DEApress

Saturday
Jun 24th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

"IL PRIMATO DELLA LUCE" Aurelio Amendola

E-mail Stampa PDF

riceviamo e pubblichiamo

Aurelio Amendola - “Il primato della luce”

A cura di Antonio Natali e Adriano Bimbi

Sala delle Colonne – Via Tanzini, Pontassieve

Una mostra che arriva a Pontassieve dopo il successo al Museo Ermitage di San Pietroburgo

Inaugurazione domenica 9 aprile alle ore 17.30

Nuovo appuntamento con le mostre in Sala delle Colonne. Si inaugura domenica 9 aprile alle ore 17,30 la mostra fotografica di Aurelio Amendola “Il primato della luce”. La mostra – curata da Antonio Natali e Adriano Bimbi – vede protagonisti gli scatti d’arte di Aurelio Amendola che con “Il primato della luce” ci conduce alla scoperta di Michelangelo Buonarroti attraverso immagini in bianco e nero che ne esaltano le opere. La mostra unisce due tecniche, con una di queste, la fotografia, che ne esalta un’altra, la scultura, andando a offrire nuove prospettive ad opere di fama mondiale e di grande pregio. Una mostra che arriva a Pontassieve dopo il successo di pubblico ottenuto lo scorso anno nelle sale del museo Ermitage di San Pietroburgo.

Michelangelo e la sua scultura sono i protagonisti e l’obiettivo del fotografo cerca di cogliere punti di osservazione diversi per esaltarne il genio. Luci e ombre esaltano dettagli, trasfigurano i contorni, li delineano regalandoci punti di osservazione diversi, offrendo ad opere su cui ormai è stato scritto tutto, un punto di analisi diversa. Le forme e i volumi di Michelangelo sono un conclamato patrimonio destinato nei secoli ad essere ammirato, opere simbolo che colpiscono per la forza che emerge dall’anatomia del corpo umano, per la potenza espressiva, per quell’insieme che genera un bellezza assoluta. Ecco perché l’opera di Amendola è un atto d’amore, coraggioso e affascinante, che cattura i frammenti del Buonarroti riuscendo a farne un’opera compiuta, che non vive del riflesso, ma che dal riflesso prende una propria vita. La mostra “il primato della luce” vuole essere un’occasione non solo per celebrare opere d’arte di grande bellezza, ma per far conoscere questo artista che sa scovare e scavare tra l’imponente massa marmorea, facendone uscire delicatezza, passione, espressione.

All’inaugurazione – domenica 9 aprile ore 17,30 – saranno presenti l’autore Aurelio Amendola, Monica Marini, Sindaco del Comune di Pontassieve; Carlo Boni, Assessore alle Politiche Culturali; Antonio Natali, Storico dell’Arte e Adriano Bimbi, Docente Accademia di Belle Arti di Firenze.

Orari mostra: Ingresso libero martedì, giovedì, sabato, domenica ore 16.00-19.00 / mercoledì, venerdì ore 9.00-12.00 Lunedì chiuso Tel. 055 8360344-346 cultura@comune.pontassieve.fi.it

Biografia (fonte www.aurelioamendola.it) - Nel corso della sua lunga carriera di fotografo Aurelio Amendola si dedica principalmente all’arte contemporanea, immortalando i protagonisti dell’arte del Novecento: De Chirico, Lichtenstein, Pomodoro, Schifano, Warhol, per ricordarne solo alcuni. Tra le numerose monografie dedicate ai maggiori scultori e pittori contemporanei ricordiamo Marino Marini, Burri, Manzù, Fabbri, Ceroli, Vangi, Kounellis. Aurelio Amendola è poi noto per le fotografie delle sculture del Rinascimento italiano: ha documentato l’opera di Jacopo Della Quercia, Michelangelo e Donatello, e illustrato singoli capolavori e monumenti quali il pulpito pistoiese di Giovanni Pisano, il fregio robbiano dell’Ospedale del Ceppo, sempre a Pistoia, Santa Maria della Spina e il Battistero a Pisa, San Pietro in Vaticano. San Pietro in Vaticano è il primo di una serie dedicata ai grandi temi dell’arte italiana visitati secondo l’ottica personale del fotografo, presenta una campagna iconografica completamente nuova, calibrata sul “taglio” e sulle esigenze specifiche del progetto: approfittando della rara occasione di un contatto senza vincoli con i monumenti berniniani e, più in generale, con i vari elementi architettonici e scultorei caratterizzanti San Pietro, simbolo di tutta la cristianità, Amendola riesce a riprenderne gli scorci e i particolari più inaspettati.

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 23 Giugno 2017
L'Edizione D.E.A. Firenze presenta "Correvo pensando ad Anna"  di Pasquale Abatangelo si può ordinare scrivendo a redazione@deapress.com      "...Luca decise tutto in un attimo. Ringhiò che bisognava recuperare il compa...
Silvana Grippi . 23 Giugno 2017
    5x1000 al Centro D.E.A. è un benefit per la società L'Associazione D.E.A. onlus (Didattica-Espressione-Ambiente) lavora con volontari/e - fin dal 1987 - per una società migliore, libera e informata Destinarci il tuo 5X1000 per l...
Silvana Grippi . 23 Giugno 2017
Care lettrici e cari lettori, L'Agenzia di Stampa DEApress vi rigrazia per la vostra attenzione. Abbiamo inziato a pubbliare come DEApress era il 1997 (Reg. Trib. Firenze n° 4706 – 9/7/’97) per volontà del prof. Pio Baldelli docentre di Comunicazion...
Paolo Ferrantini  . 22 Giugno 2017
“RIVERSIDE PICNIC” by “Easy Living” Sabato 24 Giugno dalle 18 Spiaggetta sull’Arno “San Giovanni non vuole inganni!”. Nonostante il periodo poco felice obbliga alla prudenza, i fiorentini vorranno rispondere presenti alla celebra...
Antonella Burberi . 22 Giugno 2017
Comunicato stampa Ritornano i Giovedì dei Musei del Bargello La Direzione del Museo Nazionale del Bargello è lieta di annunciare che, grazie al piano di Valorizzazione 2017 del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo (Circolare n...
Antonella Burberi . 22 Giugno 2017
riceviamo e pubblichiamo L’Acropoli di Siena Divina Bellezza, SOTTO IL DUOMO, Percorsi di luce, Complesso del Duomo di Siena Nello SPAZIO nel TEMPO, Complesso Santa Maria della Scala Comunicato stampa 21 giugno 2017, ore 17.00 Santa Maria della...
DEApress . 22 Giugno 2017
Ecco l'esame di maturità ed un uomo che salta alla ribalta: Giorgio Caproni. « Buttate pure via ogni opera in versi o in prosa. Nessuno è mai riuscito a dire cos’è, nella sua essenza, una rosa ». Giorgio Caproni nasce a Livorno il 7 gennaio del 191...
L'AltopArlAnte . 21 Giugno 2017
  Un brano avvolto dalle dinamiche incalzanti proprie del pop, regala al contempo tematiche di grande profondità legate al percorso di vita dell’artista stesso. “Sale” racconta il desiderio di evasione che ognuno ha in sé, il porsi nuovi obbiettivi...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons