DEApress

Thursday
May 25th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Cile - Gli “Hombres Tejedores” continuano a tessere

E-mail Stampa PDF

hombres_tejedores.jpg

Gli “hombres tejedores” (uomini tessitori) sono un gruppo di uomini di varia età e provenienza che da un anno si ritrova per la comune passione legata alla creazione con ago e filo. L’artigianato tessile è molto importante in Cile ma è sempre stata considerata, come del resto spesso succede anche da noi, un’attività esclusivamente femminile.

“'Hombres Tejedores' è nato dai taller che ha iniziato ad organizzare Claudio Castillo, il nostro professore”, racconta il giornalista e tessitore Ricardo Higuera "Claudio fu ispirato da quello che aveva imparato durante l’università dalla mano di una delle sue compagne che un pomeriggio tessevano in cortile". L’interesse è via via cresciuto e si è creato un gruppo stabile che adesso organizza anche lezioni per tutti all’aria aperta e dimostrazioni nei musei. Questi uomini hanno deciso di impadronirsi di uno strumento tanto tipico della cultura del paese quanto originalissimo nelle mani di giovani uomini, e di usarlo per diffondere l’attività in modo più ampio e, allo stesso tempo, per abbattere quegli stereotipi che sono diffusi da tempo immemore ma che loro ritengono solo un residuo di una cultura patriarcale da superare.

Il movimento assume così una forte connotazione politica e sociale ed è molto seguito e conosciuto.
Quello che all’inizio poteva apparire un semplice hobby è divenuto velocemente un messaggio politico”, ha spiegato il trentaseienne Ricardo Higuera. “Tutti facciamo mestieri diversi. Ciò che ci unisce è che siamo cresciuti in una società patriarcale, che ci dà un ruolo ben preciso: un uomo non deve essere sensibile, non può piangere, deve essere forte”.

Il Cile vanta storicamente presenze femminili di pregio nel campo della cultura e dell’attivismo politico: attualmente ha una donna, Michelle Bachelet, come presidente impegnato per i diritti delle donne e la femminista cilena Gabriela Mistral è stata la prima donna latinoamericana a ricevere, nel 1945, il Premio Nobel per la Letteratura. La questione della parità di genere e dei diritti non è nuova quindi, ma non ancora risolta.

hombrestejedores-3.jpg

Ora sono questi uomini a manifestare contro il maschilismo per una società inclusiva, proprio nella tessitura si potrebbe leggere il riflesso di quella volontà di unire, di stringere insieme elementi diversi senza annullare le differenze sostanziali ma unendole in qualcosa di migliore, un po’ come i colori diversi che si intrecciano nelle loro creazioni. È questa la battaglia degli Hombres Tejedores, che più che porsi “dalla parte delle donne” scendono in piazza e insegnano direttamente la parità tra i sessi.

Share

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 06 Febbraio 2017 22:06 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

L'AltopArlAnte . 24 Maggio 2017
La cantautrice senese descrive in musica l’iter evolutivo di una storia d’amore: dai primi passi fino alla trasformazione che accompagna i cambiamenti caratteriali dei due protagonisti. “Parlo di te” è la lucida analisi dell’evoluzione di una stor...
DEApress . 24 Maggio 2017
Si sono concluse, presso la Chiesetta di Santa Verdiana a Firenze, le prime due giornate di AFRICA DAY, festival indipendente organizzato dall'Università degli Studi di Firenze – Dipartimento di Architettura e dal Centro Socio-culturale DEA Onlus. Un...
L'AltopArlAnte . 24 Maggio 2017
  La cantautrice salentina con già alle spalle una carriera collaudata fatta di premi ottenuti in prestigiosi concorsi (Musicultura, Premio De Andrè) e collaborazioni prestigiose (Teresa De Sio, Cristiano De Andrè, Pacifico), presenta ora una chicca...
L'AltopArlAnte . 24 Maggio 2017
  La cantante napoletana, già semifinalista del Festival di Castrocaro, torna in radio dal 7 aprile con un brano esplosivo e ricco di energia. “Hello Hello” è la colonna sonora di “Smile Factor”, il film di prossima uscita che vede alla regia Igor ...
L'AltopArlAnte . 24 Maggio 2017
  Una canzone che, omaggiando una delle più importanti band del panorama musicale italiano caratterizzata da un excursus ricco di grandi occasioni colte in maniera vincente, descrive metaforicamente il tema delle occasioni mancate. I Toromeccanica...
Silvana Grippi . 24 Maggio 2017
Riceviamo e pubblichiamo volentieri IL C.P.A: STORIA DI RESISTENZA22 maggio 2017 [1] c'è tutto un mondo attorno. [2], Musiquorum live - Prossimi appuntamenti [3], storie [4] Il folk è musica popolare e dove si canta la musica popolare? Dove&...
DEApress . 24 Maggio 2017
Pasquale Abatangelo “Correvo pensando ad Anna” recensione di Davide Steccanella   “I dannati della terra” di Frants Fanon, pubblicato in Francia nel 1961 con la prefazione di Jean Paul Sarte, è stato, ha detto l’ex dirigente del Black P...
DEApress . 24 Maggio 2017
Cari soci, amici, lettori e conoscenti, prendete nota del nostro codice fiscale: 03938570482, è il codice da indicare per la destinazione del 5 per MILLE. Ci aiuterà a fare progetti di solidarietà e partecipazione. Servirà soprattutto a dare soste...
Paolo Tocco . 23 Maggio 2017
FABIO CRISEO"Avrei voluto essere Lapo Ercane" "Cci Vostri" - OFFICIAL VIDEO Onestamente ho cercato in rete per capirne di più e soprattutto per vedere se davvero dietro l’effige di questo cantautore non ci fosse altro. Ed invece devo ricredermi: ...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons