DEApress

Thursday
Nov 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Giornalista indiana uccisa a Bangalore

E-mail Stampa PDF

Gauri Lankesh, critica  di sinistra e laicista  dell'estremismo Hindu e del partito nazionalista che governa l'India, è stata uccisa martedì scorso nella sua casa a  Bangalore.  La reporter, 55 anni, era direttrice del settimanale  "Lankesh Patrike" in lingua kannada (parlata in Karnataka ) ed è stata uccisa a colpi di pistola davanti a casa. Si opponeva alla violenza settaria nel paese e difendeva i diritti delle minoranze.  Aveva definito "fascista" la politica del partito di Modi, il BJP ed era accusata di essere vicina ai ribelli maoisti. Si definiva anti-Modi, anti BJP.

"E' la morte della democrazia e dei valori costiruzionali" ha detto  KL Ashok  del Komu Souharda Vedike (Communal Harmony Forum), che lavorava a stretto contatto con la reporter.

Nel 2015 l'idelogo della sinistra Prof MM Kalburgi (che scriveva in lingua kannada) , vincitore del  Sahitya Academy Award fu ucciso da una persona non identificata sulla porta di casa;  nello stesso anno era stato ucciso un leader comunista. 

Diverse persone si sono radunate per protestare davanti all'abitazione della giornalista uccisa, che di recente aveva parlato di "rischio per la libertà di espressione".  Ci sono state proteste anche nella capitale Delhi. 

Nel novembre la  Lankesh era stata accusata da una corte  di aver diffamato due leader del  BJP  in alcuni articoli del 2008.  Era stata condannata a sei mesi di prigione e a una multa.  I sospetti si concentrano  sul gruppo dell'estrema destra induista Sanatan Sanstha. 

Secondo il settimanale Outlook il partito di governo strumentalizzerà l'omicidio dicendo che legge e ordine vanno rafforzate, mentre l'opposizione (in particolar modo il Congresso) accuserà il govverno di fomentare l'estremismo che la Lankesh combatteva. Il Primo Ministro del Karnataka, esponente del Congresso, ha detto di aver perso un'amica. Rahul Gandhi ha detto che la Lankesh vivrà sempre nel suo cuore.  Comunque giornalisti e attivisti sono sempre più spesso bersaglio del nazionalismo hindu secondo Reporters without borders, mentre i media mainstream tendono ad autocensurarsi. 

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

L'AltopArlAnte . 23 Novembre 2017
  Gli artisti di punta dell’etichetta si uniscono per un progetto che, con totale semplicità e senza gli schemi preconfezionati dettati dall’industria musicale, vuole traghettare un messaggio teso a valorizzare i veri valori della vita. “Brivido s...
L'AltopArlAnte . 23 Novembre 2017
  Un sound fortemente influenzato dal rock d’autore d’impronta americana si fa perno di un percorso narrativo che, ponendo le proprie radici nella letteratura e nel cinema d’oltreoceano, sa coniugare a perfezione ricchezza di contenuti e capacità d’...
L'AltopArlAnte . 23 Novembre 2017
  Il secondo singolo estrapolato dall’album di prossima uscita “Do di matto”, attraverso un sound psichedelico anni ’70, racconta le varie sfumature di un amore profondo ma insano. Come dice il titolo stesso la canzone narra di un amore tormentato...
DEApress . 22 Novembre 2017
Giornata ricca di appuntamenti, oggi mercoledì 22 novembre, con l'Università degli Studi di Firenze. Gli eventi, ospitati tutti nel centro della città, si muovono tra innovazione, contrasto al bullismo, arte e ricordi di solidarietà: Ore 9.00 – Aula...
Silvana Grippi . 22 Novembre 2017
Associazione Socioculturale D.E.A. onlus DEApress Foto - Video, Grafica e Articoli vari compresi contenuti parziali, Mostre didattiche   Regolamento Fotografie, video, articoli, editoria,mostre didattiche, copie di immagini grafiche e/o icon...
DEApress . 22 Novembre 2017
Silvana Grippi . 21 Novembre 2017
La fotografia ha una sua dimensione storica e per poter meglio capirla bisogna partire dal "punto di vista storico" odierno e affrontato nei termini in cui si vuole e/o si deve usare. Quindi chi si approccia alla fotografia deve imparare e comprender...
Silvana Grippi . 21 Novembre 2017
VI ASPETTIAMO!
DEApress . 21 Novembre 2017
  L’ho sempre saputo, ed. Derive Approdi, 2017 DAVIDE STECCANELLA    “La donna raccontava e io scoprivo”.  Una fiaba moderna che narra l’incontro immaginario tra due detenute.  Un incontro folgorante nello squallore...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons