DEApress

Monday
Feb 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Esplosione nella metropolitana a Londra

E-mail Stampa PDF

Un’esplosione  si è verificata  alle 8.20 (9.20 italiane) su un vagone della metropolitana di Londra nella stazione di Parsons Green, scatenando il panico tra i pendolari che affollavano il treno. L’esplosione, definita da un testimone “una palla di fuoco” ha provocato diversi feriti tra le persone più vicine alla deflagrazione, che hanno riportato ustioni al volto. Su Twitter l’immagine di un secchio dal quale si è originato lo scoppio di un ordigno rudimentale. Al momento le notizie arrivano ancora confuse, la notizia è stata data dalla stampa inglese che riporta la cautela della polizia nel definire la natura dell’esplosivo usato né le ipotesi investigative, sebbene  abbia inviato sul posto le squadre antiterrorismo. La circolazione della District Line nella zona tra Wimbledon ed Earl's Court è stata interrotta, sul posto ci sono le autobotti dei pompieri e molte ambulanze per le cure immediate dei feriti.

----------------------------------

Scotland Yard conferma la matrice terroristica, rivelando che la bomba è esplosa soltanto parzialmente limitando i danni alle persone ed alla metropolitana, mentre gli artificieri sono impegnati a disattivare un secondo ordigno inesploso.

Theresa May è costantemente informata su quanto sta accadendo; su Twitter ha dichiarato "I miei pensieri vanno ai feriti a Parsons Green e ai servizi di soccorso che stanno rispondendo coraggiosamente all'atto terroristico", ed ha convocato una riunione del Cobra, (Cabinet Office Briefing Rooms), il comitato di crisi nazionale.  Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha espresso la sua ferma condanna verso "gli odiosi individui che usano il terrorismo per metterci in pericolo e distruggere il nostro modo di vivere. Come Londra a dimostrato più volte, non saremo mai intimiditi o sconfitti dal terrorismo". 

 

Share

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 18 Settembre 2017 10:05 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 19 Febbraio 2018
             ONLUS                                      Forum AMBIENTE Località Palagione, Via Volterrana 50050...
DEApress . 19 Febbraio 2018
FOOD FOREST CAMPING Corso residenziale teorico pratico di progettazione e realizzazione (in parte) di una food forest di 60 metri per 10 che includerà una serie di piccole piazzole per campeggiare completamente autonome da un punto di vista idric...
Piero Fantechi . 19 Febbraio 2018
Università di Firenze, Architettura si racconta Fino a venerdì 23 “Dida Research Week”, incontri con docenti e ricercatori Città collegate da piste ciclabili sopraelevate, spazi di coabitazione, design a prova di terremoto. Dove sta andando l’a...
Piero Fantechi . 19 Febbraio 2018
Giovedì 22 febbraio, dalle ore 19.30, a Siena lo spazio di Cacio & Pere ( via dei Termini 70) ospita un appuntamento all’insegna delle contaminazioni culturali La non violenza come risposta alla guerra: a Siena i fotografi di Life in Syria pre...
Silvana Grippi . 19 Febbraio 2018
Work in Progress DEA - Free Entry   Eccovi le iniziative in programma marzo-aprile 2018 Corsi, Seminari e Laboratori Storia della Fotografia, Montaggio Video. Grafica: Adobe photoshop (post produzione e Adobe Indesign (editing) Eventi Acc...
DEApress . 19 Febbraio 2018
    Il Centro Studi DEA onlus ha finito il lavoro di Ricerca sulla pubbliczione "Processo Batacchi". Atti a cura di G. Nerbini, Editore -1900. 10 centesimi - Note e commenti di Eugenio Ciacchi. Hanno collaborato: Gianni Bro...
Fabrizio Cucchi . 19 Febbraio 2018
  Ci sono molte esperienze, in vario grado “incomunicabili”, ossia esperienze che non possono essere efficacemente descritte a chi non le ha provate. L’esperienza della detenzione è tra queste. Salvatore Ricciardi, il quale è passato attraver...
Silvana Grippi . 19 Febbraio 2018
Una città che vive ai margini: Firenze   Fotonarrazione di Silvana Grippi       Fot. 1 Futuro deserto     Foto 2 - L'angelo vendicatore           Foto 3 - Bar fallito &nbs...
Lara Fontanelli . 19 Febbraio 2018
  VERI Volontari negli Ecovillaggi della Rete Italiana ·  PANTA REI Il progetto Panta Rei nasce con la volontà di recuperare un’area agricola abbandonata e degradata, ma con forti potenzialità. L’idea m...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons