DEApress

Thursday
Nov 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

RomArt - Biennale di Arte e Cultura a Roma dal 24 novembre

E-mail Stampa PDF

ROMART 2017

L'evento

Torna, con la sua seconda edizione, RomArt, la Biennale Internazionale di Arte e Cultura di Roma in una veste tutta nuova. Nel 2017, l'evento occuperà gli spazi museali dello Stadio di Domiziano in Piazza Navona raccogliendo, anche quest'anno, artisti da ogni continente, per una manifestazione caratterizzata da 4 sezioni espositive dedicate rispettivamente a pittura, scultura e installazione, fotografia e grafica, video e digital Art.

Diversa anche nella durata, la seconda edizione della kermesse sarà aperta al pubblico dal 24 novembre 2017 al 10 gennaio 2018, per oltre quaranta giorni di esposizione.

Aumenta quindi il fascino di una biennale che si snoda proprio nel cuore della città di Roma, allestita in uno dei più suggestivi spazi archeologici del I secolo d.C e nella splendida cornice di Piazza Navona, frequentatissimo polo del centro storico romano.

La scelta curatoriale di questa edizione porterà il comitato scientifco ad effettuare una selezione di 150 opere - una per artista - che si snoderanno lungo i percorso archeologico dello Stadio di Domiziano. Anche quest'anno RomArt sarà motivo d'attrazione per i tanti esponenti del mondo dell'arte.

Una biennale rinnovata nella forma ma non nella mission: creare sinergie e canali di diffusione e promozione dell'arte e della cultura internazionale. Vogliamo che questo accada proprio nel luogo simbolo di un antico melting pot e della civiltà mediterranea: Roma Caput mundi .

RomArt 2017 diventa centro nevralgico di scambio, confronto e dialogo, attraverso un accurato lavoro di curatela, valorizzazione e creatività, che affascinerà pubblico e critica.

La location

RomArt sarà ospitata all'interno dell'area archeologica dello Stadio di Domiziano. Voluto dall'imperatore flavio Domiziano nel 85 d.C, il Circus Agonalis costituì il primo esempio di stadio in muratura dell'antichità greco-romana riservato a competizioni atletiche.

I resti dell'antica struttura, patrimonio UNESCO, si estendono oggi nei sotterranei di Piazza Navona a circa 4,50 metri sotto il piano stradale. La scelta di questa sede per lo sviluppo del progetto espositivo, è stata determinata dalla volontà di conferire all'iniziativa una connotazione culturale, che fosse al di fuori di logiche commerciali insite in location di carattere fieristico.

I 150 artisti scelti per RomArt 2017 avranno l'occasione unica di poter esporre le loro opere all'interno di un spazio museale, nel cuore storico e turistico della capitale.

L'idea di un connubio tra antico e moderno, tra storia e contemporaneità costituisce il fulcro del concept di una iniziativa che si propone di riflettere sulle nuove direttrici dei linguaggi artistici internazionali in un confronto , sempre consapevole, con la storia e le tradizioni del nostro patrimonio culturale. La prestigiosa posizione della location costituisce un polo d'attrattiva fondamentale per un tipo di fruizione trasversale, che va dagli appassionati ai collezionisti, sino al grande pubblico, offrendo maggiore visibilità per gli artisti ospitati durante la mostra.

La magica atmosfera dello Stadio di Domiziano, da pochi anni reso fruibile e meta imperdibile per i turisti di tutto il mondo, costituisce il valore aggiunto di una kermesse che si dislocherà tra scavi archeologici e sale espositive dedicate. Durante tutta la durata della Biennale di Arte e Cultura si alterneranno iniziative collaterali che comprenderanno incontri culturali, dialoghi e presentazioni.

Gli artisti selezionati concorreranno per l'attribuzione dei premi in palio previsti per questa edizione - consultabili sul sito www.romart.org - assegnati da una Giuria di critici, artisti e collezionisti e offerti da Canova, ente promotore dell'evento. 

 

Share

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 13 Settembre 2017 11:44 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

L'AltopArlAnte . 23 Novembre 2017
  Gli artisti di punta dell’etichetta si uniscono per un progetto che, con totale semplicità e senza gli schemi preconfezionati dettati dall’industria musicale, vuole traghettare un messaggio teso a valorizzare i veri valori della vita. “Brivido s...
L'AltopArlAnte . 23 Novembre 2017
  Un sound fortemente influenzato dal rock d’autore d’impronta americana si fa perno di un percorso narrativo che, ponendo le proprie radici nella letteratura e nel cinema d’oltreoceano, sa coniugare a perfezione ricchezza di contenuti e capacità d’...
L'AltopArlAnte . 23 Novembre 2017
  Il secondo singolo estrapolato dall’album di prossima uscita “Do di matto”, attraverso un sound psichedelico anni ’70, racconta le varie sfumature di un amore profondo ma insano. Come dice il titolo stesso la canzone narra di un amore tormentato...
DEApress . 22 Novembre 2017
Giornata ricca di appuntamenti, oggi mercoledì 22 novembre, con l'Università degli Studi di Firenze. Gli eventi, ospitati tutti nel centro della città, si muovono tra innovazione, contrasto al bullismo, arte e ricordi di solidarietà: Ore 9.00 – Aula...
Silvana Grippi . 22 Novembre 2017
Associazione Socioculturale D.E.A. onlus DEApress Foto - Video, Grafica e Articoli vari compresi contenuti parziali, Mostre didattiche   Regolamento Fotografie, video, articoli, editoria,mostre didattiche, copie di immagini grafiche e/o icon...
DEApress . 22 Novembre 2017
Silvana Grippi . 21 Novembre 2017
La fotografia ha una sua dimensione storica e per poter meglio capirla bisogna partire dal "punto di vista storico" odierno e affrontato nei termini in cui si vuole e/o si deve usare. Quindi chi si approccia alla fotografia deve imparare e comprender...
Silvana Grippi . 21 Novembre 2017
VI ASPETTIAMO!
DEApress . 21 Novembre 2017
  L’ho sempre saputo, ed. Derive Approdi, 2017 DAVIDE STECCANELLA    “La donna raccontava e io scoprivo”.  Una fiaba moderna che narra l’incontro immaginario tra due detenute.  Un incontro folgorante nello squallore...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons