DEApress

Tuesday
Oct 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Visita ministro Delrio ai cantieri della tramvia. Confermato l'avvio per febbraio 2018

E-mail Stampa PDF

0Image 4 2

 

Il sindaco Dario Nardella e il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio hanno visistato la stazione ipogea della linea 2 della tramvia in viale Guidoni. Nell'occasione il sindaco ha confermato, alla presenza di tutti i soggetti coinvolti nella costruzione dell'opera, che ogungo dovrà prendersi le proprio responsabilità e fare il possibile per finire i lavori entro il febbraio 2018. Il presidente di Tram Spa, Bartaloni ha confermato che, sebbene sia una missione estremamente difficile, proveranno a far partire le linee entro i tempi promessi, anche perchè sono previste pesanti penali in caso di ritardi. 

Il ministro Delrio, evidentemente poco informato, si è stupito che i lavori non fossero terminati entro questa estate. Con buona probabilità la linea 2 entrerà in pieno servizio attorno a maggio 2018, esattamente a 4 anni dall'inizio dei cantieri. Come hanno confermato dei tecnici sul posto, data la difficoltà dell'operazione, i 4 anni per la realizzazione delle due linee sono ragionevoli, sopratutto a confronto con i 7 impiegati per fare la sola linea 1. 

 

0Image 4 1

 

Il comunicato del comune di Firenze: 

Procedono i lavori della fermata sotterranea di viale Guidoni. Questa mattina il sindaco Dario Nardella e il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio hanno effettuato una visita al cantiere della linea 2 in viale Guidoni. Si tratta della fermata ipogea, ovvero sotto il piano stradale, realizzata all’interno della trincea che collega l’aeroporto Vespucci con via di Novoli sottoattraversando viale Luder, viale Guidoni e la linea ferroviaria Firenze-Pisa per poi tornare gradualmente a livello stradale e innestarsi appunto in via di Novoli. In tutto si tratta di quasi 800 metri di galleria con le due rampe a cielo libero per uno sviluppo complessivo di circa un chilometro. Questa fermata diventerà anche il nodo di interscambio con il parcheggio scambiatore da 1.500 posti e con la linea ferroviaria. Alla visita erano presenti anche l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, l’assessore regionale alla mobilità e trasporti Vincenzo Ceccarelli, oltre ai vertici di Tram Spa e di Glf-Grandi Lavori Fincosit. 
“Questa è una delle fermate più complesse della tramvia – ha sottolineato il sindaco Nardella – e abbiamo voluta farla vedere al ministro Delrio insieme al Viadotto di San Donato, altra opera significativa della linea 2. Il sistema tranviario rappresenta un’opera strategica e straordinaria: quando saranno in funzione anche le linee 2 e 3 saranno 37 milioni i passeggeri che ogni anno utilizzeranno questo mezzo di trasporto. Un’opera che non servirà solo i fiorentini ma anche i cittadini della Città Metropolitana e i pendolari che arriveranno da altre zone della Regione e che potranno utilizzare la tramvia sia lasciando il mezzo privato nei parcheggi scambiatori sia effettuando l’interscambio con i treni. L’obiettivo è terminare i lavori secondo gli impegni presi dalle ditte che adesso devono dare il massimo per rispettare i tempi”, così ha concluso il sindaco. 

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 30 Maggio 2017 10:06 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il fascino di un racconto estemporaneo e leggendario viene rivestito di un sound ibrido che alterna musica classica e prog per un risultato del tutto innovativo ed accattivante. “Il Distacco” è un brano che racconta l’evento epico della separazi...
DEApress . 16 Ottobre 2017
I premi al miglior medio e corto sono andati rispettivamente a “On the Edge of Life” di Yaser Kassab (Siria) e “Duelo” di Alejandro Alonso Estrella (Cuba). La targa Gian Paolo Paoli va a “Maman Colonelle” di Dieu...
DEApress . 16 Ottobre 2017
“La via Sonora – Musica che urla”| Associazione Musica a Traverso LA VIA SONORA è il progetto pilota che attraverso una serie di eventi affronta il tema dei diritti umani usando l’arte e la musica in particolare. MUSICA CHE URLA focalizza l’atten...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il modello e ballerino debutta nel panorama discografico sperimentando un mix di musica trance, dance, ed elettronica EDM in un pezzo che sa accontentare i palati musicali di vecchie e nuove generazioni. Un "esperimento sonoro" audace ed ipnotico...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il punto di vista sempre acuto e pungente dei sei istrionici musicisti dà ora vita al racconto musicale che descrive metaforicamente chi vive di rendita senza mai esporsi in prima persona. “Cucù” è un brano che prende un po' in giro gli arrampica...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  La malinconica fotografia di Torino è culla del ricordo di un amore ormai sbiadito, supportato da un suono dinamico e coinvolgente che si libera in un ritornello dalla melodia trascinante. "Giorni di Periferia" è l'unico pezzo d'amore che Mac...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Con la collaborazione autorale di Giuseppe Anastasi e la produzione artistica di ValterSacripanti, nasce un brano che sviscera le dinamiche del percorso di crescita e maturazione che ognuno di noi affronta, attraverso un sound pop-rock di forte im...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
    Non una comune canzone d’amore ma un atto di ribellione che incita a non arrendersi mai dinnanzi agli stereotipi imposti dalla società. “Da Lungomare” non racconta di un altro amore finito e romanticamente disperato ma urla il bisogno di non...
Fabrizio Cucchi . 15 Ottobre 2017
Come ho già documentato in passato (1) le (purtroppo) nostre ferrovie, ma soprattutto la stazione fiorentina di S.M.Novella, sono il quotidiano teatro del peggio di quanto possono fare i cittadini, gli imprenditori, nonchè di scenette poco edificat...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons