DEApress

Saturday
Sep 22nd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L'assassinio di Kuciac, nuovo attacco alla libertà di informazione

E-mail Stampa PDF

La purtroppo lunga storia di delitti contro il mondo dell'informazione e i suoi esponenti si arricchisce di un nuovo, triste capitolo. Il 25 Febbraio la polizia ha rinvenuto nella sua abitazione di Velka Macva, poco distante dalla capitale della Skovacchia bratislava, il corpo senza vita di Jan Kuciac, ventisettenne giornalista investigativo della Aktuality sk, e della sua compagna. Le idagini sull'accaduto sono ancora in corso ma, secondo le prime impressioni degli inquirenti riferite da Tibor Gaspar, l'accaduto sarebbe da correlarsi al lavoro di indagine di Macva sulle frodi fiscali.

Un tentativo, insomma, di mettere a tacere quella libertà di informazione e quel diritto di parola che stanno alla base della professione giornalistica. Immediata la reazione della Springer, editore tedesco della testata per cui lavorava Kuciac, che ha duramente condannato l'assassinio ed è in contatto con le autorità slovacche,  e dei leader del paese, che hanno promesso la massima collaborazione per far luce sull'accaduto. "Dobbiamo agire d'urgenza per punire i responsabili e garantire nel nostro Stato di diritto che tutti i giornalisti lavorino in condizioni di assoluta sicurezza", ha dichiarato il capo dello Stato, Andrej Kiska. "Se sará provato che Kuciak è stato assassinato per la sua attività di giornalista investigativo, saremo di fronte a un grave attacco alla libertà di stampa e informazione in Slovacchia, grave attacco cui il mio governo risponderà duramente, con ogni mezzo, in nome della democrazia e dello Stato di diritto" gli ha fatto eco il premier Fico.

In molti potebbero chiedersi se valga la pena rischiare la propria vita per un lavoro, per smascherare i disonesti e portare più trasparenza nel mondo. Forse si, magari no...ma sicuramente vale la pena farlo per far si che una vita non libera non sia più ammissibile nè tollerata, che quei diritti conquistati a caro prezzo vengano usati e reclamati con orgoglio e non offuscati dalla paura, dalle restrizioni e dalle angherie. 

fonte: http://www.repubblica.it/esteri/2018/02/26/news/slovacchia_giornalista_ucciso-189822996/

Share

Ultimo aggiornamento ( Sabato 03 Marzo 2018 18:45 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

massimo.pieraccini . 21 Settembre 2018
       A Firenze si sono dati appuntamento gli studiosi delle università Europee insieme alle autorità ed a coloro che sono in prima linea nella gestione delle emergenze per parlare degli aspetti culturali legati alla gestione d...
Piero Fantechi . 21 Settembre 2018
Al via dal 7 Settembre presso la Sala Dei Marmi al Parterre, l'iniziativa del Centro Studi D.E.A.onlus a favore del Mediterraneo dove artisti, fotografi, poeti, scrittori, scultori, giornalisti, musicisti, attori e registi si incontrano p...
Piero Fantechi . 21 Settembre 2018
    Dal 21 al 23 settembre nel complesso monumentale delle Murate – negli spazi PAC - Progetti Arte Contemporanea, Caffè Letterario Le Murate e Libreria Nardini – si terrà la quarta edizione di Firenze RiVista, festival delle ...
DEApress . 21 Settembre 2018
Arezzo, 20 settembre 2018 - Piero Bruni e Filippo Bagni  due lavoratori morti per asfissia questa mattina all'Archivio di Stato di Arezzo Piero Bruni di 59 anni e Filippo Bagni di 55, entrambi residenti ad Arezzo sono le due vittime d...
DEApress . 21 Settembre 2018
BOGOTA'  - E' stato chiuso, il Museo dedicato alle gesta di Pablo Escobar, in modo temporaneo, fino a quando le irregolarità amministrative riscontrate non saranno risolte". Il museo che esalta la vita e le gesta di Pablo Escobar, il defun...
Silvana Grippi . 20 Settembre 2018
Foto del giorno scelta per voi dall'Archivio storico DEA  In viaggio tra Turchia, Siria e Libano -  Agosto 1998 Foto di Silvana Grippi    
Silvana Grippi . 20 Settembre 2018
  Un morto durante lo sgombero in una foresta contro gli ambientalisti che vivono da cinque anni su casette costruite sui rami degli alberi. Nella foresta di Hambach questa gente cortaggiosa che vuole impedire la deforestazione utile all'e...
DEApress . 20 Settembre 2018
L'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) ha premiato il lavoro di due ricercatrici dell'Università di Firenze con un importante riconoscimento.  Benedetta Nacmias, docente di Neurologia, e Linda Vignozzi, docente di Endocr...
Beatrice Canzedda . 20 Settembre 2018
Il mondo dell'editoria saluta Inge Feltrinell, storica presidente della omonima casa, scomparsa all'età di 88 anni. "Ci lascia oggi Inge Feltrinelli. Condividiamo questo triste momento prendendoci l'impegno di continuare a percorrere la strada d...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons