e dell'abbandono''. La siccità di una estate 2017 torrida si somma all'inarrestabile avanzata della foresta che senza alcun controllo si è impossessata dei terreni incolti e domina ormai più di 1/3 della superficie nazionale, impedendo i necessari interventi di manutenzione, difesa e sorveglianza. E' praticamente raddoppiata rispetto all'Unità d'Italia la superficie coperta da boschi che oggi interessa 10,9 milioni di ettari, "ma sono alla mercé dei piromani - sottolinea la Coldiretti - la maggioranza dei boschi italiani che, per effetto della chiusura delle aziende, si trovano ora senza la presenza di un agricoltore".

La Coldiretti conclude come ''solo il sostegno al lavoro nei boschi può realmente rappresentare la condizione per una manutenzione ordinata a disinnescare fenomeni spesso dolosi di incendi, attivando reti di volontariato in grado di supportare l'attività degli organi preposti all'attività di spegnimento". Nella fattispecie l'associazione ricorre all'articolo 70 della delega ambientale che prevede che debbano sempre essere remunerati i servizi collegati alla delega tra cui: fissazione del carbonio delle foreste a dell'arboricoltura da legno di proprietà demaniale (collettiva e privata); regimazione delle acque nei bacini montani; la salvaguardia della biodiversità delle prestazioni ecosistemiche e delle qualità paesaggistiche; la utilizzazione di proprietà demaniali e collettive per produzioni energetiche.

Share

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 13 Luglio 2017 18:50 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

DEApress . 26 Luglio 2017
  Metto qui un primo articolo sul "paro civico" convocato dall'opposizione in Venezuela. A disposizione di chi vuole riprenderlo e diffonderlo perché non lo troverete sul manifesto - Venezuela, i lavoratori respingono lo sciopero indet...
Silvana Grippi . 26 Luglio 2017
  Musica tradizionale africana e spettacoli con il fuoco   Membri del gruppo Mauro,Fabio,Ginevra,Leonardo,Cheikh,Alessio,Riccardo,Michelangelo,Francesco    Città natale: Pelago, Italia   ...
Thomas Maerten . 26 Luglio 2017
Domani alle 18:30 ci sarà un pic-nic di protesta in Viale Giovanni Luder, davanti all'Aeroporto di Firenze.Gli organizzatori si battono da anni per il parco che doveva nascere nell'area e dove ora invece stanno tentando di costruire il nuovo aeroport...
DEApress . 26 Luglio 2017
  Riceviamo da Geraldina Colotti e pubblichiamo: Cari tutte e tutti. Sono in Venezuela, dove le destre si preparano all'"ora zero" per impedire l'Assemblea costituente che porterebbe il paese verso qualcosa di simile allo Stato dei soviet...
Cosimo Biliotti . 25 Luglio 2017
Il sindaco Nardella: “Ridiamo un’anima a questo luogo, simbolo dell’amore del maestro per Firenze” “Oggi presentiamo un luogo importante non solo per Firenze ma anche per l’Italia e per tutto il mondo. Franco Zeffirelli ha voluto portare qui questo ...
Fabrizio Cucchi . 25 Luglio 2017
Il successo dello sciopero dei trasporti dello scorso 16 Giugno, suscitando le ire padronali, si è lasciato dietro uno strascico di polemiche e di minacce di azioni repressive. Il Renzi (1) fù tra i primi a cominciare, ma il "Garante per gli scioperi...
Paolo Ferrantini  . 25 Luglio 2017
Stati Uniti succubi del tabacco. Secondo una recente classifica stilata dal Bat (British American Tobacco) gli americani sono il mercato più esteso al mondo, dietro solamente a quello cinese. Nonostante un tasso percentuale di fumatori al ribasso, ...
L'AltopArlAnte . 25 Luglio 2017
  Dopo le 60mila presenze raccolte nelle ultime edizioni, torna l’atteso festival dedicato ad avvenimenti, emozioni, stimoli intellettuali e creativi, che quest’anno confluiscono nel tema “Memorie dal sottosuolo”. #memoriedalsottosuolo Il festiv...
Cosimo Biliotti . 24 Luglio 2017
Debutta il 2 agosto il bike sharing a flusso libero made in Florence. Con biciclette dotate di Gps e facilmente identificabili grazie al loro telaio in alluminio, le ruote arancioni, il sellino e il cestino neri.  Oggi il sindaco Dario Nardella e il...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons