DEApress

Tuesday
Oct 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Rom, Sinti e Caminanti con Papa Francesco...

E-mail Stampa PDF

marcia_amnistia_20.jpgROM SINTI CAMINANTI CON PAPA FRANCESCO ED IL PARTITO RADICALE

il racconto della V Marcia per l'Amnistia, la Giustizia e la Libertà

 

Rom, Sinti e Caminanti (RSC) hanno aderito e partecipato alla V Marcia per l'Amnistia, la Giustizia e la Libertà promossa dal Partito Radicale Trasnazionale e convocata a Roma domenica 16 aprile 2017. L'importante iniziativa è partita alle ore 10.00 dalla Casa Circondariale di Regina Coeli e si è conclusa a San Pietro, nella Città del Vaticano.

https://www.youtube.com/watch?v=h5rlybPqYAY&feature=youtu.be

 

La Prefettura della Casa Pontificia ha offerto 1000 biglietti a Marcello Zuinisi, legale rappresentante dell'Associazione Nazione Rom (ANR), permettendo la partecipazione dei manifestanti alla Messa di Pasqua celebrata da Papa Francesco. Le porte della Santa Sede sono state aperte a chi chiede il rispetto dei diritti umani, a chi denuncia trattamenti degradanti e disumani all'interno degli istituti penitenziari. Trattamenti lesivi della dignità umana continuano anche dentro i lager, dove da decenni, lo Stato Italiano, ha richiuso il popolo dei RSC. 

(diretta Rai 1 Messa di Pasqua - minuto 2.21.4)

http://www.raiplay.it/video/2017/04/San-Pietro-Santa-Messa-celebrata-da-Papa-Francesco-Messaggio-Pasquale-e-Benedizione-Urbi-et-Orbi-677c24fd-7425-43bb-ab36-f002fbf5d6ee.html

 

Momenti di tensione si sono verificati quando la Marcia è arrivata in Via della Conciliazione, alle porte del Vaticano. La Questura ha tentato di impedire l'ingresso, in Piazza San Pietro, allo striscione dei RSC. La pronta denuncia di un tentativo di negazione dello Stato di Diritto, la richiesta di far rispettare gli accordi stipulati col Vaticano, la pacificità dei manifestanti e la loro determinazione hanno permesso di superare gli ostacoli.

 

ANR ringrazia per l'accoglienza Papa Francesco e Padre Leonardo Sapienza, il Partito Radicale Trasnazionale e Maurizio Turco, l' Associazione Amnistia Giustizia e Libertà (AGL). Continuamo a chiedere allo Stato Italiano, al Governo, alle Regioni ed ai Comuni di Roma, Milano, Napoli, Torino e Venezia il rispetto degli Accordi Strutturali Europei e della Strategia Nazionale di Inclusione RSC.

 

Nel giugno del 2015, il leader radicale Marco Pannella, accompagnato dall'Avvocato Vincenzo di Nanna (AGL) e da Rita Bernardini si recò presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Roma consegnando nelle mani del Capo Procuratore Giuseppe Pignatone una denuncia contro Roma Capitale, accusata di aver recluso, in autentici luoghi di apartheid ed isolamento, migliaia di cittadini di RSC: i cosiddetti «campi» o «villaggi attrezzati».

 

Adesso, precisi impegni assunti in sede di Consiglio Europeo dallo Stato Italiano, prevedono l'apertura di TAVOLI di INCLUSIONE, dove RSC, insieme agli amministratori nazionali, regionali e locali, decidono le politiche da adottare per superare i «campi» procedendo alla piena inclusione, attuando politiche condivise su casa, lavoro, scuola e sanità per tutti, nessuno escluso.

 

Per attuare queste politiche l'Italia ha ricevuto 6 miliardi di euro + uno tramite i Fondi Strutturali Europei 2014 – 2020. Denaro pubblico per garantire agli ultimi, ai poveri, ai senza fissa dimora, agli emarginati ed agli esclusi, di uscire da uno stato di profonda povertà contribuendo alla rinascita economica del paese. Adesso, chiediamo il rispetto delle regole, dei diritti umani e della dignità. E' il momento di costruire insieme.

 

ufficio stampa e comunicazione

Associazione Nazione Rom

tel +39 3281962409

email nazione.rom@gmail.com

Share

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 19 Aprile 2017 17:36 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il fascino di un racconto estemporaneo e leggendario viene rivestito di un sound ibrido che alterna musica classica e prog per un risultato del tutto innovativo ed accattivante. “Il Distacco” è un brano che racconta l’evento epico della separazi...
DEApress . 16 Ottobre 2017
I premi al miglior medio e corto sono andati rispettivamente a “On the Edge of Life” di Yaser Kassab (Siria) e “Duelo” di Alejandro Alonso Estrella (Cuba). La targa Gian Paolo Paoli va a “Maman Colonelle” di Dieu...
DEApress . 16 Ottobre 2017
“La via Sonora – Musica che urla”| Associazione Musica a Traverso LA VIA SONORA è il progetto pilota che attraverso una serie di eventi affronta il tema dei diritti umani usando l’arte e la musica in particolare. MUSICA CHE URLA focalizza l’atten...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il modello e ballerino debutta nel panorama discografico sperimentando un mix di musica trance, dance, ed elettronica EDM in un pezzo che sa accontentare i palati musicali di vecchie e nuove generazioni. Un "esperimento sonoro" audace ed ipnotico...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Il punto di vista sempre acuto e pungente dei sei istrionici musicisti dà ora vita al racconto musicale che descrive metaforicamente chi vive di rendita senza mai esporsi in prima persona. “Cucù” è un brano che prende un po' in giro gli arrampica...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  La malinconica fotografia di Torino è culla del ricordo di un amore ormai sbiadito, supportato da un suono dinamico e coinvolgente che si libera in un ritornello dalla melodia trascinante. "Giorni di Periferia" è l'unico pezzo d'amore che Mac...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
  Con la collaborazione autorale di Giuseppe Anastasi e la produzione artistica di ValterSacripanti, nasce un brano che sviscera le dinamiche del percorso di crescita e maturazione che ognuno di noi affronta, attraverso un sound pop-rock di forte im...
L'AltopArlAnte . 16 Ottobre 2017
    Non una comune canzone d’amore ma un atto di ribellione che incita a non arrendersi mai dinnanzi agli stereotipi imposti dalla società. “Da Lungomare” non racconta di un altro amore finito e romanticamente disperato ma urla il bisogno di non...
Fabrizio Cucchi . 15 Ottobre 2017
Come ho già documentato in passato (1) le (purtroppo) nostre ferrovie, ma soprattutto la stazione fiorentina di S.M.Novella, sono il quotidiano teatro del peggio di quanto possono fare i cittadini, gli imprenditori, nonchè di scenette poco edificat...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons