DEApress

Wednesday
Jul 26th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

mare...mare...non mi voglio "incodare"

E-mail Stampa PDF

auto in fila

Anche se in questo anno l'estate è arrivata un po' ritardo, adesso è esplosa in tutto il suo calore. Come consuetudine scattano le iniziative per attenuare i disagi dalla calura, ed allora specie nel fine settimana tutti al mare! Ma poi, la domenica sera, tutti in coda per i rientri. Allora quello che hai guadagnato in termini di relax e di buona qualità della vita lo riperdi in quelle ore di stressante coda in autostrada. Imprecando con i soliti furbetti che ti passano dappertutto, e con chi te l'ha fatto fare. E poi realmente quanto ti costa? Carburante, autostrada, spiaggia, colazione magari pessima in autogrill ma comunque costosa più della media. E ancora per un giorno che vai al mare ti vuoi fare un buon pranzetto di pesce? E visto che ci sei vuoi provare a scongiurare la certezza di trovare coda e magari provare a partire dopo una buona cena? Sempre di pesce, che in qualsiasi località di mare costa una bella sommetta.
Si sa, siamo al mare ed i locali in una stagione devono fare almeno l'ottanta per cento dell'incasso, del resto lavorano intensamente tre-quattro mesi all'anno e qualche week end nel resto del periodo, è normale che i prezzi lievitino un po', inoltre chi ha una buona location, magari ti fa magiare in spiaggia, non vuoi essere così riconoscente per tanto godimento da essere disposto a qualche euro in più? Chissà perché il pesce costa molto più della carne, in genere. Sono due filiere di lavorazione diversa ma alla fine apparentemente c'è del lavoro intenso anche ad allevare, macellare e portare in tavola un bel pezzo di carne, ma il pesce costa sempre di più! Quante volte avremo detto, ho speso ma ho mangiato tutto pesce! Insomma diciamo che una bella giornatina al mare in coppia, in località non particolarmente esclusiva, un bel 350€ li vale! Cercando di non farsi mancare nulla ma senza strafare!
Ho cercato un'alternativa a tutto ciò, non solo per provare a risparmiare qualcosa che di questi tempi non fa mai male, ma soprattutto perché volevo il più possibile abbattere il rischio di starmene inevitabilmente in coda qualche ora la sera al rientro.
Ebbene una soluzione l'ho travata! Nei dintorni di tante città a massimo 20-30 minuti di statale ci sono agriturismi di varie tipologie. Ho preso in considerazione quelli di un certo livello, quelli più belli, dove si mangia molto bene, che hanno in cucina almeno uno chef che cucina anche cibi leggeri e che avessero almeno la piscina. Ho fatto qualche domenica di esperienze, ed ho concluso che il benessere che se ne ricava è più che apprezzabile. Si fa un pranzetto magari leggero, poi qualche ora di piscina, sole e refrigerio assicurato, e poi una buona cena. Costo variabile tra i novanta ed i centoquaranta euro. Soprattutto niente code al rientro, quando lasci "l'oasi" in mezz'ora sei a casina, nel frattempo si è un po' rinfrescato anche in città e puoi aprire le finestre. Quasi pacchia! Certo manca il mare, le onde, la sabbia, però in contropartita ci sono dei bellissimi paesaggi bucolici, così belli che li vengono ad ammirare da mezzo mondo, in questo periodo estivo le vigne sono pronte a dare il meglio se, belle verdi, rigogliose ordinate in filari paralleli. Gli olivi spettinati dalla brezza che accarezza il crinale! Quasi sempre questi posti regalano tramonti davvero romantici, che puoi ammirare nella trasparenza di un calice di buon vino brindando ad un domani migliore o solo più fresco.

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 08 Luglio 2016 13:10 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

DEApress . 26 Luglio 2017
  Metto qui un primo articolo sul "paro civico" convocato dall'opposizione in Venezuela. A disposizione di chi vuole riprenderlo e diffonderlo perché non lo troverete sul manifesto - Venezuela, i lavoratori respingono lo sciopero indet...
Silvana Grippi . 26 Luglio 2017
  Musica tradizionale africana e spettacoli con il fuoco   Membri del gruppo Mauro,Fabio,Ginevra,Leonardo,Cheikh,Alessio,Riccardo,Michelangelo,Francesco    Città natale: Pelago, Italia   ...
Thomas Maerten . 26 Luglio 2017
Domani alle 18:30 ci sarà un pic-nic di protesta in Viale Giovanni Luder, davanti all'Aeroporto di Firenze.Gli organizzatori si battono da anni per il parco che doveva nascere nell'area e dove ora invece stanno tentando di costruire il nuovo aeroport...
DEApress . 26 Luglio 2017
  Riceviamo da Geraldina Colotti e pubblichiamo: Cari tutte e tutti. Sono in Venezuela, dove le destre si preparano all'"ora zero" per impedire l'Assemblea costituente che porterebbe il paese verso qualcosa di simile allo Stato dei soviet...
Cosimo Biliotti . 25 Luglio 2017
Il sindaco Nardella: “Ridiamo un’anima a questo luogo, simbolo dell’amore del maestro per Firenze” “Oggi presentiamo un luogo importante non solo per Firenze ma anche per l’Italia e per tutto il mondo. Franco Zeffirelli ha voluto portare qui questo ...
Fabrizio Cucchi . 25 Luglio 2017
Il successo dello sciopero dei trasporti dello scorso 16 Giugno, suscitando le ire padronali, si è lasciato dietro uno strascico di polemiche e di minacce di azioni repressive. Il Renzi (1) fù tra i primi a cominciare, ma il "Garante per gli scioperi...
Paolo Ferrantini  . 25 Luglio 2017
Stati Uniti succubi del tabacco. Secondo una recente classifica stilata dal Bat (British American Tobacco) gli americani sono il mercato più esteso al mondo, dietro solamente a quello cinese. Nonostante un tasso percentuale di fumatori al ribasso, ...
L'AltopArlAnte . 25 Luglio 2017
  Dopo le 60mila presenze raccolte nelle ultime edizioni, torna l’atteso festival dedicato ad avvenimenti, emozioni, stimoli intellettuali e creativi, che quest’anno confluiscono nel tema “Memorie dal sottosuolo”. #memoriedalsottosuolo Il festiv...
Cosimo Biliotti . 24 Luglio 2017
Debutta il 2 agosto il bike sharing a flusso libero made in Florence. Con biciclette dotate di Gps e facilmente identificabili grazie al loro telaio in alluminio, le ruote arancioni, il sellino e il cestino neri.  Oggi il sindaco Dario Nardella e il...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons