DEApress

Monday
Dec 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Life in Syria

E-mail Stampa PDF

Giovedì 22 febbraio, dalle ore 19.30, a Siena lo spazio di Cacio & Pere ( via dei Termini 70) ospita un appuntamento all’insegna delle contaminazioni culturali

mescaria.jpg

La non violenza come risposta alla guerra: a Siena i fotografi di Life in Syria presentano il loro libro

A seguire l’apericena libanese curata da Emad Shuman e il trascinante concerto live dei Mescarìa

La non violenza come risposta alla guerra, l’umanità e la vita in un conflitto – quello siriano - che ormai dura da più di sei anni.

Si parla di questo il prossimo giovedì 22 febbraio a Siena, nello spazio live diCacio & Pere (in via dei Termini 70) in una serata - ad ingresso libero - all’insegna delle contaminazioni culturali che, dalla fotografia alla musica, vuole essere un invito alla conoscenza, alla condivisione e alla riflessione.

Alle ore 19.30, in collaborazione con l'associazione Pro Positivi, Cacio & Pere presenta il libro fotografico "Life in Syria". Un viaggio alla scoperta di alcuni dei momenti che hanno scandito il conflitto siriano dal 2011 al 2016 attraverso gli scatti di 5 fotografi siriani affiancati da un team di blogger e giornalisti, che offre uno spaccato molto particolare dell’attivismo civile in Siria, alimentato da un profondo desiderio di cambiamento e riforma, presentato nella sua forma più istintiva e genuina.

Alla presentazione di "Life in Syria" interverranno l’editore Stefano Vigni (Seipersei books) e il coordinatore del progetto Filippo Mancini. In collegamento via Skype parleranno anche i fotografi siriani che hanno dato vita all’opera.

Alle ore 20.30 seguirà una gustosa apericena libanese curata da Emad Shuman e alle ore 22.00 si esibiranno i Mescarìa in un trascinante concerto live.

Mescarìa deriva dal termine "mmesca", ossia mescolare, e la parola aria che nella tradizione del sud Italia identifica uno stile vocale definito come "canto ad aria".

E’ questo il nuovo progetto di tre membri della Baro Drom Orkestar (una delle più importanti band di world music europee). Si attraversa l’anima del meridione, passando dalla Campania alla Puglia, e facendo sosta in Basilicata. Un lungo viaggio musicale che dalle radici del sud d’Europa vola per il mondo: dai riti delle donne nigeriane, alle sonorità gitane, dai canti in lingua romanì, fino alle tarantelle urbane.

I Mescarìa sono Modestino Musico (fisarmonica), Vieri Bugli (violino), Gabriele Pozzolini (percussioni) e Arianna Romanella (voce e chitarra).

Prenotazioni e informazioni: 0577 1510727 - 3316420975

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 15 Dicembre 2018
    Informazione, formazione e comunicazione sono gli elementi essenziali che la differenziano e danno un valore aggiunto! . L'Agenzia di stampa DEApress, organo dell'Associazione D.E.A.onlus (Didattica-Espressione-Ambiente), è un...
Silvana Grippi . 15 Dicembre 2018
Antonella Burberi . 14 Dicembre 2018
Firenze, Casa Buonarroti - dal 12 dicembre 2018 al 28 febbraio 2019 sarà visitabile la mostra " VASIMANIA dalle Explicationes di Filippo Buonarroti al Vaso Medici" che prende spunto da un'importante pubblicazione di Filippo Buonarroti. Usciva inf...
Silvio Terenzi . 14 Dicembre 2018
BUCALONE"Bucalone" "Keep me in Love" - OFFICIAL HD Che bellissima prova quella di BUCALONE, ovvero Marco Viccaro Bucalone, cantautore di Formia che però ai più è ben noto come polistrumentista e soprattutto chitarrista al seguito di grandi nomi d...
Silvana Grippi . 13 Dicembre 2018
La ns. Associazione ha deciso di rivolgersi a giovani e adulti per iniziare a far conoscere DEApress. Giornate di Formazione per giovani che vogliono scrivere in un giornale web. Ogni mese saranno organizzate tre mattine per aspiranti volontari ch...
DEApress . 12 Dicembre 2018
Il centro studi DEA sta lavorando da un decennio sulle periferie fiorentine. Ecco di seguito alcuni stralci di lavori precedentemente svolti a cui hanno collaborato diversi autori   Desiderando Città L'idea di “città” è variabile da “ci...
Silvana Grippi . 12 Dicembre 2018
Era il 12 dicembre 1969 quando a Milano alle 16.30 scoppio una bomba presso la sede della Banca Nazionale dell'Agricoltura in pizza Fontana che uccise 17 persone. La Banca stava chiudendo ma al suo interno era ancora piena di clienti. ANSA: "Alle 16...
DEApress . 12 Dicembre 2018
DEApress . 12 Dicembre 2018
Ars Nova: musicologi e letterati a convegno Dal 13 al 15 dicembre, Certaldo fulcro del dibattito sull’intreccio tra letteratura e musica nel Trecento   Da giovedì 13 dicembre a sabato 15 dicembre, nella  Biblioteca della Casa di Bocca...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons