DEApress

Thursday
Aug 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Dodici anni dalla morte del prof.Paolo Emilio Pecorella

E-mail Stampa PDF

20526174_471012389943311_6754257121531314550_n.jpg

 

20526232_471019363275947_3692427953566855326_n.jpg

Foto 1 - I giovani che parteciparono alla Missione del 1998 . Foto 2 - Un momento di condivisione - Foto di Silvana Grippi 

In ricordo della morte del Prof. Paolo Emilio Pecorella, avvenuta il 30 agosto 2005, in un tragico incidente mentre conduceva gli scavi del sito di Tell Barri, l' antica città di Kahat, vicino ad Al Hasakeh, 700 chilometri a nord della capitale siriana di Damasco.

Emilio Pecorella, docente di Archeologia del Vicino Oriente dal 1984 al 2005 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Univesità degli Studi di Firenze, muore a 69 anni nella cittadella da lui amata a cui si deve la prima indagine e la realizzalizzazione di questo vasto scavo. 
Secondo una prima ricostruzione, fatta dagli studenti, l'incidente è avvenuto mentre lui si trovava in cima alla collina degli scavi di Tell Barri per effettuare dei rilievi fotografici: dopo essersi girato per cambiare un obiettivo ha perso l' equilibrio, precipitando da una altezza di diversi metri.
Pecorella, Insieme alla prof.ssa Raffaella Pierobon dell'Università di Napoli, dirigeva la missione archeologica italiana in Siria fin da 1980. Le campagne di scavo  - sostenute anche con finanziamenti del Ministero dell' Università e del Ministero degli Esteri - in quegli anni, hanno dato risultati importanti. Nel 1998 è apparso un importante volume dal titolo Tell Barri/Kahat del professor Pecorella, e nel 2005 stava finendo la stesura di un Manuale di Archeologia anatolica e la revisione del catalogo delle collezioni del Vicino Oriente Antico del Museo Archeologico di Firenze. 
Ho avuto la fortuna di visitare lo scavo sia nel 1995 che nel 1998, la zona archeologica era ben custodita da una famiglia libanese. 
Oggi è impossibile raggiungere la missione in quanto territori di guerra. 
 
Articoli precedenti:
 
 
 
 
 

Share

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 16 Agosto 2017 17:47 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 16 Agosto 2017
Silvana Grippi . 16 Agosto 2017
  Foto 1 - I giovani che parteciparono alla Missione del 1998 . Foto 2 - Un momento di condivisione - Foto di Silvana Grippi  In ricordo della morte del Prof. Paolo Emilio Pecorella, avvenuta il 30 agosto 2005, in un tragico incidente...
L'AltopArlAnte . 16 Agosto 2017
  Atmosfere blues e funky degli anni ’60 e ’70 aleggiano intorno ad un testo surreale dando vita ad un pezzo al contempo provocatorio e frizzante. “Canzone sul Nulla” è il singolo di debutto della diciannovenne Eleonora Mila. Il brano, prodotto d...
Silvana Grippi . 16 Agosto 2017
Nuovo corso di laurea magistrale dell’Università di Firenze  Un manager delle biotecnologie per l’ambiente e l’agricoltura sostenibile  “Una pianificazione responsabile delle risorse del nostro pianeta - dice Roberto De Philipp...
Silvana Grippi . 16 Agosto 2017
  Salviamo gli alberi di Via Corsica (56 hyppocastani) - ph. silvana grippi     Firenze - una politica di abbattimento degli alberi in tutta la città. Non si capisce la scelta e l'individuazione degli alberi che sono sani e giova...
Silvana Grippi . 16 Agosto 2017
  Giovedì 24 agosto 2017 danza e musica dal vivo nel cartellone di Sovicille d’Estate    “DIS-CRIMINE” DI MOTUS  AL MUSEO ETNOGRAFICO DEL BOSCO DI ORGIA     Sarà una notte magica quella di giovedì 24 Agosto al Mus...
Cosimo Biliotti . 13 Agosto 2017
Era il 29 aprile 1899 quando per la prima volta nella storia un'automobile riuscì a superare la velocità di 100 km orari. Questa vettura apparteneva al belga Camille Jenatzy, si chiamava La Jamais Contente ed era un'auto elettrica.  Da quel giorno...
DEApress . 11 Agosto 2017
Minniti scatena l’alleato libico e piega la chiesa. Fuoco incrociato sulle ONG.   di Fulvio Vassallo Paleologo La guerra alle ONG che fanno soccorso in mare sembra giunta ad un punto di svolta, con l‘attacco a fuoco di una motovedett...
Silvana Grippi . 10 Agosto 2017
Un agguato di mafia, nel foggiano, a S. Marco in Lamis, ha riaperto una pentola dove il coperchio, in quella zona, era chiuso da tempo. Uccisi due uomini in un agguato in cui hanno fatto le spese anche altre due persone potenziali testimoni. Si è se...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons