DEApress

Saturday
Sep 22nd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

«Cinema!»: sei pellicole in anteprima nazionale

E-mail Stampa PDF

Si apre a Firenze la rassegna «Cinema!», un viaggio tra diverse culture con storie e problemi che raramente troviamo raccontati nelle proiezioni di tutti i giorni; spiccano fra tutti la violenza dell'Egitto di 'Omicidio al Cairo' e la tensione della Corea raccontata in 'Il prigioniero coreano'.

L'appuntamento è al Cinema Stensen (viale don Minzoni 25) e al Teatro Verdi (via Ghibellina 101) da martedì 23 gennaio al 26 febbraio con 6 imperdibili film in anteprima nazionale (dopo il passaggio ai Festival), promossi da Fondazione Stensen e Stefano Stefani in collaborazione con Teatro Verdi.

 

Immagine.png

 

 

La rassegna si apre martedì 23 gennaio alle 21 al Teatro Verdi con ‘Omicidio al Cairo’ (The Nile Hilton Incident) di Tarik Saleh, regista svedese di origine egiziana.
Un affresco politico e sociale di una megalopoli alla vigilia della rivoluzione di Piazza Tahrir raccontato attraverso l'assassinio di una giovane cantante, ispirato a una storia vera: quella di Suzanne Tamim, celebre cantante libanese uccisa a Dubai nel luglio 2008. Per avere giustizia, sarà necessario scontrarsi con la corruzione e l'autoritarismo dell'Egitto dei giorni precedenti alla celebre Primavera Araba.
La programmazione della pellicola - vincitrice del Gran premio della Giuria Sundance Film Festival - è oggi impedita dalle autorità egiziane.

Per il secondo film ci spostiamo al Cinema Stensen (con tre appuntamenti il 29 gennaio): è “Marlina, omicida in quattro atti” di Mouly Surya, una sorta di western - al femminile - ambientato nell’arida isola indonesiana di Sumba.
Di cosa è capace una donna quando la brutalità dell’universo maschile si presenta alla sua porta? Ce lo mostra Marlina che, in un angolo del mondo dove vige ancora la legge del più forte e la condizione della donna è oppressa dal patriarcato, riesce ad abbandonare il ruolo della vittima.
Il film, presentato alla Quinzaine des Réalisateurs dell’ultimo Festival di Cannes è stato premiato a dicembre con il Mercurius Prize al Noir in Festival.

In programma anche ‘The woman who left’ di Lav Diaz (6 febbraio al Verdi), Leone d’oro Festival di Venezia. Una storia ispirata a Tolstoj, con al centro una figura femminile generosa e paziente, che esce dal carcere dopo un’ingiusta detenzione e va alla ricerca della sua memoria e della sua vita sospesa.

E poi ‘La camera azzurra’ (12 febbraio allo Stensen), adattamento cinematografico del grande classico dello scrittore giallista Simenon. Un uomo e una donna, l’amore nel segreto di una stanza. Dopo la passione, lui viene arrestato e, di fronte alle domande della polizia e del giudice, cerca le parole. Cosa è accaduto? Di quale crimine è accusato?

Presente anche l'arte con ‘Egon Schiele’ di Dieter Berner (il 20 febbraio al Verdi), racconto della vita e delle opere del grande artista austriaco che, morto prematuramente a 28 anni, ha lasciato dietro di sé una nuova iconografia femminile e un contributo fondamentale all’espressionismo.

Grande attesa per l’ultimo film della rassegna (26 febbraio allo Stensen) ‘Il prigioniero coreano’ di Kim Ki Duk, un film politico che racconta un Paese diviso dalla guerra e dalle frontiere, critica le ideologie delle due Coree e mostra, come lo stesso regista ha spiegato, “quanto siamo sacrificati dalla divisione in due della penisola coreana, e come questa divisione crei soltanto una infinita tristezza”. Il film narra le vicende di un povero pescatore che sconfina involontariamente dalla Corea del nord a quella del sud: nulla sarà più come prima.

 

Per informazioni: www.teatroverdionline.it - www.stensen.org

Share

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 29 Gennaio 2018 11:22 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

massimo.pieraccini . 21 Settembre 2018
       A Firenze si sono dati appuntamento gli studiosi delle università Europee insieme alle autorità ed a coloro che sono in prima linea nella gestione delle emergenze per parlare degli aspetti culturali legati alla gestione d...
Piero Fantechi . 21 Settembre 2018
Al via dal 7 Settembre presso la Sala Dei Marmi al Parterre, l'iniziativa del Centro Studi D.E.A.onlus a favore del Mediterraneo dove artisti, fotografi, poeti, scrittori, scultori, giornalisti, musicisti, attori e registi si incontrano p...
Piero Fantechi . 21 Settembre 2018
    Dal 21 al 23 settembre nel complesso monumentale delle Murate – negli spazi PAC - Progetti Arte Contemporanea, Caffè Letterario Le Murate e Libreria Nardini – si terrà la quarta edizione di Firenze RiVista, festival delle ...
DEApress . 21 Settembre 2018
Arezzo, 20 settembre 2018 - Piero Bruni e Filippo Bagni  due lavoratori morti per asfissia questa mattina all'Archivio di Stato di Arezzo Piero Bruni di 59 anni e Filippo Bagni di 55, entrambi residenti ad Arezzo sono le due vittime d...
DEApress . 21 Settembre 2018
BOGOTA'  - E' stato chiuso, il Museo dedicato alle gesta di Pablo Escobar, in modo temporaneo, fino a quando le irregolarità amministrative riscontrate non saranno risolte". Il museo che esalta la vita e le gesta di Pablo Escobar, il defun...
Silvana Grippi . 20 Settembre 2018
Foto del giorno scelta per voi dall'Archivio storico DEA  In viaggio tra Turchia, Siria e Libano -  Agosto 1998 Foto di Silvana Grippi    
Silvana Grippi . 20 Settembre 2018
  Un morto durante lo sgombero in una foresta contro gli ambientalisti che vivono da cinque anni su casette costruite sui rami degli alberi. Nella foresta di Hambach questa gente cortaggiosa che vuole impedire la deforestazione utile all'e...
DEApress . 20 Settembre 2018
L'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) ha premiato il lavoro di due ricercatrici dell'Università di Firenze con un importante riconoscimento.  Benedetta Nacmias, docente di Neurologia, e Linda Vignozzi, docente di Endocr...
Beatrice Canzedda . 20 Settembre 2018
Il mondo dell'editoria saluta Inge Feltrinell, storica presidente della omonima casa, scomparsa all'età di 88 anni. "Ci lascia oggi Inge Feltrinelli. Condividiamo questo triste momento prendendoci l'impegno di continuare a percorrere la strada d...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons