DEApress

Saturday
Aug 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L'Italia e i suoi porti

E-mail Stampa PDF

L’Italia è una Repubblica parlamentare e la capitale è Roma. Situata nell’Europa meridionale, con una popolazione di 60,6 milioni di abitanti è unita al tronco centro-occidentale del continente europeo dalla catena delle Alpi.

Grazie alla sua posizione, costituisce un ponte di passaggio tra Europa e Africa. Separa, inoltre, il bacino occidentale del mar Mediterraneo da quello centrale: il Mar Tirreno dallo Ionio, prolungandosi verso occidente con la Calabria e la Sicilia, che insieme formano geologicamente un’estensione peninsulare.

 I confini politici attuali si estendono complessivamente per 1800 Km. e lo sviluppo costiero della penisola è notevole: 7.456 km; molto più esteso della penisola iberica ma molto meno di quella balcanica.Tra l'Italia e l’Africa (penisola tunisina) intercorrono solo 140 km: tanti ne misura il canale di Sicilia.

L’Italia, per la sua strategica centrale posizione, è coinvolta per relazioni culturali, commerciali e, giocoforza, politiche, con tutto il bacino del Mediterraneo (relazioni che riguardano l’intera Europa, essendo l’Italia il sud dell’Unione e il confine naturale con l’Africa ed il Medio Oriente).

Il bacino del Mediterraneo si trova in una fase di grande trasformazione per il susseguirsi di alterazioni socio-politiche nei Paesi della regione che hanno creato una situazione di forte instabilità che determinato una percezione di insicurezza. Da un punto di vista geografico, l’Italia ha dunque un ruolo da protagonista nel Mediterraneo, vista la sua posizione centrale nel Mare Nostrum; dal lato pratico, tuttavia, la nostra politica pare seguire delle linee di condotta ondivaghe che a volte sembrano essere in contrasto con l’interesse nazionale.

Le aree che si affacciano del Mediterraneo attualmente sono scosse da profondi mutamenti a causa dell’instabilità dell’Africa e l’Italia sta cambiando la composizione numerica per l’arrivo di migliaia di profughi.

In questo quadro tutt’altro che roseo e statico, come si inserisce l’Italia trovandosi, volente o nolente, in prima linea e come agisce?

Purtoppo, agisce come “portaerei”, per lanciare operazioni amilitari (principalmente di ricognizione) o come hub logistico per operazioni sia vicine che più in profondità.A febbraio era trapelata la notizia che l’Italia aveva dato il consenso affinché droni armati potessero decollare dal suo territorio per "difendere" le forze speciali americane impiegate contro l’ISIS in Nord Africa.

In linea di principio dice che si tratterebbe solamente di missioni difensive necessarie a garantire la sicurezza delle forze sul terreno. Il che potrebbe anche essere un’ammissione indiretta del coinvolgimento di forze speciali italiane in Libia visto che la protezione offerta dai droni americani riguarderebbe anche loro. Le operazioni, che comunque dovrebbero sempre essere approvate dall’Italia (che rischia di creare non pochi contrasti a livello sia di comandi militari che politici), partono dalla base aerea di Sigonella che insieme alle altre basi militari del sud Italia fanno parte di una rete logistica e di intelligence più ampia.

Alcuni porti: 

I porti italiani hanno tutti un ruolo determinante per scambi culturali ed economici con tutti i paesi del Bacino Mediterraeo.

L'Italia, in quanto penisola, è circondata dal mare e, di conseguenza, sono numerose le città nate e sviluppate proprio lungo le coste che dispongono oggi di porti strategici non solo per gli scambi commerciali ma anche per il passaggio di turisti, sia dal punto di vista nazionale che internazionale. 

 

Il Porto di Trieste si affaccia sul mar Adriatico, è diviso in cinque aree a cui corrispondono cinque punti franchi, tre di cui adibite a fini commerciali (Il Punto Franco Vecchio, Il Punto Franco Nuovo e Il Terminal del legname, detto Scalo legnami), le altre due sono utilizzate a scopi industriali (Il terminal industriale ed Il terminal petroli che serve l'oleodotto Trieste-Ingolstadt). In seconda posizione figura il Porto di Genova, il più grande porto italiano per estensione, il primo per numero di linee di navigazione e movimentazione container con destinazione finale. Al terzo posto c'è il Porto di Cagliari che, come testimoniano reperti archeologici, era attivo sin dall'epoca fenicia e romana.

Oggi oltre che luoghi turistici sono importanti per la nostra economia e svolgono un ruolo di scambi anche culturalmente.

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 10 Aprile 2018 18:18 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 18 Agosto 2018
Firenze, Palazzo Vecchio ore 11.30 Tanti auguri a Lara e Roberto per il loro matrimonio
Silvana Grippi . 17 Agosto 2018
La musica degli anni settanta e Claudio Lolli - due ricordi indelebili "siamo noi a far bella la luna..riprendiamoci la vita, la terra, la luna e l'abbondanza..." Claudio Lolli è nato a Bologna il 28 marzo 1950 è morto oggi...
Silvana Grippi . 17 Agosto 2018
In Sudan le vie stradali molto spesso non sono percorribili a causa delle piogge e quindi in alternativa come mezzo di trasporto c'è la piroga. Questa volta purtroppo la situazione è stata fatale a ventiquattro bambini che stavano andando a scuola e ...
Marco Ranaldi . 16 Agosto 2018
  Sembra ferma l'acqua chiara, ma si muove piano piano. Incomincia a fremere, ha voglia di correre. Vibrazioni dell'anima, che incomcio a conoscere. Emozioni semplice, che comunque abituano la nostra età ad andar sempre dove il cuore vuol...
Silvana Grippi . 16 Agosto 2018
Tante sono le domande che dobbiamo porci dopo questa tragedia dei ponti che cadono ma, secondo me, la più importante è:. Come si fa a costruire dei ponti in calcestruzzo armato senza verificare quanti anni potranno durare?   Guardiamo insieme...
Silvana Grippi . 16 Agosto 2018
Aretha Louise Franklin ci ha lasciato!   Nata a Memphis, 25 marzo 1942 ha iniziato a cantare all'età di 15 anni ed è diventata un simbolo della musica gospel, soul e R&B. Possiamo considerarla una cantautrice e brava pianista, era sopra...
Silvana Grippi . 14 Agosto 2018
14 agosto ore 12.00 - Un disastro dell' ultima ora - Oggi alle 11.00 circa sull’A10 Genova è crollato il ponte Morandi, ha ceduto il viadotto che attraversa il tratto autostradale ligure. Ora si stanno cercando le vittime dopo si cercheranno le res...
Silvana Grippi . 14 Agosto 2018
  L’ultimo muro dipinto da Zed1 a Montegranaro per Veregra Street Festival, porta il titolo  di ‘Un viaggio per le stelle’.        Così come Zed1 ci ha insegnato, i suoi muri non sono mai semplici disegni, ma fant...
DEApress . 13 Agosto 2018
Carissimo, quella di Sant'Anna non fu l'ultima mascalzonata degli americani, che si trovavano a quel punto a Pisa. Se avessero voluto, in mezz'ora sarebbero arrivati in Versilia. L'11 agosto liberarono Firenze, il 12 lasciarono che i tedeschi ammazz...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons