DEApress

Thursday
Aug 17th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Tabacco oppio dei poveri

E-mail Stampa PDF

20374346_467009663676917_1736433250784481863_n.jpg

Stati Uniti succubi del tabacco. Secondo una recente classifica stilata dal Bat (British American Tobacco) gli americani sono il mercato più esteso al mondo, dietro solamente a quello cinese. Nonostante un tasso percentuale di fumatori al ribasso, la popolazione ha una crescita pressoché costante, mantenendo quindi le dimensioni del business.

In un paese come gli USA sono tanti i fattori che causano questo trend: oltre ad una legislazione piuttosto permissiva, l'azione politica è molto propensa all'attuazione di accordi sottobanco con le lobby del tabacco. Il quotidiano britannico "The Guardian" va nello specifico attraverso una mappa del territorio americano, divisa nelle zone più o meno interessate da fumatori.
Il risultato più evidente è quello della Virginia (sud occidentale) con una popolazione costretta a dei salari e delle condizioni di vita inferiori alla media nazionale. E' qui che si registra probabilmente la più alta concentrazione di fumatori, chelo scorso annoarrivava addirittura al 37% in alcune contee . Un risultato neanche tanto sorprendente visto che si parla di un ex stato "sudista" dove le piantagioni di tabacco da sempre fanno parte dell'identità dello stato.

Una conseguenza altrettanto naturale è il cambiamento dell'identikit dei fumatori abituali. Se da una parte i fumatori non fumano quanto erano abituati a fare 50 anni fa, dall'altro lato però c'è un costante dato riferito alla condizione economico-sociale di questi individui: in grandissima parte poveri, con una bassa istruzione e ai margini della vita sociale. E con delle conseguenze negative sulla salute degli stessi individui (bronchiti, asma e tumori alla gola e ai polmoni).

Una storia interessante è quella del dottor Tom Takubo, che dirige a Charleston una delle più importanti cliniche pneumatologiche d'America. A Washington ricopre anche una carica al Senato in forza al partito repubblicano. Nella sua doppia veste aveva provato a far passare una legge che punisse gli adulti che fumano in macchina alla presenza di bambini (a seguito di una diretta esperienza con una bambina ammalatasi a causa del padre). Tutto inutile: nella patria per eccellenza dei partiti lobbystici e degli accordi bilaterali, il potere che i gruppi di pressione hanno è fin troppo grande perché si abbiano dei risultati positivi.

Il tabacco ormai ha assunto una nomea tal e quale a quella di una qualsiasi droga e le overdosi da tabacco hanno numeri ben più grandi, con una vera e propria "crisi degli oppioidi". I tumori legati all'abuso di tabacco seminano più sofferenza e distruzione delle droghe, con un numero triplo rispetto alle droghe più conosciute.

Il caso più emblematico è quello della contea di Calhoun, sempre in Virginia; in questa città fuma quasi la metà della popolazione. In pratica un decesso su cinque, tra adulti di eta' superiore ai 35 anni, è provocato dal fumo. Una tassa sul tabacco potrebbe senz'altro migliorare la situazione, scoraggiando il consumo e soprattutto creando un risparmio per le finanze di uno Stato (e dei risparmiatori) costretto ogni anno ad uno spesa per l'assistenza sanitaria di quasi trecento milioni di dollari.

Negli States come detto il problema è oggi legato essenzialmente al reddito e al grado di istruzione: nella fattispecie il 34% dei diplomati fuma, ma solo il 3,6% dei laureati dipende dalla sigaretta. E tutto cio' accade sotto lo sguardo immobile della politica. Il giro di denaro delle lobby e dei gruppi di pressione è notevole ma putroppo c'è di più: alcuni stati come il Nord Dakota e il Colorado hanno visto determinati attori influenti prodigarsi in investimenti diretti al bloccaggio della tassa sul tabacco, con campagne di persuasioni ad hoc. Il trionfo dell'ipocrisia, dell'incoerenza e dell'inutilità della politica.

I soldi per la prevenzione sono bloccati ma non lo sono quelli destinati allo sviluppo dell'industria del tabacco. Nello stato leader per eccellenza, il Nord Carolina, a Winston-Salem si trova la sede della Reynolds American, grossa azienda del tabacco messa sotto la vigilanza della Bat. La città, con 5000 abitanti impiegati nella compagnia, ha costruito sul tabacco la sua fortuna e la sua possibilità di sopravvivenza. La Reynolds, infatti, non solo ha creato lavoro, ma ha anche dotato Winston-Salem di strutture come scuole, ospedali, parchi, teatri, campi sportivi.
In un circolo vizioso che permette in modo legale il lavoro dei bambini dai 12 anni in su, tutto questo è solo una conseguenza di salari troppo bassi, incapaci di far (soprav)vivere le famiglie. Con una necessità impellente di soluzioni drastiche e incisive, che possano minare le sicurezze politiche delle lobby noncuranti degli interessi collettivi, ed uno stato fin troppo sordo agli appelli dei sindacati e della associazioni.

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 25 Luglio 2017 11:23 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 16 Agosto 2017
Silvana Grippi . 16 Agosto 2017
  Foto 1 - I giovani che parteciparono alla Missione del 1998 . Foto 2 - Un momento di condivisione - Foto di Silvana Grippi  In ricordo della morte del Prof. Paolo Emilio Pecorella, avvenuta il 30 agosto 2005, in un tragico incidente...
L'AltopArlAnte . 16 Agosto 2017
  Atmosfere blues e funky degli anni ’60 e ’70 aleggiano intorno ad un testo surreale dando vita ad un pezzo al contempo provocatorio e frizzante. “Canzone sul Nulla” è il singolo di debutto della diciannovenne Eleonora Mila. Il brano, prodotto d...
Silvana Grippi . 16 Agosto 2017
Nuovo corso di laurea magistrale dell’Università di Firenze  Un manager delle biotecnologie per l’ambiente e l’agricoltura sostenibile  “Una pianificazione responsabile delle risorse del nostro pianeta - dice Roberto De Philipp...
Silvana Grippi . 16 Agosto 2017
  Salviamo gli alberi di Via Corsica (56 hyppocastani) - ph. silvana grippi     Firenze - una politica di abbattimento degli alberi in tutta la città. Non si capisce la scelta e l'individuazione degli alberi che sono sani e giova...
Silvana Grippi . 16 Agosto 2017
  Giovedì 24 agosto 2017 danza e musica dal vivo nel cartellone di Sovicille d’Estate    “DIS-CRIMINE” DI MOTUS  AL MUSEO ETNOGRAFICO DEL BOSCO DI ORGIA     Sarà una notte magica quella di giovedì 24 Agosto al Mus...
Cosimo Biliotti . 13 Agosto 2017
Era il 29 aprile 1899 quando per la prima volta nella storia un'automobile riuscì a superare la velocità di 100 km orari. Questa vettura apparteneva al belga Camille Jenatzy, si chiamava La Jamais Contente ed era un'auto elettrica.  Da quel giorno...
DEApress . 11 Agosto 2017
Minniti scatena l’alleato libico e piega la chiesa. Fuoco incrociato sulle ONG.   di Fulvio Vassallo Paleologo La guerra alle ONG che fanno soccorso in mare sembra giunta ad un punto di svolta, con l‘attacco a fuoco di una motovedett...
Silvana Grippi . 10 Agosto 2017
Un agguato di mafia, nel foggiano, a S. Marco in Lamis, ha riaperto una pentola dove il coperchio, in quella zona, era chiuso da tempo. Uccisi due uomini in un agguato in cui hanno fatto le spese anche altre due persone potenziali testimoni. Si è se...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons