DEApress

Tuesday
Oct 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ladre minorenni nuovamente libere e in azione

E-mail Stampa PDF

Continuano a rubare a Firenze e nuovamente fuori le ladre minorenni.

"Rispedite" a procacciarsi di che vivere nell'unico modo che conoscono per sbarcare il lunario? Ci domandiamo...ma chi le manda e insegna loro ad aprire le porte, dove e come comportarsi? Chi si organizza per sfruttare queste minorenni?  Chi raccoglie i proventi dei furti e li monetizza, attraverso la ricettazione, la rivendita, la fusione degli oggetti rubati? E dove stanno i vari livelli degli organi istituzionali che si dovrebbero occupare della prevenzione, sicurezza e reinserimento educativo?
Chiediamo una riflessione a caldo a chi, solo pochi giorni fa, ha subito un furto da tre ragazze minorenni incontrate per le sue scale:

" Se potessi, chiederei un incontro con le giovani ragazze. Vorrei guardarle in faccia. Vorrei che andassero a scuola e fossero rieducate all'interno di famiglie sane. Purtroppo a queste ragazze non è stato insegnato il rispetto della civile convivenza, il danno di disvalore sociale che producono è molto alto. Purtroppo non sono state educate al rispetto quindi paragono questa situazione ad una schiavitù feminile dove dei padroni producono speculazioni ai danni di giovani donne. Anche se ho sporto denuncia non sono mai stata chiamata anche se agli atti c'è un video (ritirato dalla polizia in un negozio di Via Masaccio) delle tre ragazze che scappano rincorse da me. Nessuno  mi ha mai consultata dopo le due denunce, né al primo fermo né dopo il secondo (che apprendo dai giornali) hanno la stessa dinamica del mio furto a casa. Mi domando ma i carabinieri e la polizia dialogano? 

Volete sapere quale è la differenza tra il primo furto e il secondo? Nel primo furto c'erano tre giovani ragazze (presumibilmente della stessa famiglia) di cui una donna incinta. Nel secondo furto erano tre ragazze di cui una minorenne (14 anni?) che ha portato via anche una bambola da regalare a chi le ha lasciato il posto e insegnato il lavoro. Per loro forse è sopravvivenza per me è dolore.....I ricordi e i sacrifici di una famiglia non si devono rubare!"

  ARTICOLO PRECEDENTE - Furti a Firenze: donne e minorenni 

http://www.deapress.com/inchieste/22450-furti-a-firenze-donne-e-minorenni.html

 

ritaglio.jpg

 

Share

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 08 Giugno 2018 18:31 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Piero Fantechi . 22 Ottobre 2018
A San Miniato al Monte si commemora Carlo Lorenzini La recente inaugurazione della mostra “Gernika” nella cripta della Basilica di San Miniato al Monte, precede di pochi giorni un anniversario molto importante: i 128 anni trascorsi dalla morte di C...
Piero Fantechi . 22 Ottobre 2018
POCA CONSAPEVOLEZZA DEI RISCHI DA PARTE DELLE IMPRESE ITALIANE. Grazie al progetto europeo “Life Derris” e al Coordinamento Agende 21 locali italiane, nasce una community di enti locali impegnati a supportarle nella prevenzione e nella riduzion...
Piero Fantechi . 22 Ottobre 2018
L’Associazione “Per Boboli” organizza martedì 30 ottobre 2018 alle 17.30, presso il Teatro del Rondò di Bacco (Piazza Pitti, 1 - Firenze), la conferenza “Il giardino inglese attraverso gli occhi di Jane Austen. Tra wilderne...
Piero Fantechi . 22 Ottobre 2018
  SUCCESSO DI DIDACTA ITALIA 2018 Nella seconda edizione della fiera sulla formazione +23% di biglietti venduti, oltre 23.000 partecipanti a seminari ed eventi, 130 giornalisti accreditati. Più di 100.000 persone raggiunte sui social Firenz...
Silvana Grippi . 20 Ottobre 2018
Tratto da Umanità nuova  Giovanna Caleffi (1897-1962) e Maria Luisa Berneri (1918-1949) sono conosciute come “moglie di” e “figlia di” Camillo Berneri, noto intellettuale antifascista e militante anarchico assassinato dai ...
Piero Fantechi . 19 Ottobre 2018
Ecco i nuovi servizi dell'Archivio fotografico DEApress - Nel nuovo Laboratorio saranno disponibili tessere sconto per soci a partire da Lunedì  Self Service con voce per l'autoproduzione (con spiegazioni vocali). Centro Sociocultural...
Piero Fantechi . 19 Ottobre 2018
Proseguono le iniziative del Centro Socioculturale D.E.A.onluspreviste per il mese di ottobre
Silvana Grippi . 19 Ottobre 2018
La ns. Associazione ha deciso di rivolgersi a giovani e adulti per iniziare a far conoscere DEApress. Eccovi le Giornate di Formazione per giovani che vogliono scrivere in un giornale web. Ogni mese organizzeremo tre mattine per aspiranti volontar...
Silvana Grippi . 19 Ottobre 2018
Sabato 20 Ottobre alle ore 18,00 nei locali del Centro Socioculturale D.E.A.onlus - Firenze Via degli Alfani 16/r PRESENTAZIONE E LETTURE DEL LIBRO: IL PROCESSO BATACCHI

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons