DEApress

Monday
Aug 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ciao Anna, ci mancherai

E-mail Stampa PDF


Ciao Anna, ci mancherai…

Oggi 24 gennaio 2018 alle ore 12,30, Anna se n’è andata. Ci ha lasciati dopo aver lottato a lungo con tutte le sue forze contro la terribile malattia che le era stata diagnosticata diciannove mesi fa, ma che l’aveva aggredita già da alcuni anni senza mai manifestarsi. E’ morta a casa sua, nel suo letto, dopo un’atroce agonia durata una settimana, trascorsa sotto sedazione.
Da oltre un anno, Anna viveva inchiodata nel suo letto, soffrendo senza mai lamentarsi. Da vera combattente ha affrontato a viso aperto la sua tremenda malattia. Lo ha fatto senza paura, senza piangersi addosso, con tanta, tanta dignità, fino in fondo, come ha sempre fatto nella vita, pur sapendo che questa volta combatteva la sua ultima battaglia. 
Con lei noi perdiamo una moglie, una madre, una sorella, un’amica, e una compagna meravigliosa. 
Anna era una donna che amava la vita e odiava i funerali, non le piacevano gli addii, e quando doveva porgere l’ultimo saluto alle persone amate, con le quali aveva condiviso tutto, dalle lotte ai sogni, preferiva salutarle con un CIAO o un ARRIVEDERCI.
Gli ospedali non le piacevano e aveva scelto di confrontarsi con la malattia a casa sua. Voleva morire nel suo letto, assistita dalle persone a lei più care. E così è stato.
Adesso che lei non c’è più, saremo in tanti a sentire la sua mancanza. Ed io, malgrado il dolore che mi opprime il cuore, non posso esimermi dal ringraziare, anche a nome suo, tutti quelli che in questa battaglia sono stati al suo fianco, tutti quelli che le hanno voluto bene e i tanti compagni, amici e conoscenti che in questi diciannove mesi di malattia le hanno manifestato affetto e solidarietà. 
Ringrazio di cuore anche i medici e gli infermieri dell’ANT, per l’assistenza domiciliare gratuita che le hanno prestato sia di giorno che di notte, con tutte le competenze necessarie a garantirle un’assistenza medica specialistica di livello ospedaliero.
Anna, che è sempre stata coerente con se stessa fino alla fine dei suoi giorni, ha scelto di essere cremata e non vuole essere oggetto di alcuna cerimonia funebre. Soprattutto non vuole che sia esposto pubblicamente il suo cadavere deturpato e torturato dalla prolungata malattia. Lei vuole essere ricordata per come era da viva. 
Sulla sua bara non vuole fiori e desidera che i soldi destinati al loro acquisto siano tutti donati alla Fondazione Ant. 
E’ possibile farlo anche con un versamento bancario intestato a:
FONDAZIONE ANT Italia ONLUS
IBAN IT/57/N/06385/02563/07400000800P
(Aggiungendo eventualmente nella causale il motivo della donazione).
Un ringraziamento di cuore a tutti quelli che la omaggeranno con questo gesto di solidarietà.
Col sangue agli occhi e a pugno chiuso.

Pasquale, Nicola, Marco Abatangelo 

Share

Ultimo aggiornamento ( Sabato 27 Gennaio 2018 12:27 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 18 Agosto 2018
  Firenze, Palazzo Vecchio ore 11.30 Tanti auguri a Lara e Roberto per il loro matrimonio
Silvana Grippi . 17 Agosto 2018
La musica degli anni settanta e Claudio Lolli - due ricordi indelebili "siamo noi a far bella la luna..riprendiamoci la vita, la terra, la luna e l'abbondanza..." Claudio Lolli è nato a Bologna il 28 marzo 1950 è morto oggi...
Silvana Grippi . 17 Agosto 2018
In Sudan le vie stradali molto spesso non sono percorribili a causa delle piogge e quindi in alternativa come mezzo di trasporto c'è la piroga. Questa volta purtroppo la situazione è stata fatale a ventiquattro bambini che stavano andando a scuola e ...
Marco Ranaldi . 16 Agosto 2018
  Sembra ferma l'acqua chiara, ma si muove piano piano. Incomincia a fremere, ha voglia di correre. Vibrazioni dell'anima, che incomcio a conoscere. Emozioni semplice, che comunque abituano la nostra età ad andar sempre dove il cuore vuol...
Silvana Grippi . 16 Agosto 2018
Tante sono le domande che dobbiamo porci dopo questa tragedia dei ponti che cadono ma, secondo me, la più importante è:. Come si fa a costruire dei ponti in calcestruzzo armato senza verificare quanti anni potranno durare?   Guardiamo insieme...
Silvana Grippi . 16 Agosto 2018
Aretha Louise Franklin ci ha lasciato!   Nata a Memphis, 25 marzo 1942 ha iniziato a cantare all'età di 15 anni ed è diventata un simbolo della musica gospel, soul e R&B. Possiamo considerarla una cantautrice e brava pianista, era sopra...
Silvana Grippi . 14 Agosto 2018
14 agosto ore 12.00 - Un disastro dell' ultima ora - Oggi alle 11.00 circa sull’A10 Genova è crollato il ponte Morandi, ha ceduto il viadotto che attraversa il tratto autostradale ligure. Ora si stanno cercando le vittime dopo si cercheranno le res...
Silvana Grippi . 14 Agosto 2018
  L’ultimo muro dipinto da Zed1 a Montegranaro per Veregra Street Festival, porta il titolo  di ‘Un viaggio per le stelle’.        Così come Zed1 ci ha insegnato, i suoi muri non sono mai semplici disegni, ma fant...
DEApress . 13 Agosto 2018
Carissimo, quella di Sant'Anna non fu l'ultima mascalzonata degli americani, che si trovavano a quel punto a Pisa. Se avessero voluto, in mezz'ora sarebbero arrivati in Versilia. L'11 agosto liberarono Firenze, il 12 lasciarono che i tedeschi ammazz...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons