DEApress

Thursday
Nov 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Francesco Garito: la musica pelle e ossa

E-mail Stampa PDF

FRANCESCO GARITO
"L'ATTESA"

GARITO.jpg

"Fahrnheit 451" - Official Video

di Alessio Righi

C’è sempre tempo per scoprire nuova musica. C’è sempre tempo ma certi dischi ti mostrano che non è mai abbastanza. Nuovo lavoro per il toscano Francesco Garito che porta a segno un disco pregiato, antico e sincero. Si intitola “L’Attesa” con appena 8 tracce di cui c’è una versione sua personale (in minore e appena più rude e “volgare”) de “Il panorama di Betlemme” di De Gregori e poi due musiche che Garito scrive su due poesie edite - una di questa è la splendida “Giorno d’Autunno” di Rainer Maria Rilke. Un disco da ascoltare senza pretese di qualità e scena, un disco da divorare nella delicatezza delle sue parole e per la pulizia delle sua melodie, un lavoro che ci restituisce un suono verace quasi analogico (a quanto pare la produzione è stata proprio analogica) e un imprinting realistico, suonato…qualche saggio direbbe “jazz” per questo mood realmente ispirato dal caso. Come a dire: messo il microfono ora si suona e buona la prima. Non ci sono editing e sintetiche soluzioni di sorta, c’è un pianoforte a muro e non una tastiera midi, ci sono chitarre elettriche e non moog di qualche plug-in…c’è una batteria suonata che ogni tanto manca il colpo, segno che i ragazzi stanno suonando davvero e stanno rubando a quel preciso momento l’ispirazione che sarà poi la fotografia. A questo LINK il VIDEO ufficiale del primo singolo lanciato in rete: “Fahrenheit 451” che sembra quasi manifesto e rappresentanza di quanto il disco racchiude. Francesco Garito come molti abbandona una strada in cui l’ufficialità pare racchiusa in regole estetiche imprescindibili e cerca invece di restituire la pelle e le ossa alla sua musica. E personalmente trovo che sia questa il fronte rivoluzionario del prossimo avvenire. Davvero un bellissimo ascolto.

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 21 Aprile 2017 12:15 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

L'AltopArlAnte . 23 Novembre 2017
  Gli artisti di punta dell’etichetta si uniscono per un progetto che, con totale semplicità e senza gli schemi preconfezionati dettati dall’industria musicale, vuole traghettare un messaggio teso a valorizzare i veri valori della vita. “Brivido s...
L'AltopArlAnte . 23 Novembre 2017
  Un sound fortemente influenzato dal rock d’autore d’impronta americana si fa perno di un percorso narrativo che, ponendo le proprie radici nella letteratura e nel cinema d’oltreoceano, sa coniugare a perfezione ricchezza di contenuti e capacità d’...
L'AltopArlAnte . 23 Novembre 2017
  Il secondo singolo estrapolato dall’album di prossima uscita “Do di matto”, attraverso un sound psichedelico anni ’70, racconta le varie sfumature di un amore profondo ma insano. Come dice il titolo stesso la canzone narra di un amore tormentato...
DEApress . 22 Novembre 2017
Giornata ricca di appuntamenti, oggi mercoledì 22 novembre, con l'Università degli Studi di Firenze. Gli eventi, ospitati tutti nel centro della città, si muovono tra innovazione, contrasto al bullismo, arte e ricordi di solidarietà: Ore 9.00 – Aula...
Silvana Grippi . 22 Novembre 2017
Associazione Socioculturale D.E.A. onlus DEApress Foto - Video, Grafica e Articoli vari compresi contenuti parziali, Mostre didattiche   Regolamento Fotografie, video, articoli, editoria,mostre didattiche, copie di immagini grafiche e/o icon...
DEApress . 22 Novembre 2017
Silvana Grippi . 21 Novembre 2017
La fotografia ha una sua dimensione storica e per poter meglio capirla bisogna partire dal "punto di vista storico" odierno e affrontato nei termini in cui si vuole e/o si deve usare. Quindi chi si approccia alla fotografia deve imparare e comprender...
Silvana Grippi . 21 Novembre 2017
VI ASPETTIAMO!
DEApress . 21 Novembre 2017
  L’ho sempre saputo, ed. Derive Approdi, 2017 DAVIDE STECCANELLA    “La donna raccontava e io scoprivo”.  Una fiaba moderna che narra l’incontro immaginario tra due detenute.  Un incontro folgorante nello squallore...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons