DEApress

Tuesday
Oct 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ciak sul lavoro

E-mail Stampa PDF

Riceviamo e pubblichiamo:
"“Ciak sul lavoro”, torna a Firenze la rassegna cinematografica della Filcams Cgil (dal 5 al 23 maggio allo spazio Alfieri)

Firenze, 3-4-2017 - Compie 12 anni la Rassegna Cinematografica "Ciak sul Lavoro" che la Filcams CGIL della Toscana e di Firenze sostengono e che l'Associazione Anemic organizza (collaborano Fondazione Sistema Toscana e Institut Français). Da venerdì 5 maggio fino al 23 maggio lo Spazio Alfieri di Firenze (via dell’Ulivo 6) ospiterà le proiezioni di sette film abbinate a incontri con registi e attori. Come titoli si va da “Merci Patron!” di François Ruffin a “Le ultime cose” di Irene Dionisio, da “Che vuoi che sia” di Edoardo Leo (che verrà all’Alfieri) a “In bici senza sella” di Francesco Dafano, da “7 minuti” di Michele Placido a “Gli ultimi saranno ultimi” di Massimiliano Bruno (anche lui sarà presente all’Alfieri), fino a “Il più grande sogno” di Michele Vannucci. L’ingresso è a 4 euro.
La segretaria Bernardini: “I film di quest'anno parlano di lavoro irraggiungibile, di lavoro precario, di diritti primari messi in discussione, del lavoro delle donne peggiorato, messo in contrapposizione con i diritti, anche con il diritto alla maternità. Sono storie di donne e uomini che la Filcams e la Cgil incrociano tutti i giorni e che provano a difendere, a sostenere, per non lasciare nessuno da solo”.

IL PROGRAMMA

venerdì 5 maggio

ore 21,30

MERCI PATRON!

di François Ruffin

sarà presente Patrick Flecheux, collaboratore e attivista di “Fakir”


mercoledì 10 maggio

ore 21,30

LE ULTIME COSE

di Irene Dionisio

sarà presente la regista Irene Dionisio in collaborazione con La Rete degli Spettatori

venerdì 12 maggio

ore 21,30

CHE VUOI CHE SIA

di Edoardo Leo

sarà presente il regista Edoardo Leo

lunedì 15 maggio

ore 21,30

IN BICI SENZA SELLA

di Francesco Dafano, Chiara De Marchis, Matteo Giancaspro, Cristian Iezzi, Gianluca Mangiasciutti, Giovanni Battista Origo, Solange Tonnini

sarà presente l’attore e produttore Alessandro Giuggioli

martedì 16 maggio

ore 21,30

7 MINUTI

di Michele Placido

sarà presente l’attrice Ottavia Piccolo

lunedì 22 maggio

ore 21,30

GLI ULTIMI SARANNO ULTIMI

di Massimiliano Bruno

sarà presente il regista Massimiliano Bruno

martedì 23 maggio

ore 21,30

IL PIU’ GRANDE SOGNO

di Michele Vannucci

sarà presente il regista Michele Vannucci

in collaborazione con La Rete degli Spettatori

LE PAROLE DI BERNARDINI (FILCAMS CGIL TOSCANA)

La presentazione di Cinzia Bernardini (segretaria generale Filcams Cgil Toscana): “Il nostro Sindacato prova a parlare di lavoro con linguaggi diversi, con il linguaggio dell'arte. Sapendo che parlare di lavoro oggi, è parlare di diritti e dignità delle persone, attaccati dalla crisi, ma anche da Leggi sul lavoro sbagliate, che hanno aumentato la precarietà, peggiorato le condizioni di lavoro e diviso i lavoratori e che vanno cambiate. Per questo la CGIL, la Filcams vogliono invece che si ritorni a parlare di lavoro, di qualità del lavoro, dei diritti da riconquistare e di dignità da difendere. E lo ha fatto e lo fa con la proposta di Legge di iniziativa popolare che, sostenuta da oltre un milione di firme, vuole riaffermare ed estendere i diritti anche a chi oggi non ce l'ha. La "CARTA DEI DIRITTI UNIVERSALI DEL LAVORO" è il cuore della proposta politica della CGIL, un nuovo Statuto dei Lavoratori che riconquista la tutela sui licenziamenti ingiusti, un sistema pensionistico sostenibile e che estende diritti fondamentali, come ad esempio la maternità e la malattia, a tutti i lavoratori, a prescindere dalla forma individuale di rapporto di lavoro. Registrando, intanto, con orgoglio, un primo risultato che la CGIL ha ottenuto: i voucher sono stati aboliti ed è stata ripristinata la responsabilità solidale negli appalti, che erano le richieste dei nostri Referendum. Ma non ci fermiamo perché vogliamo che il lavoro e il lavoro di qualità torni ad essere centrale nella discussione politica e culturale del nostro Paese. Vogliamo la "Carta dei Diritti" per affermare che il lavoro va creato, va difeso, va retribuito, va liberato da costrizioni e ricatti.La Filcams rappresenta le lavoratrici e i lavoratori del commercio, degli appalti, del turismo, delle pulizie, dei servizi: lavoratori "deboli", precari, la "nuova classe operaia", uomini e donne spesso protagonisti di molti dei film della nostra Rassegna; i film di quest'anno parlano di lavoro "irraggiungibile", di lavoro precario, di diritti primari messi in discussione, del lavoro delle donne peggiorato, messo in contrapposizione con i diritti, anche con il diritto alla maternità. Sono storie di donne e uomini che la Filcams, la CGIL incrocia tutti i giorni e che prova a difendere, a sostenere, per non lasciare nessuno da solo. La Filcams Toscana e di Firenze sostengono la rassegna cinematografica "Ciak sul Lavoro" nella convinzione che il cinema che parla di lavoro, con i suoi linguaggi, con i suoi talenti e professionalità, possa far riflettere, aumentare la consapevolezza, creare quella conoscenza e coscienza collettiva necessaria a sostenere le azioni per difendere e migliorare i diritti e la dignità delle lavoratrici e dei lavoratori”.

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il fascino di un racconto estemporaneo e leggendario viene rivestito di un sound ibrido che alterna musica classica e prog per un risultato del tutto innovativo ed accattivante. “Il Distacco” è un brano che racconta l’evento epico della separazi...
DEApress . 16 Ottobre 2017
I premi al miglior medio e corto sono andati rispettivamente a “On the Edge of Life” di Yaser Kassab (Siria) e “Duelo” di Alejandro Alonso Estrella (Cuba). La targa Gian Paolo Paoli va a “Maman Colonelle” di Dieu...
DEApress . 16 Ottobre 2017
“La via Sonora – Musica che urla”| Associazione Musica a Traverso LA VIA SONORA è il progetto pilota che attraverso una serie di eventi affronta il tema dei diritti umani usando l’arte e la musica in particolare. MUSICA CHE URLA focalizza l’atten...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il modello e ballerino debutta nel panorama discografico sperimentando un mix di musica trance, dance, ed elettronica EDM in un pezzo che sa accontentare i palati musicali di vecchie e nuove generazioni. Un "esperimento sonoro" audace ed ipnotico...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il punto di vista sempre acuto e pungente dei sei istrionici musicisti dà ora vita al racconto musicale che descrive metaforicamente chi vive di rendita senza mai esporsi in prima persona. “Cucù” è un brano che prende un po' in giro gli arrampica...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  La malinconica fotografia di Torino è culla del ricordo di un amore ormai sbiadito, supportato da un suono dinamico e coinvolgente che si libera in un ritornello dalla melodia trascinante. "Giorni di Periferia" è l'unico pezzo d'amore che Mac...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Con la collaborazione autorale di Giuseppe Anastasi e la produzione artistica di ValterSacripanti, nasce un brano che sviscera le dinamiche del percorso di crescita e maturazione che ognuno di noi affronta, attraverso un sound pop-rock di forte im...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
    Non una comune canzone d’amore ma un atto di ribellione che incita a non arrendersi mai dinnanzi agli stereotipi imposti dalla società. “Da Lungomare” non racconta di un altro amore finito e romanticamente disperato ma urla il bisogno di non...
Fabrizio Cucchi . 15 Ottobre 2017
Come ho già documentato in passato (1) le (purtroppo) nostre ferrovie, ma soprattutto la stazione fiorentina di S.M.Novella, sono il quotidiano teatro del peggio di quanto possono fare i cittadini, gli imprenditori, nonchè di scenette poco edificat...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons