DEApress

Wednesday
Apr 26th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Seconda giornata di Middle East Now

E-mail Stampa PDF
L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi e spazio al chiuso
 

Mercoledì 5 Aprile si è svolta, presso il Cinema La Compagnia, la seconda giornata del festival Mddle East Now che quest'anno è alla sua ottava edizione con il tema Urban Middle East e che ha l'intenzione di raccontare quella che è la vita delle persone comuni nelle metropoli del medo oriente - il Cairo, Tehran, Beirut, Istanbul, Tel-Aviv, Ramallah, Tunisi, Gaza, La Mecca, Baghdad, Aleppo e Damasco - attraverso le sue strade, le sue piazze, i mercati, il traffico, i rumori e la musica. Questa seconda giornata si è aperta in mattinata (alle ore 10:00) con una proiezione pensata per spiegare agli adolescenti, ragazzi delle medie e delle superiori, quelle che sono le dinamiche del medio oriente e bla comparsa dello stato islamico. A partire dalle 16:00, invece, sono stati proiettati tre cortometraggi che prendevano in esame storie differenti in regioni differenti del medio oriente.

Il primo - "Pale Mirrors"di Salem Salavati - è ambientato nel Kurdistan Iraniano.

Il secondo cortometraggio - "The Rifle, the Jackal, the Wolf and a Boy" di Oualid Mouaness - ambientato in Libano, racconta la storia di una famiglia cristiana che subisce continui attacchi da parte di uno sciacallo al loro piccolo pollaio in giardino. I due giovani fratelli, protagonisti del corto, pensando di fare un favore al padre, pensano di rubargli un fucile e sparare al primo sciacallo incontrato nel bosco per poi bruciarne il corpo pensando di poter mentire ai genitori. I due ragazzi non sanno però che quello a cui hanno sparato nel bosco non era uno sciacallo ma un lupo, la cui caratteristica principale è la memoria, che porta il branco a vendicare crudelmente la perdita di un loro componente. Alla fine, infatti, l'intero pollaio viene sterminato dai lupi; quello che si nota però in questa scena è che tutte le galline non sono state mangiate ma solo ammazzate, una scena che fa pensare agli attacchi dell'ISIS - il quale entra nel racconto per pochi secondi e in modo tasversale nei titoli di un telegiornale locale - e al terrore che scaturiscono.

Il terzo cortometraggio - "Nocturne in Black" di Jimmy Keyrouz - forse il più direttamente comunicativo fra i tre, è ambientato in una città siriana controllata dai Jihadisti. Il racconto mette subito in evidenza come, da quando la città è controllata dall'Isis, la musica, l'arte il ballo siano stati totalmente messi al bando in nome della purezza dell'islam tradizionale. Il protagonista è un giovane pianista, Karim, che è costretto a dover vendere il suo pianoforte - con il quale nel frattempo riesce ad allietare la vita dei cittadini - per recuperare i soldi che gli servono a scappare da quel logo di guerra ed orrore

Share

Ultimo aggiornamento ( Sabato 08 Aprile 2017 17:39 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 26 Aprile 2017
La libertà d'informazioe è i pericolo, secondo il rapporto 2017 di Reporters Sans Frontieres (RSF), l'organizzazione con base in Francia che vigila sullo stato dell'informazione. L'Italia, è risalita al 52/o, con un balzo di 25 po...
massimo.pieraccini . 26 Aprile 2017
La povertà stà diventando sempre più, purtroppo, un'attualità mondiale. Questa foto che pubblichiamo è stata scattata non molto tempo fa nella lussureggiante Barcellona, sulla Rambla una delle arterie centrali sia del traffico pedonale che veicolar...
DEApress . 26 Aprile 2017
Pasquale Abatangelo “Correvo pensando ad Anna” recensione di Davide Steccanella   “I dannati della terra” di Frants Fanon, pubblicato in Francia nel 1961 con la prefazione di Jean Paul Sarte, è stato, ha detto l’ex dirigente del Black P...
DEApress . 26 Aprile 2017
Cerchiamo opinions leader Vi aspettiamo ! La redazione D.E.A.press ri-apre le porte a chiunque voglia contribuire alle sue attività socialmente utili e per sostenere una informazione indipendente e partecipata!
Silvana Grippi . 26 Aprile 2017
    5x1000 al Centro D.E.A. è un benefit per la società L'Associazione D.E.A. onlus (Didattica-Espressione-Ambiente) lavora con volontari/e - fin dal 1987 - per una società migliore, libera e informata Destinarci il tuo 5X1000 per l...
Silvana Grippi . 25 Aprile 2017
25 Aprile 1945/2017 - Cosa è cambiato e come festeggiamo la memoria della liberazione dal nazifascismo? Voglio iniziare con una frase di Enzo Biagi che mi sembra appropriata: "Ciò che hai fatto non sarà dimenticato. Né i giorni, né gli uomini posson...
Silvana Grippi . 24 Aprile 2017
  REGGIO EMILIADAL 5 MAGGIO AL 9 LUGLIOFOTOGRAFIA EUROPEA 2017XII edizioneMappe del tempo. Memoria, archivi, futuroGiornate inaugurali 5-6-7 maggio 2017 Le principali istituzioni culturali della regione e le sedi espositive della città...
DEApress . 24 Aprile 2017
Riceviamo e pubblichiamo: Sabato 29 aprile 2017, ore 17.30 Ristorante Caffetteria La Loggia Piazzale Michelangelo, Firenze DIALOGO SUL CONTEMPORANEO a partire dalla figura di Lara Vinca Masini con Antonio Natali e Adolfo Natalini introduce Simone Si...
DEApress . 24 Aprile 2017
Riceviamo e pubblichiamo: 25 aprile e Primo maggio, Cgil-Cisl-Uil Toscana di categoria proclamano lo sciopero nel commercio. “Dopo Pasqua e Pasquetta, un altro no al sempre aperto” Firenze, 24-4-2017 - “In occasione di Pasqua e Pasquetta abbiamo as...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons