DEApress

Tuesday
Oct 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Festa dei Musei 2017

E-mail Stampa PDF

La Festa dei Musei 2017 –

Un viaggio tra Arte e Storia per grandi e piccini

festa_musei_corpo.jpg

A Prato si prospettano due giorni pieni di appuntamenti; Sabato 20 e Domenica 21 Maggio in occasione della Festa dei Musei 2017, Palazzo Pretorio apre la sue porta per due giornate di visite guidate. Una nuova mostra temporanea e l'apertura non stop fino alle 24 celebrano anche la tredicesima edizione della Notte europea dei Musei.Percorso in città e ingresso al museo 6 euro.

Si parte sabato 20 maggio alle 15.30 presso la chiesa di San Pier Forelli al Pretorio con un appuntamento con"Ma tu la conosci Prato? Una visita guidata per scoprire una delle chiese meno note del centro storico al cui interno sono custodite opere dei maggiori artisti pratesi dell'Ottocento, come Antonio Marini e Alessandro Franchi.

L'itinerario d'arte prosegue a Palazzo Pretorio con un approfondimento sul periodo neoclassico e sulla collezione di artisti dell'Ottocento.

Nella serata di Sabato, alle 21 apertura straordinaria in notturna, fino alle 24, e ingresso gratuito. Durante la serata sarà inaugurata anche la mostra"Pretorio Studio. Forme del tempo: Paola Angelini"allestita negli spazi a piano terra con alcune opere provenienti dai piani del Palazzo.L'allestimento è frutto di un intenso lavoro di ricerca del progetto Pretorio Studio, nato nell’autunno del 2016 eideato da Veronica Caciolli. L’obiettivo? Valorizzare il museo e la sua collezione mediante la collaborazione di artisti contemporanei; dipinti, disegni, tre grandi tele e alcune sculture realizzate dall’artistaPaola Angelini consegnano al pubblico una rielaborazione corale e originale dell’essenza di Palazzo Pretorio che custodisce capolavori d’arte insieme all’identità e alla memoria di Prato.

La giornata di Domenica 21 sarà dedicata ai più piccoli: nel pomeriggio (ore 16,30) saranno partecipanti di "Paesaggi pop-up"un laboratorio pensato in particolare per bambini dai 5 ai 10 anni. Dopo una visita alla collezione Martini, che comprende alcuni dipinti di Maria Luisa Raggi, i bambini potranno divertirsi costruendo un magico libro pop-up formato da tante finestre coloratee con una tecnica particolare, quella del “Ponticello”, saranno ricreabili anche i rilievi delle tipiche rovine romane presenti nei quadri della Raggi.

Il laboratorio è su prenotazione tramite call center o direttamente in biglietteria, al costo di 4 euro a persona, mentre per i bambini da 0-6 anni è gratuito.

Per informazioni e prenotazioni FareArte 335-5312981,segreteriafarearte@gmail.com.

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 16 Giugno 2017 12:58 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il fascino di un racconto estemporaneo e leggendario viene rivestito di un sound ibrido che alterna musica classica e prog per un risultato del tutto innovativo ed accattivante. “Il Distacco” è un brano che racconta l’evento epico della separazi...
DEApress . 16 Ottobre 2017
I premi al miglior medio e corto sono andati rispettivamente a “On the Edge of Life” di Yaser Kassab (Siria) e “Duelo” di Alejandro Alonso Estrella (Cuba). La targa Gian Paolo Paoli va a “Maman Colonelle” di Dieu...
DEApress . 16 Ottobre 2017
“La via Sonora – Musica che urla”| Associazione Musica a Traverso LA VIA SONORA è il progetto pilota che attraverso una serie di eventi affronta il tema dei diritti umani usando l’arte e la musica in particolare. MUSICA CHE URLA focalizza l’atten...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il modello e ballerino debutta nel panorama discografico sperimentando un mix di musica trance, dance, ed elettronica EDM in un pezzo che sa accontentare i palati musicali di vecchie e nuove generazioni. Un "esperimento sonoro" audace ed ipnotico...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il punto di vista sempre acuto e pungente dei sei istrionici musicisti dà ora vita al racconto musicale che descrive metaforicamente chi vive di rendita senza mai esporsi in prima persona. “Cucù” è un brano che prende un po' in giro gli arrampica...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  La malinconica fotografia di Torino è culla del ricordo di un amore ormai sbiadito, supportato da un suono dinamico e coinvolgente che si libera in un ritornello dalla melodia trascinante. "Giorni di Periferia" è l'unico pezzo d'amore che Mac...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Con la collaborazione autorale di Giuseppe Anastasi e la produzione artistica di ValterSacripanti, nasce un brano che sviscera le dinamiche del percorso di crescita e maturazione che ognuno di noi affronta, attraverso un sound pop-rock di forte im...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
    Non una comune canzone d’amore ma un atto di ribellione che incita a non arrendersi mai dinnanzi agli stereotipi imposti dalla società. “Da Lungomare” non racconta di un altro amore finito e romanticamente disperato ma urla il bisogno di non...
Fabrizio Cucchi . 15 Ottobre 2017
Come ho già documentato in passato (1) le (purtroppo) nostre ferrovie, ma soprattutto la stazione fiorentina di S.M.Novella, sono il quotidiano teatro del peggio di quanto possono fare i cittadini, gli imprenditori, nonchè di scenette poco edificat...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons