DEApress

Sunday
May 27th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Davide Buzzi: un disco infiammabile

E-mail Stampa PDF

DAVIDE BUZZI
"NON ASCOLTARE IN CASO D'INCENDIO"

DAVIDE_BUZZI_cover_album.jpg

"SE TE NE VAI" - Official Video

Da Davide Buzzi il pensiero mi arriva a quello di Ivano Fossati. Non solo per scenari musicali poco italiani in cui la parola diventa protagonista in tutto e per tutto riportando quinti “tutto a casa”. Ci penso anche per quel piglio americano che spesso da Fossati ho sempre ascoltato… e non solo da lui ovviamente. L’America in Davide Buzzi sembra essere un punto di arrivo e questo disco non si nasconde dietro alcuna maschera. Un suono sincero, forse poco grintoso ma decisamente pulito di umanità. Il disco si intitola “Non ascoltare in caso d’incendio” quasi a volerci rappresentare quanto sia “infiammabile” l’anima del cantautore. E se brani come “Alice e le Ali” ci riporta a pieno nella nostra bellissima tradizione con una ballata dolcissima di primavere rionali, altri momenti come “Romaneschi” davvero ci troviamo gocce di psichedelia e quel qualcosa che riporta la memoria inevitabilmente ai suoni delle nuove avanguardie punk o post rock. Ma sempre in italiano, sia chiaro… sempre con il piglio del nostro santo pop che ha tradizioni ancestrali difficili da scardinare. Nel disco anche 3 omaggi a collaborazioni e riferimenti di stile: e troviamo prima fra tutte “A muso duro” di Pierangelo Bertoli e troviamo anche Massimo Priviero che duetta con il nostro in “Salvatore Fiumana” (che quasi ricalca un poco il sound e la filosofia del nuovo disco del cantautore veneto) e poi abbiamo il piacere di ascoltare “Canzone d’addio” che è proprio un inedito di Priviero. E non manca appunto l’estero che se non è America allora è Australia (e non so perché in fondo mi viene sempre da pensare ad una cosa soltanto): troviamo una collaborazione importante per Buzzi e parliamo del cantautore Jason Kemp che qui scrive “On the road” di cui troviamo una traduzione in italiano. Davide Buzzi realizza un disco che, complice anche la produzione artistica di Alex Campise, riesce a fare della sua vena d’autore italiana un concentrato rock di ampio respiro e di molteplici versioni: non è una canzone che si adagia sugli allori e neanche un ascolto che fa finta di recitare una parte che non gli compete. Un disco semplice a cui manca ancora quel brano per svettare di gusto e di mercato e, forse con un coraggio che fa solo elogiato, manca anche di quel suono che lo rende competitivo rispetto alla plastica certificata. Ma sono sicuro che è proprio questo il vero motivo: non diventare anch’esso figlio e fratello di quella plastica. Sound’s good.

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 05 Dicembre 2017 18:57 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 26 Maggio 2018
Scelta per voi dal nostro archvo DEApress - foto di Silvana Grippi
Silvana Grippi . 25 Maggio 2018
Cerchiamo volontari per scannerizzare e preparare nuove pubblicazioni. Archiviazione di: Oggetti, strumenti, dal calotipo al vetro, pellicole B/N e colore, diapositive, foto e video digitali, filmati, dvd, libri ed altro, testimonianze di event...
Piero Fantechi . 25 Maggio 2018
SGRANA & TRABALLA 2018 24-25-26 MAGGIO TRE GIORNI DI MUSICA POPOLARE CENTRO POPOLARE AUTOGESTITO FIRENZE SUD VIA VILLAMAGNA 27A – FIRENZEwww.facebook.com/cpafirenzesud www.cpafisud.org TUTTI I GIORNI CIBO, CONCERTI E SOLIDARIETA’ —————————...
Piero Fantechi . 25 Maggio 2018
              
Beatrice Canzedda . 24 Maggio 2018
    Sabato 26 maggio alle ore 17.30, presso la Galleria ZetaEffe, si terrà l'inaugurazione della mostra Milleduecentosessantuno. Fra astrattismo e arte concettuale, fra modernità e contemporaneità di percorso creativo e s...
Silvana Grippi . 24 Maggio 2018
Piero Fantechi . 24 Maggio 2018
Ecco i nuovi quaderni autoprodotti da DEArt
Piero Fantechi . 24 Maggio 2018
Eccovi qui di seguito il progetto "Il Muro" dove vari artisti/e si incontrano Catalogo con il seguente link: https://issuu.com/deapress/docs/catalogom.u.r.o.empoli_finito
DEApress . 24 Maggio 2018
 Ecovillaggi in Italia   Negli ultimi anni sono sempre di più i paesi e le comunità europee che aderiscono all’iniziativa, compresa l’Italia, che dal 2016 con la RIVE e la Rete Italiana Cohousing contribuisce all’impegno di rendere questo...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons