DEApress

Wednesday
Jun 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

"Na'nticchia" is back! Il maestro del panino si trasferisce in Morgani.

E-mail Stampa PDF

26993979_2455144758043534_9112837142132225818_n.jpg
L'anno nuovo porta buone notizie per i buongustai di Firenze Nord. Udite udite, dopo un anno e mezzo di stop, la storica panineria "Na'nticchia" riapre i battenti in via Taddeo Alderotti 8/r (angolo Hotel Careggi), proprio dietro il Polo Universitario di Morgagni ed a pochi minuti dai vecchi e affezionatissimi clienti di Novoli.

Da queste parti, infatti, sono davvero in pochi a non conoscere il "piacere del panino" di Eugenio, cosentino di origine, che dall'ormai lontano 2003 fonde i sapori forti della tradizione gastronomica contadina calabrese con la cultura fiorentina del panino. Così – a pane e 'nduja"i' Calabrese" ha sfamato generazioni di studenti e non solo. Ebbene, non si dica che a Firenze non si può mangiare bene spendendo il giusto! Chi, come il sottoscritto, ha vissuto gli anni universitari in quel di Novoli, ricorda bene l'arte di destreggiarsi tra i vassoi della mensa o, in alternativa, cafè e supermarket radical chic sorti come funghi sull'onda della "riqualificazione" del quartiere. Risultato: code sfiancanti e rapporto qualità-prezzo non proprio benevolo.

Invece, per chi amava l'autenticità delle cose buone fatte alla vecchia maniera c'era "Na'nticchia". Un'espressione che in dialetto calabrese indica una "piccolissima quantità" di qualcosa. In realtà, nulla di più lontano dalle notevoli dimensioni di sfilatini e schiacciate custodite in una grande cesta di vimini e dalla generosità del companatico. All'ora di punta, la vecchia latteria che ospitava "Na'nticchia" diventava un chiassoso brulicare di avventori, un formidabile luogo di incontro animato da mille voci, chiacchiere e battute, senza dimenticare gli immancabili dibattiti sulla buona cucina, ispirati ovviamente dalla vista del lungo bancone ricolmo di salumi, formaggi, verdure e salse assortite.

23795775_1515554958526548_6586740203879243280_n.png

L'insieme di questi elementi sapientemente dosati ha fatto entrare il panino di Eugenio nel Pantheon dello street food fiorentino – e non mi riferisco certo a quello posticcio spenna-turisti – accanto a i' Lampredotto, la schiacciata di' Vianino o i migliori kebab. Ma forse "Na'nticchia" ha una marcia in più, che non sta solo nella qualità del cibo e nei prezzi low-cost, ma nell'atmosfera familiare a metà tra l'osteria e la fiera di paese, nell'allegra spensieratezza che vi si ritrova e nella cultura dell'ospitalità e dell'abbondanza, trasportate fin qui dalla lontana terra del Sud. Preparatevi, dunque, ad un istrionico ristoratore che conosce tutti i suoi clienti per nome, con i quali ama conversare e dei quali sa leggere i gusti, amalgamando gli ingredienti giusti per assemblare il panino perfetto per ognuno di essi.

La notizia della chiusura dello storico esercizio, un anno e mezzo fa, è stata perciò un duro colpo per molti. Ma oggi "Na'nticchia" è di nuovo in pista con i suoi cavalli di battaglia. Uno dei pochi posti – se non l'unico – dove poter gustare la celebra 'Nduja di Spilinga o la Stracciatella pugliese, ma anche la schiacciata con la Finocchiona toscana e ancora capicollo, spianata piccante, prosciutti, pecorini, caciocavallo e molto altro, il tutto condito da ottime salse, tra cui quelle piccanti preparate a mano con i peperoncini calabresi.

Infine, qualche piccolo consiglio per chi appresta ad entrare nel mondo di "Na'nticchia": primo, se non riuscite a scegliere tra i prodotti del suo bancone lasciate fare a lui, non ne rimarrete delusi. Secondo, se vi piace il peperoncino non sfidatelo dicendo che lo mangiate a colazione o pavoneggiandovi per quella volta quando per scommessa lo avete mangiato a morsi, altrimenti rischiate di pentirvene sul serio!

Share

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 18 Gennaio 2018 13:01 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 19 Giugno 2018
Cari lettori e lettrici, dopo anni di duro lavoro volontario  sia per gli eventi,  i corsi e per il giornale giornaliero vorremmo andare n pensione e passare la mano: c'è qualcuno a cui interessa l'Agenzia di stampa DEApress?   E...
DEApress . 19 Giugno 2018
Sabato 23 Giugno alle ore 16.30 la Fondazione Franco Zeffirelli ospiterà nella sede fiorentina di piazza San Firenze 5 una conferenza - incontro con la scrittrice Dacia Maraini. L'autrice, che verrà premiata con il Fioreino d'Oro, commenterò "Solar...
Silvio Terenzi . 19 Giugno 2018
FURIA"CANTASTORIE" "FREELANCE" - Official HD Un disco tutt'altro che "femminile". Di dolcezza e di sensibilità ne abbiamo e tanto anche. Quello che non troviamo con facilità è quella durezza tutta "maschile" (le virgolette sono d'obbligo naturalm...
Antonella Burberi . 19 Giugno 2018
riceviamo e pubblichiamo Raddoppiano le aperture serali degli Uffizi da inizio giugno a fine settembre: ogni mercoledì sera saranno offerte conferenze sul patrimonio archeologico tenute da noti studiosi, curatori e direttori di musei.   Non mo...
DEApress . 18 Giugno 2018
Riceviamo e pubblichiamo:"Frittelli arte contemporanea inaugura giovedì 21 giugno alle ore 18 tre mostre dedicate a tre artisti diversi legati idealmente dalla riflessione su tematiche politiche ed esistenziali, dall'indagine sui meccanismi di potere...
Silvana Grippi . 18 Giugno 2018
Segnalo questa interessante iniziativa che si svolge a Firenze               “Nel Chiostro delle Geometrie” V edizione Mettete dei fiori nelle vostre Visioni 18 giugno – 28 settembre 2018 Firenze, Comp...
Piero Fantechi . 18 Giugno 2018
78 spettacoli, 26 tra produzioni e coproduzioni, 13 prime nazionali.La stagione 2018/2019 della Fondazione Teatro della Toscana si offre allo spettatore in tutta la sua multiforme varietà. Tradizione, innovazione, Maestri, giovani, lavoro, Europa:...
Piero Fantechi . 18 Giugno 2018
Le Stanze (via Curtatone e Montanara 16), Pistoia da lunedì 18 a sabato 30 giugno, ore 21.30 (riposo: domenica 24) LA SIGNORINA ELSE di Arthur Schnitzler traduzione Sandro Lombardi drammaturgia Sandro Lombardi, Fabrizio Sinisi e Federico Tiez...
Piero Fantechi . 18 Giugno 2018
  Festival del Maggio Fiorentino – LXXXI Maggio MusicaleTeatro del Maggio Il Prigioniero/Quattro pezzi sacri Luigi Dallapiccola / Giuseppe Verdi Maestro concertatore e direttore Michael Boder Regia e coreografiaVirgilio Sieni 19 giugno 20...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons