DEApress

Monday
Dec 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Per riportare le spoglie di Luigi Cherubini a Firenze

E-mail Stampa PDF

SantaCroce__le_discendenti_Cherubini_davanti_al_cenotafio.jpg

Le discendenti di Luigi Cherubini a Firenze
firmano l’appello per riportare in Italia le spoglie del compositore

Ieri la visita al cenotafio nella basilica di Santa Croce
e la firma dell’appello lanciato questa estate dal maestro Riccardo Muti
che ha già raccolto più di 35mila firme

Ci sono anche le ultime discendenti di Luigi Cherubini tra le firmatarie dell’appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per il rimpatrio delle spoglie del compositore fiorentino lanciato a luglio da Riccardo Muti durante il LXXXI Maggio Musicale Fiorentino. Patrizia Ottolini e Monica Ricci, nipoti del paroliere e musicista Bixio Cherubini (a sua volta pronipote di Luigi) e quindi discendenti del compositore hanno fatto visita, nella giornata di giovedì, al cenotafio del loro antenato nella Basilica di Santa Croce e hanno firmato l’appello lanciato questa estate dal maestro Muti che, in meno di sei mesi, ha superato le 35mila adesioni di cui circa 5mila raccolte al Teatro del Maggio e quasi 30mila sulla piattaforma online change.org.

Patrizia Ottolini e Monica Ricci, invitate a Firenze dal Teatro del Maggio e dall’Opera di Santa Croce, si sono dette “entusiaste dell’iniziativa alla quale hanno aderito con emozione e orgoglio”.

Con la raccolta firme si chiede che le spoglie di Luigi Cherubini, morto a Parigi nel 1842, tornino in Italia e siano traslate dal cimitero parigino di Père-Lachaise alla Basilica di Santa Croce a Firenze. Tra i primi firmatari oltre allo stesso Muti, il maestro Fabio Luisi direttore musicale del Maggio, il sindaco di Firenze Dario Nardella, il sovrintendente del Maggio Cristiano Chiarot, il sovrintendente dell’Opera di Roma Carlo Fuortes, il sovrintendente della Scuola di Musica di Fiesole Lorenzo Cinatti, e con lui Paolo Zampini direttore del Conservatorio di Firenze intitolato a Cherubini e dopo di loro tantissimi altri.

Luigi Cherubini è stato uno dei più grandi compositori italiani – ha dichiarato Riccardo Muti in occasione della sua direzione di Macbeth, al Maggio il 14 luglio 2018 – e mi piacerebbe che le sue spoglie fossero conservate nella sua città, nella Basilica di Santa Croce, dove c'è un sarcofago meraviglioso a lui intitolato, ingiustamente vuoto. Questa battaglia, mi sta molto a cuore!”.

Con un pensiero condiviso, Cristiano Chiarot, sovrintendente del Teatro del Maggio e Giuseppe De Micheli segretario generale dell’Opera di Santa Croce hanno detto: “Siamo molto contenti che le discendenti del compositore abbiano aderito all’iniziativa lanciata dal maestro Muti e di cui il Maggio si è fatto subito promotore, insieme all’Opera di Santa Croce. Rappresentano per la causa, due delle firme più importanti, perché legittimano ulteriormente un’iniziativa che ha visto fin da subito un grandissimo successo, raccogliendo un ‘enorme quantità di adesioni in pochi mesi. Ciò dimostra che sono moltissime le persone che vorrebbero far tornare le spoglie del compositore nella basilica fiorentina”.

Luigi Cherubini, nato a Firenze nel 1760, ebbe una straordinaria carriera europea che lo portò ad ottenere enormi successi in campo artistico e a ricoprire prestigiosi incarichi istituzionali, come la direzione del Conservatorio di Parigi dal 1822 al 1842, anno della sua morte.

Per informazioni

Maggio Musicale Fiorentino:

Paolo Klun 335 1736860

Ludovica Zarrilli 393 9577255

Opera di Santa Croce:

Caterina Fanfani 329 5833768

Moira Pierozzi 3295833769

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvio Terenzi . 17 Dicembre 2018
ANDREA GIOÈ"L'Ottimista!" "Andrea!(...sto rinascendo)" - Official HD Un disco per tornare in scena. Qual migliore scusa è un best of della propria carriera... giustamente quando la carriera è lunga e corposa quanto basta per aver tanto da dire, anz...
Fabrizio Cucchi . 17 Dicembre 2018
Dopo gli interventi oltre la frontiera con la Siria, la guerra di Erdogan contro i curdi vede la Turchia impegnata, da più giorni,  in una nuova campagna oltre i suoi confini nazionali. Sotto tiro questa volta i curdi del nord dell'Iraq. Almeno ...
Silvana Grippi . 17 Dicembre 2018
Martedì 18, Mercoledì 19, Giovedì 20, Venerdì 21, Sabato 22 Dicembre 2018 Ore 17:30 Teatro Grazia Deledda, Paulilatino (OR) Teatro Instabile in CLOWN, SALTIMBANCHI E CAVALIERI di Aldo Sicurella con  Mauro Diana,  Federico F...
Piero Fantechi . 17 Dicembre 2018
Nel mese di Dicembre c/o il Centro Socioculturale D.E.A., via degli Alfani 16/r MERCATINO DI NATALE Oggetti Vintage, Arte, Artigianato, Riciclo, Libri, Fotografie PER I VOSTRI REGALI In foto un esempio di autoproduzione dei nostri soci: riciclagg...
Silvana Grippi . 17 Dicembre 2018
Bozzetto Mitoraj - Ambasciata italiana a Mosca   Cultura: il Museo dei Bozzetti pronto per un tour mondiale promosso dal Ministero degli Esteri, prossime tappe Budapest, New Dehli e Dubai Forte di una collezione di oltre&nbs...
Antonella Burberi . 17 Dicembre 2018
Ambito di Abel Grimmer (Anversa 1570 ca.-1620 ca.) La Torre di Babele Fine del secolo XVI – inizio del secolo XVII Olio su tavola, cm 49,9x66,5 Siena, Pinacoteca Nazionale, Inv. 534 Santa Maria della Scala, Siena - dal 14 d...
Silvana Grippi . 16 Dicembre 2018
    Informazione, formazione e comunicazione sono gli elementi essenziali che la differenziano e danno un valore aggiunto! . L'Agenzia di stampa DEApress, organo dell'Associazione D.E.A.onlus (Didattica-Espressione-Ambiente), è un...
Silvana Grippi . 15 Dicembre 2018
Antonella Burberi . 14 Dicembre 2018
Firenze, Casa Buonarroti - dal 12 dicembre 2018 al 28 febbraio 2019 sarà visitabile la mostra " VASIMANIA dalle Explicationes di Filippo Buonarroti al Vaso Medici" che prende spunto da un'importante pubblicazione di Filippo Buonarroti. Usciva inf...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons