DEApress

Monday
Nov 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

MICHELANGELO E L'ASSEDIO DI FIRENZE (1529-1530)

E-mail Stampa PDF

Firenze , Casa Buonarroti – Inaugura il 21 giugno e sarà visitabile fino al 2 ottobre 2017 la mostra “Michelangelo e l’assedio di Firenze (1529 – 1530)” a cura di Alessandro Cecchi e realizzata con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, del Comune di Firenze e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

Con questa interessante mostra Casa Buonarroti divulga la figura di Michelangelo non solo come artista, ma anche come cittadino di “sicura fede repubblicana” che contribuì alla difesa della città nell’assedio che, però, vide capitolare Firenze, il 12 agosto 1530.

La città aveva resistito per dieci lunghi mesi, anche grazie ai bastioni apprestati da Michelangelo sulla collina di San Miniato, centro nevralgico della difesa della città repubblicana.

Fin dal 1528 l’artista venne chiamato a fornire pareri e progetti e nel 1529 fu nominato “generale governatore et procuratore” per la sua indubbia competenza di architetto militare. Di questo periodo sono conservati in Casa Buonarroti i venti disegni databili dagli anni 1528-1529: sono fogli “carichi d’avvampante furore e dirompente energia”, come ben li ha descritti Carlo Giulio Argan. Non si tratta di studi preparatori in vista di una futura costruzione, vennero usati solo in parte in quanto opere troppo costose e anche per mancanza di tempo.

Per fortificare Firenze allora ripiegarono su fortificazioni effimere ma efficaci come i bastioni che sorsero nei punti deboli della cinta muraria.

La mostra si articola in tre sezioni: la prima sezione espone proprio dipinti, documenti, libri, disegni, medaglie e monete e con grande emozione se ne trae l’immagine viva della seconda repubblica fiorentina, pronta – con la protezione del Cristo re – all’estremo sacrificio in difesa della “dolce libertà”.

La seconda sezione è dedicata ai combattenti di entrambe le parti: i mercenari al soldo di Firenze, come i capitani traditori ritratti impiccati in effige per un piede, presenti nei disegni di Andrea del Sarto e i giovani della Milizia e Ordinanza fiorentina che si distinsero per il loro valore, ripresi dal Pontormo e dal Del Sarto.

L’ultima sezione è dedicata al connubio tra arte e fede e in particolare, al Savonarola e alla pittura di soggetto religioso che vide la luce proprio durante l’assedio. Sono in mostra la Sacra famiglia Medici di Andrea del Sarto, la Madonna col Bambino e San Giovannino eseguita dal Pontormo, oltre all’opera che lo stesso artista dipinse per le donne dello Spedale degli Innocenti,  la tavola col Martirio dei Diecimila.

Casa Buonarroti – Via Ghibellina n. 70 – Firenze

Tel. 055/241752 www.casabuonarroti.it

 

alt

 

Michelangelo

Studio di fortificazione per il Prato di Ognissanti

matita rossa, penna e acquerello marrone, mm 397 x 554

Firenze, Fondazione Casa Buonarroti, inv. 15 A

 

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 19 Novembre 2017
Dopo una lunga malattia ieri 18 novembre 2027 si è spento Giorgio Antonucci, classe 1933, un grande uomo prima che medico, che ha dedicato la sua vita allo studio e lottando contro la psichiatria ufficiale. Aveva vissuto a Imola come primario di vari...
Silvana Grippi . 19 Novembre 2017
Il Centro Studi, Ricerche, Archivio D.E.A. e l'Associazione UnoCultura hanno iniziato a lavorare su un progetto che si chiama "Firenze old/new".   Il primo lavoro, è stato presentato ed esposto, con la collaborazione dell'Agenzia di Stampa...
Silvana Grippi . 19 Novembre 2017
DEApress ha bisogno di volontari per iniziare il nuovo progetto "Reporter sei tu" - vogliamo persone che amano la fotografia, il video e sanno montare video inchieste. Ma volgiamo anche persone che sanno mettersi in gioco davanti alle telecamere. S...
Silvana Grippi . 19 Novembre 2017
Karima Aboud, prima fotografa palestinese. Nata a Betlemme il 18 nvembre 1892, visse in Palestina e morì nel 1940. Discendente di una famiglia libanese che si trasferì a Nazareth. Suo padre era un pastore luterano e per po...
DEApress . 17 Novembre 2017
diretto da Silvia Lucchesi Lo schermo dell’arte Film Festival X edizione Firenze Cinema La Compagnia, Cango Cantieri Goldonetta, Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi,Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, Pal...
Fabrizio Cucchi . 17 Novembre 2017
Lontano dall'essere "un monopolio" di noi soliti rompiscatole, l'opposizione all'ergastolo, nel corso degli anni, è arrivata a contare un fronte assolutamente eterogeneo da J.D. Salinger (1) ad Aldo Moro (2). Questo dovrebbe essere considerato come u...
Silvana Grippi . 17 Novembre 2017
DEApress . 17 Novembre 2017
Prosegue la mostra fotografica "Alla scoperta della periferia: Novoli, le sue trasformazioni, i suoi personaggi" presso la Villa Pozzolini, Viale Guidoni 188 (FI)   tutti i pomeriggi dalle 16.00 alle 19.00, fino al 21 novembre 2017   ...
DEApress . 17 Novembre 2017
"Un Manifesto per la Scuola", domani sabato 18 novembre mobilitazione di Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola Rua, Snals Confsal. A Vicchio (Firenze) iniziativa al teatro Giotto dalle 11 alle 14, poi visita a Barbiana alla scuola di Don Milani. In ...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons