DEApress

Saturday
Sep 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

PALAZZO PITTI - OMAGGIO AL GRANDUCA

E-mail Stampa PDF

Palazzo Pitti, Firenze – In occasione della Festa di San Giovanni – patrono della città di Firenze, le Gallerie degli Uffizi hanno inaugurato la mostra “OMAGGIO AL GRANDUCA, Memorie dei piatti d’argento per la Festa di San Giovanni”, visitabile fino al 24 settembre.

Con questo evento culturale le Gallerie degli Uffizi hanno voluto mettere in luce un episodio tanto appassionante quanto poco noto dell’oreficeria italiana tra Sei e Settecento, che trae la sua origine dalla ricorrenza di San Giovanni Battista, solennemente festeggiata a Firenze già in antico il 24 giugno di ogni anno e delle relazioni diplomatiche di Casa Medici che estendeva la sua influenza sull’ambiente curiale romano.

Queste circostanze portarono nelle collezioni medicee una straordinaria raccolta di piatti istoriati d’argento, eseguiti su disegno dei più significativi artisti romani del tempo.

Il Cardinale Lazzaro Pallavicini dispose un legato testamentario che prevedeva che il suo erede dovesse lasciare al Granduca fiorentino e dopo di lui al suo primogenito, per i favori ricevuti , un argento lavorato il cui valore ammontasse a trecento scudi.

A partire dal 1680 e per ben cinquantotto anni Cosimo II e il suo successore, il figlio Gian Gastone, ricevettero altrettanti pregiati bacili d’argento con storie che illustravano i fasti dinastici della Casata fiorentina.

Dalle ricerche emerse si è potuto stabilire che solo per il primo anno – per il poco tempo a disposizione – la famiglia offrì un bacino già in loro possesso, ma negli anni successivi il Cardinale Giacomo Rospigliosi, si servì dei disegni di Carlo Martini, tra i massimi esponenti della pittura romana della seonda metà del Seicento, disegni conservati a Chatsworth ed esposti in mostra.

Alla morte del cardinale Giacomo Rospigliosi, fu Giovan Battista Rospigliosi, in nome del figlio Nicolò in tenera età, a proseguire nelle volontà del Pallavicini, fino alla morte avvenuta nel 1722.

Furono chiamati i più valenti pittori al servizio dei Rospiglioso: Ciro Ferri, Pietro Lucarelli, Ludovico Gimignani, Lazzaro Baldi e dal 1700 furono gli argentieri a progettare le tese.

A Firenze gli argenti arrivati in dono a Cosimo II erano conservati nella Guardaroba di Palazzo Vecchio, mentre quelli arrivati in dono a Gian Gastone rimasero nella residenza di Palazzo Pitti. Nel tempo alcuni sono stati fusi per ripianare il precario bilancio dello stato toscano e ad oggi se ne può solo constatare la scomparsa.

Dei “piatti di San Giovanni” sarebbe svanito anche il ricordo se la Manifattura Ginori di Doccia, per volontà del suo fondatore, il Marchese Carlo Ginori, tra il 1746 e il 1748, non avesse fatto realizzare dall’argentiere Pietro Romolo Bini, le forme in gesso tratte dagli originali da cui sono derivati i calchi in gesso esposti in mostra.

Oggi i calchi, donati molti anni fa dal Marchese Leonardo Ginori Lisci alle Gallerie fiorentine, sono esposti nelle sale di Palazzo Pitti che accolgono il Tesoro dei Medici e sono l’unica testimonianza tangibile della magnificenza della perduta serie in argento.

www.gallerieuffizimostre.it

alt

1680

Allegoria del dominio della Toscana sul mare

calco in gesso

Firenze, Gallerie degli Uffizi, Tesoro dei Granduchi

Argentiere: Bartolomeo Colleoni (pulitura) (Gallese 1633 - Roma 1708)

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 22 Settembre 2017
Il Centro DEA organizza  Ripartono i CORSI BASE dei programmi leader della #grafica! Impara a post-produrre ed impaginare in 10 ore di corso su Adobe#Photoshop e Adobe #Indesign.➡️ DOVE SI SVOLGONO I CORSI?A Firenze, in Via Fa...
Silvana Grippi . 22 Settembre 2017
Partecipa al progetto editoriale "REPORTER sei TU" DEApress Journal intende coinvolgere uomini e donne, di varie categorie di età tra cui anche i giovani, ad un progetto aperto al contributo di tutti, rivolto all'espressione e alla comunicazione...
Silvana Grippi . 22 Settembre 2017
Inizia alla Galleria Il Ponte la stagione espositiva con l'artista Luca Patella - NON OSO/OSO NON - dal 22 settembre al 10 novembre 2017, una creazione eterogenea di varie forme espressive. L'artista definisce questa esposizione un dialogo tra COSC...
massimo.pieraccini . 22 Settembre 2017
  Arrivano domani sera sabato 23 settembre a Firenze il coro Bachis Sulis di Aritzo un paese dell'entroterra Sardo, in provincia di Nuoro tra Oristano e Arbatax, saranno ospiti del coro Fiorentino La Martinella al teatro Goldoni in via Santa Ma...
Veronica Cellai . 22 Settembre 2017
I bellissimi ritratti riuniti nella Mostra SCRAPS (ovvero "frammenti") saranno esposti presso la biblioteca Crescenzago (MI) fino all'8 ottobre 2017. Ingresso libero. "La prima volta che ho visto un ritratto di Hermes Mereghetti ho avuto la sensaz...
Silvana Grippi . 22 Settembre 2017
Nella fotografia la repressione marocchina contro manifestanti saharawi a Layoune - Sahara occidentale  
DEApress . 22 Settembre 2017
  CONTEMPORANEA FESTIVAL 2017 presenta SYNCHRE / Lorenzo Brusci, Luca Canciello inREQUIEM Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci: sabato 23 settembre, ore 22.30   Dal 22 al 26 settembre torna CONTEMPORANEA FESTIVAL, un punto...
Veronica Cellai . 22 Settembre 2017
Foto ripresa dal web   E' di tre giorni fa la notizia riguardante una classe di un istituto primario di Padova composta da tutti bambini stranieri, riportata da il Corriere di Padova. La scuola elementare Antonio Rosmini di Padova infatti è al...
DEApress . 22 Settembre 2017
Don Milani prima di Barbiana. L’esperienza del prete scomodo a Calenzano nello spettacolo che chiude Avamposti Festival Sabato 23 ore 21,30 e domenica 24 settembre ore 16,30 e 21.30 Teatro Manzoni - via Mascagni 18 - Calenzano (Fi) ...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons