DEApress

Tuesday
Oct 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Africa Day all'Università di Firenze

E-mail Stampa PDF

ice_cream_1.jpg

 

 AFRICA DAY, dal 23 al 25 maggio 2017, dalle 16.00 alle 19.00

Università di Firenze - Sala espositiva Ex Chiesa – S. Verdiana

PER LA PRIMA VOLTA A FIRENZE UN INCONTRO TRA E CON  LE CULTURE DELL’AFRICA CHE PORTANO ALLA RIBALTA USI E COSTUMI DI IERI E DI OGGI. UNA NOVITÁ PER FIRENZE CHE SI PRESENTA COME CITTÀ CHE ACCOGLIE, CITTÀ DELL’ARTE, CITTÀ SOCIALE. 

Il 25 maggio si celebra la giornata mondiale dell'Africa, con un focus specifico sui diritti umani, delle donne, l'Africa delle migrazioni forzate o economiche, l'Africa delle opportunità.

L'Africa è un continente con oltre 50 paesi, nonostante le sue dimensioni non siano paragonabili a quelle dell'Europa, continuiamo a parlare di Africa con mancanza di cognizione. numeri e informazioni che sono alla portata di tutti: molto spesso si parla della vita dei popoli africani come persone in fuga che tentano di arrivare in Europa con migrazioni forzate. E' necessaria una conoscenza profonda dei contesti di partenza per formulare, realizzare, dare sostanza a proposte fondate sui diritti umani, mettendo al primo posto i valori della condivisione con al centro le donne ed i bambini.

Con queste tre giornate di scambio culturale, proponiamo l'approccio attraverso video arte e letteratura del vasto e complesso continente africano. Celebreremo l'Africa Day, con una giornata dedicata all’impegno sociale e non solamente un giorno di festa.

Ecco i Festival Mediarc e Mediamix presenteranno questo video evento di contaminazione sociale e cultrale: dall’architettura all’arte, dall’antropologia visuale alla geografia, dalla letteratura alla danza, dalla pittura alla fotografia e tanto altro in un unico happening. Per la prima volta - un'importantte attività di Ricerca, Divulgazione scientifica e Culturale - saranno proiettati video a scopo didattio sia etnografici, culturali, architettonici e socilai. Editi privatamente e da associazioni che inediti selezionati dalla videoteca del Servizio Produzioni Multimediali dell'Università di Firenze, tra i quali figura la famosa opera del prof. Paolo Graziosi. Inoltre saranno presentati interventi del gruppo fotografico Deapress e dell’artista Luloloko.

L’iniziativa è Aperta a tutti, nei giorni 23-24-25 maggio dalle 16.00 alle 19.00 - 

presso UNIVERSITÁ DI FIRENZE

Sala espositiva Ex Chiesa – S. Verdiana- Dipartimento di Architettura-DIDA

Piazza Ghiberti 27 Firenze 

Direttore artistico: Prof. Alberto di Cintio

con la collaborazione di: Silvana Grippi, Cristiano Lotti, Mariangela Milone, Luloloko.

Share

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 22 Maggio 2017 09:09 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il fascino di un racconto estemporaneo e leggendario viene rivestito di un sound ibrido che alterna musica classica e prog per un risultato del tutto innovativo ed accattivante. “Il Distacco” è un brano che racconta l’evento epico della separazi...
DEApress . 16 Ottobre 2017
I premi al miglior medio e corto sono andati rispettivamente a “On the Edge of Life” di Yaser Kassab (Siria) e “Duelo” di Alejandro Alonso Estrella (Cuba). La targa Gian Paolo Paoli va a “Maman Colonelle” di Dieu...
DEApress . 16 Ottobre 2017
“La via Sonora – Musica che urla”| Associazione Musica a Traverso LA VIA SONORA è il progetto pilota che attraverso una serie di eventi affronta il tema dei diritti umani usando l’arte e la musica in particolare. MUSICA CHE URLA focalizza l’atten...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il modello e ballerino debutta nel panorama discografico sperimentando un mix di musica trance, dance, ed elettronica EDM in un pezzo che sa accontentare i palati musicali di vecchie e nuove generazioni. Un "esperimento sonoro" audace ed ipnotico...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il punto di vista sempre acuto e pungente dei sei istrionici musicisti dà ora vita al racconto musicale che descrive metaforicamente chi vive di rendita senza mai esporsi in prima persona. “Cucù” è un brano che prende un po' in giro gli arrampica...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  La malinconica fotografia di Torino è culla del ricordo di un amore ormai sbiadito, supportato da un suono dinamico e coinvolgente che si libera in un ritornello dalla melodia trascinante. "Giorni di Periferia" è l'unico pezzo d'amore che Mac...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Con la collaborazione autorale di Giuseppe Anastasi e la produzione artistica di ValterSacripanti, nasce un brano che sviscera le dinamiche del percorso di crescita e maturazione che ognuno di noi affronta, attraverso un sound pop-rock di forte im...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
    Non una comune canzone d’amore ma un atto di ribellione che incita a non arrendersi mai dinnanzi agli stereotipi imposti dalla società. “Da Lungomare” non racconta di un altro amore finito e romanticamente disperato ma urla il bisogno di non...
Fabrizio Cucchi . 15 Ottobre 2017
Come ho già documentato in passato (1) le (purtroppo) nostre ferrovie, ma soprattutto la stazione fiorentina di S.M.Novella, sono il quotidiano teatro del peggio di quanto possono fare i cittadini, gli imprenditori, nonchè di scenette poco edificat...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons