DEApress

Wednesday
Feb 21st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

mare...mare...non mi voglio "incodare"

E-mail Stampa PDF

auto in fila

Anche se in questo anno l'estate è arrivata un po' ritardo, adesso è esplosa in tutto il suo calore. Come consuetudine scattano le iniziative per attenuare i disagi dalla calura, ed allora specie nel fine settimana tutti al mare! Ma poi, la domenica sera, tutti in coda per i rientri. Allora quello che hai guadagnato in termini di relax e di buona qualità della vita lo riperdi in quelle ore di stressante coda in autostrada. Imprecando con i soliti furbetti che ti passano dappertutto, e con chi te l'ha fatto fare. E poi realmente quanto ti costa? Carburante, autostrada, spiaggia, colazione magari pessima in autogrill ma comunque costosa più della media. E ancora per un giorno che vai al mare ti vuoi fare un buon pranzetto di pesce? E visto che ci sei vuoi provare a scongiurare la certezza di trovare coda e magari provare a partire dopo una buona cena? Sempre di pesce, che in qualsiasi località di mare costa una bella sommetta.
Si sa, siamo al mare ed i locali in una stagione devono fare almeno l'ottanta per cento dell'incasso, del resto lavorano intensamente tre-quattro mesi all'anno e qualche week end nel resto del periodo, è normale che i prezzi lievitino un po', inoltre chi ha una buona location, magari ti fa magiare in spiaggia, non vuoi essere così riconoscente per tanto godimento da essere disposto a qualche euro in più? Chissà perché il pesce costa molto più della carne, in genere. Sono due filiere di lavorazione diversa ma alla fine apparentemente c'è del lavoro intenso anche ad allevare, macellare e portare in tavola un bel pezzo di carne, ma il pesce costa sempre di più! Quante volte avremo detto, ho speso ma ho mangiato tutto pesce! Insomma diciamo che una bella giornatina al mare in coppia, in località non particolarmente esclusiva, un bel 350€ li vale! Cercando di non farsi mancare nulla ma senza strafare!
Ho cercato un'alternativa a tutto ciò, non solo per provare a risparmiare qualcosa che di questi tempi non fa mai male, ma soprattutto perché volevo il più possibile abbattere il rischio di starmene inevitabilmente in coda qualche ora la sera al rientro.
Ebbene una soluzione l'ho travata! Nei dintorni di tante città a massimo 20-30 minuti di statale ci sono agriturismi di varie tipologie. Ho preso in considerazione quelli di un certo livello, quelli più belli, dove si mangia molto bene, che hanno in cucina almeno uno chef che cucina anche cibi leggeri e che avessero almeno la piscina. Ho fatto qualche domenica di esperienze, ed ho concluso che il benessere che se ne ricava è più che apprezzabile. Si fa un pranzetto magari leggero, poi qualche ora di piscina, sole e refrigerio assicurato, e poi una buona cena. Costo variabile tra i novanta ed i centoquaranta euro. Soprattutto niente code al rientro, quando lasci "l'oasi" in mezz'ora sei a casina, nel frattempo si è un po' rinfrescato anche in città e puoi aprire le finestre. Quasi pacchia! Certo manca il mare, le onde, la sabbia, però in contropartita ci sono dei bellissimi paesaggi bucolici, così belli che li vengono ad ammirare da mezzo mondo, in questo periodo estivo le vigne sono pronte a dare il meglio se, belle verdi, rigogliose ordinate in filari paralleli. Gli olivi spettinati dalla brezza che accarezza il crinale! Quasi sempre questi posti regalano tramonti davvero romantici, che puoi ammirare nella trasparenza di un calice di buon vino brindando ad un domani migliore o solo più fresco.

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 08 Luglio 2016 13:10 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Piero Fantechi . 21 Febbraio 2018
    L’architetto Stefano Boeri al secondo incontro del master ‘Futuro vegetale’ Venerdì 23 febbraio, ore 18.15 – Teatro Niccolini Introduce il direttore del Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze (Dida)Saverio Mecc...
Silvio Terenzi . 20 Febbraio 2018
YATO "Post Shock" "CONSCIOCK" - Official HD Quello di Yato è una prova di stile più che un disco di avanguardia. La canzone d'autore che incontra il dub meno didascalico e l'elettronica più flessibile. Il pop regna sovrano ma senza dettare regole ...
Silvana Grippi . 20 Febbraio 2018
Appunti e Riflessioni La fotografia ha una sua dimensione storica e per poter meglio capirla bisogna partire da un "punto di vista contemporaneo" e affrontato culturalmente sia nell'ambito della sua storia che nei termini fenomenologici della soci...
Piero Fantechi . 20 Febbraio 2018
Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria "Paolo Graziosi" via dell’Oriuolo, 24 (all'interno della Biblioteca delle Oblate – I piano)   MOSTRA FOTOGRAFICA ANGOLA   Viaggio tra gli Hereros in Africa Centrale  di Massimo Casprin...
Piero Fantechi . 20 Febbraio 2018
Combo Social Club Via Mannelli, 2 Firenze GIOVEDÌ 22 FEBBRAIO 2018 Ganji Killah presenta “Amazon Grime Mixtape” Feat. Ninjaz Mc, Yodaman ,Charlie Dakilo, Nanne, XL Mad. Dj set : LSWR & HypeGrade Ingresso libero In apertura “Creep Giuli...
Silvana Grippi . 19 Febbraio 2018
             ONLUS                                      Forum AMBIENTE Località Palagione, Via Volterrana 50050...
DEApress . 19 Febbraio 2018
FOOD FOREST CAMPING Corso residenziale teorico pratico di progettazione e realizzazione (in parte) di una food forest di 60 metri per 10 che includerà una serie di piccole piazzole per campeggiare completamente autonome da un punto di vista idric...
Piero Fantechi . 19 Febbraio 2018
Università di Firenze, Architettura si racconta Fino a venerdì 23 “Dida Research Week”, incontri con docenti e ricercatori Città collegate da piste ciclabili sopraelevate, spazi di coabitazione, design a prova di terremoto. Dove sta andando l’a...
Piero Fantechi . 19 Febbraio 2018
Giovedì 22 febbraio, dalle ore 19.30, a Siena lo spazio di Cacio & Pere ( via dei Termini 70) ospita un appuntamento all’insegna delle contaminazioni culturali La non violenza come risposta alla guerra: a Siena i fotografi di Life in Syria pre...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons