DEApress

Thursday
Oct 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

AWARE – Molte comunità, una nave

E-mail Stampa PDF

immagine_locandina.jpg

 

Si apre domenica 30 settembre il primo momento pubblico di AWARE, molte comunità, una nave, progetto che rientra nel programma ufficiale di eventi di Matera 2019 Capitale Europea della Cultura, coprodotto da Fondazione Matera Basilicata 2019 e Gommalacca Teatro. Diretta da Carlotta Vitale e Mimmo Conte, Gommalacca Teatro è una compagnia di teatro che opera in Basilicata e ricerca spazi possibili di contaminazione con altri linguaggi nel campo dell’educazione non formale, delle arti performative e visive, al fine di lavorare qualitativamente sulla formazione di nuovi pubblici.

Il progetto di AWARE si ispira ad un'opera della discordia, il Parco Miralles, la cosiddetta “Nave” di Rione Cocuzzo o del "Serpentone" di Potenza, un’enorme struttura in cemento dalla forma semi-ipogea posta al centro del quartiere. Inaugurata nel 2010, avrebbe dovuto essere parte integrante della riqualificazione di via Tirreno con il suo tetto giardino, in realtà viene frequentata molto raramente dai residenti per passeggiare o dai bambini per giocare.“In una città della Basilicata c’è una grande nave di cemento, incastrata tra due palazzi altissimi. È un’opera d’arte, un monumento, un giardino pensile, è il simbolo per noi dell’immobilismo del Sud, di ciò che è potente e maestoso ma non trova la forza per muoversi e partire.” dichiara la direttrice artistica Carlotta Vitale.

Circulating Entities, il progetto contenuto nel tema Radici e Percorsi del Dossier di Matera 2019, prevede la realizzazione di un teatro viaggiante, che agisca sui territori come un’ambasciata mobile e sonda culturale. Quando la compagnia ha risposto alla call lanciata dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019 per la realizzazione di uno dei progetti del Dossier, il primo impulso è stato quello creare un cortocircuito e alimentare la forza ancora inesplorata di questa vergogna per la città, simbolo del brutto e non-accessibile, associando le due cose “Immaginiamo che questa comunità viaggiante possa avere la forma di una nave, essere la nave stessa, per trovare la sua identità e affrontare il viaggio a cui è destinata” racconta Mimmo Conte regista di compagnia a cui è affidata la regia di AWARE.

Il progetto di AWARE è quindi un nave/opus viaggiante, ispirata a quella di cemento di Potenza, la cui storia sarà fondata su una ricerca circa l’identità, il margine in cinque comunità lucane. Nel viaggio, da Potenza a Matera lungo la strada SS407 Basentana, attraverso le tappe performative, si comporrà uno spettacolo multidisciplinare ad episodi, nutrito dalle storie e degli elementi identitari raccolti nel territorio, che troverà la sua forma totale nella tappa di Matera.
Il viaggio/tournée debutterà agli inizi di luglio 2019 attraversando la strada statale Basentana nelle cinque tappe della ricerca. In ogni tappa del racconto si assisterà ad un episodio della storia che si evolverà fino ad arrivare sulla gravina di Matera, porto d’attracco da cui ripartire per portare in Europa il simbolo di una forza ritrovata. AWARE è il suo nome, una parola giapponese che esprime il concetto della forte partecipazione emotiva allo spettacolo della natura e al tempo stesso la nostalgia per il suo incessante cambiamento. AWARE è anche l’aggettivo inglese che significa consapevole.

La dimensione artistico-performativa della Nave sarà fondata sui dati emersi dalla ricerca-azione, condotta dal partner ReCollocal - piattaforma di rigenerazione urbana operante in Campania, costituita dalla raccolta del materiale identitario di un territorio (condivisione dell’idea con la comunità, immaginazione collettiva della forma della nave, raccolta dei materiali identitari degli abitanti contemporanei) realizzata nel 2018 attraverso un’indagine sociale tra Potenza, Albano di Lucania, Calciano-Garaguso-Oliveto Lucano, Ferrandina e Matera.

La documentazione sull’identità e i mutamenti delle comunità nutrirà la drammaturgia di AWARE, curata dal giovane e pluripremiato drammaturgo italiano Riccardo Spagnulo, che traccerà la rotta della scrittura scenica sui desideri, bisogni e paure dei bambini giovani e adulti, protagonisti dei laboratori intergenerazionali nella fase di ricerca-azione. La costruzione della Nave avverrà tra “due sud” quello dell’Italia e quello della Francia. Saranno gli Atelier Sudside di Marsiglia, eccellenza francese per la progettazione e realizzazione di macchine spettacolari, a curare il disegno della struttura e scheletro della nave, utilizzando per la forma estetica i risultati del processo di ricerca e la drammaturgia vera e propria, mentre sarà Didier Gallot-Lavallée, artista plastico e storico co-fondatore della compagnia nantese di théâtre de rue Royal de Luxe, a curare l’elaborazione dei costumi.

Allo storico ed eclettico Teatro dell’Argine di San Lazzaro di Savena (BO) è affidato il mentoring organizzativo e artistico, per la ventennale esperienza italiana ed europea nei processi artistici in cui il teatro diviene strumento di crescita e bellezza di una comunità. Il progetto ha attirato l’interesse di soggetti pubblici e privati sia sul territorio nazionale che internazionale, come nel caso della compagnia transnazionale SQx Dance (Canada-Inghilterra-Portogallo), acquisita come external partner, che avvierà un’ulteriore ricerca sul territorio e sull’ identità lucana, con il linguaggio del video e della danza.

Domenica 30 settembre , alle ore 11.00, presso U-Platz, Via Tirreno 49, a Potenza

Dialoghi Sottocoperta

un incontro con gli artisti coinvolti nel progetto AWARE sul tema delle relazioni con le comunità attraverso il teatro, con Andrea Paolucci e Riccardo Spagnulo. A seguire, alle ore 16.00 Avvisi ai naviganti, in cui le persone coinvolte nelle cinque comunità lucane di Potenza, Albano, Calciano-Garaguso-Oliveto Lucano, Ferrandina e Matera, racconteranno l'esperienza della ricerca-azione, durata da maggio a settembre 2018, condotta da ReCollocal. La giornata si concluderà alle ore 19.00 con AWARE - Una nave tra i palazzi, Parco Miralles, Nave di Rione Cocuzzo, ore 19.00 con la drammaturgia di Riccardo Spagnulo e la regia di Mimmo Conte e la partecipazione in scena degli abitanti di Rione Cocuzzo e le comunità lucane coinvolte nella ricerca-azione.

Esiste per ognuno di noi un territorio reale e un territorio sognato. Saremo su una nave tra i palazzi a guardare come il passato, il presente e il futuro di questa terra possano coincidere nello stesso luogo e nello stesso momento. Molte comunità hanno alimentato l’immaginario della nave e del suo viaggio, questo che muoviamo è il primo passo di danza per una ballata sul futuro.

www.gommalaccateatro.it

C.F. 9305550771 – P.IVA 01310470

Ufficio stampa nazionale

Elena Lamberti – tel 349.5655066 – elena.lamberti07@gmail.com

Ufficio stampa regionale

Chiara Riccio – tel 338.8074222 – comunicazione@gommalaccateatro.it

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 18 Ottobre 2018
Dall'Archivio Storico DEApress - Ecco un Reportage di Silvana grippi nell'anno 2014 sugli ospiti di San Salvi    
Piero Fantechi . 18 Ottobre 2018
Ecco i nuovi servizi disponibili con tessere socio a partire da Lunedì prox Centro Socioculturale DEAonlus Via degli Alfani 16/r 50121 Firenze Tel. 055243154
massimo.pieraccini . 18 Ottobre 2018
  Una mattinata di solidarietà quella in programma domenica 21 ottobre quando alle ore 9.30, dal parco dell'Albereta in piazza Ravenna prenderà il via un'importante evento di sport e solidarietà. "Corri nei nostri parchi" è stato voluto dall'asso...
Piero Fantechi . 18 Ottobre 2018
Trump e il New York Times nel documentario “The Fourth Estate”  - Il film sarà distribuito da Camera Distribuzioni Internazionali -  Sarà la prima italiana di The Fourth Estate, diretto dalla regista nominata agli Oscar Liz Garbu...
Piero Fantechi . 18 Ottobre 2018
Bruno Canino ospite dell’Orchestra da Camera FiorentinaDue serate al Cenacolo della Basilica di Santa CroceDomenica 21 e lunedì 22 ottobre 2018 – ore 21Cenacolo della Basilica di Santa Croce – Piazza di Santa Croce, 16 - FirenzeORCHESTRA DA CAMERA FI...
Fabrizio Cucchi . 17 Ottobre 2018
Lunedì scorso, il sito web della BBC (1) riportava la notizia della riapertura delle principali arterie stradali che collegano la Siria con la Giordania e con la zona delle alture del Golan, occupate da Israele. La riapertura delle frontiere segnala ...
Silvana Grippi . 17 Ottobre 2018
  Una storia infinita di tante esperienze di viaggi  Era un giorno caldo e polveroso ma l'atmosfera faceva dimenticare tutta la fatica che avevamo fatto per arrivare in uno dei villaggi dogon (Mali). Era appena piovuto e verso l'imbru...
DEApress . 17 Ottobre 2018
Associazione D.E.A.onlus - Centro Studi e Archivio    18 ottobre 2018 Silvana Grippi  presenta il Docufilm UNA PAUSA DELL’ANIMA di Francesca Elia c/o Centro sociale Evangelico Via Manzoni 19 - Firenze    ...
Piero Fantechi . 17 Ottobre 2018
Bluombre musica in breve… Partiamo subito mettendo le cose in chiaro: Bluombre musica non è il nome di una band o di un cantante solista ma è un progetto musicale. L’idea è di Giuseppe Tumolo il quale è anche autore e compositore. L’obbiettivo è ...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons