DEApress

Thursday
Oct 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

A Kazuo Ishiguro Premio Nobel 2017 per la Letteratura

E-mail Stampa PDF

Risultati immagini per ishiguro

"In un'epoca di false news, pensavo fosse un errore". Così Ishiguro commenta la notizia dell'assegnazione del Premio Nobel 2017 per la letteratura:  "E' una notizia sorprendente e totalmente inaspettata. Arriva in un momento in cui il mondo è incerto sui suoi valori, sulla sua leadership e sulla sua sicurezza... Spero solo che ricevere questo grande onore, anche se nel mio piccolo, possa incoraggiare le forze del bene e della pace in questo momento" 

Nei suoi "romanzi di grande forza emotiva ha scoperto l'abisso sotto il nostro illusorio senso di connessione con il mondo" recita la motivazione dell'Accademia di Stoccolma, che si è così ripresa dalla tormentata assegnazione del premio dell'anno scorso a Bob Dylan, il quale ha ritirato il premio solo nell'aprile scorso, trovandosi per un concerto a Stoccolma. 

Nato a Nagasaki nel 1954, ha vissuto fin da bambino in Inghilterra, sviluppando una sensibilità culturale elegante e intimista che gli è valso il premio Booker Prize per Quel che resta del giorno, dal quale è stato tratto il film omonimo di James Ivory con Anthony Hopkins e Emma Thompson. James Ivory si è detto felice per Ishiguro e desideroso di poter fare di nuovo un film con lui; in un'intervista dell' 89  spiegò che le sue radici sono distinte perchè è stato educato dai genitori alla cultura ed ai valori giapponesi, e ha vissuto tutta la vita in un contesto occidentale, ma che "...la gente non è per due terzi una cosa e per il resto qualcos'altro. Temperamento, personalità, o modo di vedere non si dividono affatto così. I pezzi non si separano chiaramente. Finisci per essere una stramba miscela omogenea"

I suoi romanzi: Un pallido orizzonte di colline (A Pale View of Hills, 1982); Un artista del mondo fluttuante (An Artist of the Floating World, 1986); Quel che resta del giorno (The Remains of the Day, 1989); Gli inconsolabili (The Unconsolable, 1995); Quando eravamo orfani (When We Were Orphans, 2000); Non lasciarmi (Never Let Me Go, 2005) inserito da Time nella lista dei 100 migliori romanzi in lingua inglese pubblicati dal 1923 al 2005; Il gigante sepolto (The Buried Giant, 2015) uscito dopo 10 anni di silenzio, è un romanzo storico-mitologico - con tanto di orchi e draghi -  delicatissimo e di grande atmosfera. Tutti sono pubblicati in Italia da Einaudi, e tutti sono stati candidati ad importanti premi letterari. 

 

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

massimo.pieraccini . 19 Ottobre 2017
Un'esperienza multisensoriale tra cultura sapori e profumi è quella che ti può regalare una serata al Fulin! Il ristorante cinese che ha saputo portare in riva all'Arno la cultura dell'antico oriente, divenendo uno dei ristoranti asiatici più ricer...
Stefania Parmigiano . 18 Ottobre 2017
San Gennaro che allontana i fulmini dalla città di Onofrio Palumbo - Chiesa della Santissima Trinità (all'interno dell'Ospedale dei Pellegrini)  Foto di Stefania Parmigiano Il concetto di pronto soccorso in Toscana è profondamente d...
Antonella Burberi . 18 Ottobre 2017
Firenze, Museo Archeologico Nazionale – La mostra Pretiosa vitrea, l’arte vetraria antica nei musei e nelle collezioni private della Toscana, visitabile dal 17 ottobre 2017 al 29 gennaio 2018, nasce dalla volontà del Museo Archeologico Nazionale di F...
DEApress . 17 Ottobre 2017
Il socialismo bolivariano non ha una buona stampa in Italia e nemmeno nel resto d'Europa. Per giorni è lanciato in prima pagina, attaccato con le più grandi bugie, poi viene consegnato al silenzio quando dimostra nei fatti di essere un "esperimento...
Riccardo Fratini . 17 Ottobre 2017
Il voto di Vienna ha dato la sua preferenza a destra. Una scelta che si allontanna dal pensiero europeo avvicinandosi allo scettiscismo di chi dispone una chiusura mentale di fronte al progetto di una Europa globalizzata. Certo se per "Europa global...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il fascino di un racconto estemporaneo e leggendario viene rivestito di un sound ibrido che alterna musica classica e prog per un risultato del tutto innovativo ed accattivante. “Il Distacco” è un brano che racconta l’evento epico della separazi...
DEApress . 16 Ottobre 2017
I premi al miglior medio e corto sono andati rispettivamente a “On the Edge of Life” di Yaser Kassab (Siria) e “Duelo” di Alejandro Alonso Estrella (Cuba). La targa Gian Paolo Paoli va a “Maman Colonelle” di Dieu...
DEApress . 16 Ottobre 2017
“La via Sonora – Musica che urla”| Associazione Musica a Traverso LA VIA SONORA è il progetto pilota che attraverso una serie di eventi affronta il tema dei diritti umani usando l’arte e la musica in particolare. MUSICA CHE URLA focalizza l’atten...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons