DEApress

Thursday
May 25th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Protezione Civile e Scienza

E-mail Stampa PDF

NOPC rear

A Roma una due giorni sul ruolo della scienza nelle strategie e nelle attività di gestione del rischio
È stato firmato un accordo di collaborazione tra il Dipartimento della Protezione Civile e il Joint Research Centre (JRC, il centro di competenza scientifica della Commissione Europea), per unire le forze nello sviluppo di nuovi approcci nel campo della valutazione e gestione dei rischi, con l'obiettivo comune di contribuire a rendere le comunità più resilienti. L'occasione della firma è il secondo seminario del Knowledge Centre for Disaster Risk Management intitolato "Science for Policy and Operations", ospitato dal Dipartimento della Protezione Civile nella sua sede operativa a Roma. Nel corso della due giorni, aperta dai saluti del Capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, e del Direttore del Direttorato E-Space, Security and Migration del Joint Research Centre, Dan Chirondojan.
«Rafforzare il ruolo della scienza nel ciclo della gestione del rischio deve essere un obiettivo comune, perché molte attività di protezione civile necessitano di un costante aggiornamento e affinamento per essere efficaci» ha dichiarato il Capo Dipartimento Curcio. «L'emergenza seguita ai terremoti che hanno colpito il Centro Italia ci conferma ancora una volta quanto la scienza sia un fattore chiave nelle politiche di protezione civile. Sono assolutamente convinto che, oggi, la protezione civile non possa che essere considerata un tema trasversale, e che il ruolo della scienza, e la capacità di fare delle scelte sulla base di evidenze scientifiche, stiano diventando sempre più cruciali».
Per questa ragione il Dipartimento mette a disposizione del Knowledge Centre il contributo del sistema di protezione civile italiano in termini di esperienza e buone pratiche, ma anche di strumenti innovativi sviluppati per migliorare le capacità di analisi del rischio grazie alla costante sinergia con la comunità scientifica che rappresenta un elemento caratteristico del modello italiano di protezione civile. Il lavoro congiunto mirerà in particolare a migliorare strumenti e metodologie di valutazione del rischio e gestione delle emergenze nell'ambito del Meccanismo Unionale di Protezione Civile e a contribuire a sviluppare una strategia per europea per comunità resilienti.
Il JRC (o Centro Comune di Ricerca) – che ha sede in Italia, a Ispra, in provincia di Varese – svolge attività di ricerca e di sostegno scientifico e tecnico alle politiche europee: in particolare, attraverso il Disaster Risk Management Knowledge Centre (DRMKC) raccoglie e valorizza il patrimonio delle competenze in materia di riduzione del rischio e protezione civile. Grazie all'accordo di collaborazione, che avrà durata triennale, il JRC e il Dipartimento si impegnano a far sì che i progressi raggiunti siano impiegati al meglio a beneficio del pubblico

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 17 Marzo 2017 12:51 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

L'AltopArlAnte . 24 Maggio 2017
La cantautrice senese descrive in musica l’iter evolutivo di una storia d’amore: dai primi passi fino alla trasformazione che accompagna i cambiamenti caratteriali dei due protagonisti. “Parlo di te” è la lucida analisi dell’evoluzione di una stor...
DEApress . 24 Maggio 2017
Si sono concluse, presso la Chiesetta di Santa Verdiana a Firenze, le prime due giornate di AFRICA DAY, festival indipendente organizzato dall'Università degli Studi di Firenze – Dipartimento di Architettura e dal Centro Socio-culturale DEA Onlus. Un...
L'AltopArlAnte . 24 Maggio 2017
  La cantautrice salentina con già alle spalle una carriera collaudata fatta di premi ottenuti in prestigiosi concorsi (Musicultura, Premio De Andrè) e collaborazioni prestigiose (Teresa De Sio, Cristiano De Andrè, Pacifico), presenta ora una chicca...
L'AltopArlAnte . 24 Maggio 2017
  La cantante napoletana, già semifinalista del Festival di Castrocaro, torna in radio dal 7 aprile con un brano esplosivo e ricco di energia. “Hello Hello” è la colonna sonora di “Smile Factor”, il film di prossima uscita che vede alla regia Igor ...
L'AltopArlAnte . 24 Maggio 2017
  Una canzone che, omaggiando una delle più importanti band del panorama musicale italiano caratterizzata da un excursus ricco di grandi occasioni colte in maniera vincente, descrive metaforicamente il tema delle occasioni mancate. I Toromeccanica...
Silvana Grippi . 24 Maggio 2017
Riceviamo e pubblichiamo volentieri IL C.P.A: STORIA DI RESISTENZA22 maggio 2017 [1] c'è tutto un mondo attorno. [2], Musiquorum live - Prossimi appuntamenti [3], storie [4] Il folk è musica popolare e dove si canta la musica popolare? Dove&...
DEApress . 24 Maggio 2017
Pasquale Abatangelo “Correvo pensando ad Anna” recensione di Davide Steccanella   “I dannati della terra” di Frants Fanon, pubblicato in Francia nel 1961 con la prefazione di Jean Paul Sarte, è stato, ha detto l’ex dirigente del Black P...
DEApress . 24 Maggio 2017
Cari soci, amici, lettori e conoscenti, prendete nota del nostro codice fiscale: 03938570482, è il codice da indicare per la destinazione del 5 per MILLE. Ci aiuterà a fare progetti di solidarietà e partecipazione. Servirà soprattutto a dare soste...
Paolo Tocco . 23 Maggio 2017
FABIO CRISEO"Avrei voluto essere Lapo Ercane" "Cci Vostri" - OFFICIAL VIDEO Onestamente ho cercato in rete per capirne di più e soprattutto per vedere se davvero dietro l’effige di questo cantautore non ci fosse altro. Ed invece devo ricredermi: ...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons