DEApress

Wednesday
Aug 15th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Wesatimes.com - Sahara occidentale - comunica

E-mail Stampa PDF
 
Riceviamo e pubblichiamo: http://it.wesatimes.com 
 
Mohamed Ayoubi del gruppo Gdeim Izik, prigioniero politico è deceduto nella sua casa ad Laayoune.

La prima vittima del gruppo saharawi Gdeim Izik eroi nazionali, ingiustamente condannato dal regime di occupazione a pene detentive dure. Il Marocco è responsabile di questa morte in una lunga storia di omicidi, torture, sparizioni forzate, bombardamenti.

Il lento genocidio del popolo Saharawi finirà solo il giorno in cui l Marocco uscirà dai territori occupati e la comunità internazionale si assumerà le proprie responsabilità.

Ayoubi che è stato arrestato dalle autorità di occupazione marocchina durante lo smantellamento di Gdeim Izik il 8 novembre 2010. E’ stata una vittima di stupro e tortura fisica e psicologica per diversi giorni presso la sede della gendarmeria e la stazione di polizia nella Città occupata di Laayoune.  E’ stato anche trasferito in diverse prigioni in Marocco.

A causa delle torture subite, ha dovuto rimanere su una sedia a rotelle durante la sua detenzione a Salé 2 fino al 12 gennaio 2011, quando è stato trasferito all’ospedale Souissi Rabat dove è stato ammesso fino al 28 febbraio 2011.

Quando tornò in prigione riuscì a camminare, ma a causa delle torture e delle sue condizioni diabetiche e problemi ai reni, continuò con gravi problemi di salute e senza la necessaria assistenza medica.

A partire dal 31 ottobre 2011, tutti i prigionieri di Gdeim Izik hanno iniziato uno sciopero della fame che è durato più di un mese. Il 2 dicembre 2011, il Consiglio per i diritti umani marocchino ha negoziato con gli scioperanti il ​​rilascio di Mohamed Ayoubi, che era una delle principali richieste a causa del suo stato di salute estremamente grave.

Nelle sue condizioni di libertà condizionale, Ayoubi ha dovuto presentarsi davanti al tribunale militare per il processo al gruppo Gdeim Izik nel febbraio 2013, dove è stato condannato a 20 anni di prigione, ma ha proseguito in libertà vigilata.

La salute di Mohamed Ayoubi lo ha costretto a iniziare l’emodialisi e dicembre 2016 è stato ancora una volta la corte con il gruppo di Gdeim Izik, dopo la decisione della Corte Suprema del Marocco che ha inviato il processo alla corte d’appello di vendita, il tribunale militare non aveva la competenza per giudicare i civili e secondo la Corte Suprema non aveva fornito prove sufficienti per dimostrare le accuse.

Ayoubi non ha partecipato la maggior parte delle sessioni del processo, che è durato sette mesi, come aveva due sedute settimanali di emodialisi, il caso è stato separato dal processo del resto del gruppo nel giugno 2017 e il 20 dicembre 2017, un anno dopo l’inizio del processo, Ayoubi è stato nuovamente condannato in contumacia a 20 anni di carcere in libertà vigilata.

Nel gennaio 2018, due dita sono state amputate, la situazione sanitaria peggiora giornalmente fino a al il 21 febbraio,

Ayoubi muore nell’ospedale di El Aaiún senza aver avuto giustizia.

Omar Zein Bachir 

Share

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 22 Febbraio 2018 13:00 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 14 Agosto 2018
14 agosto ore 12.00 - Un disastro dell' ultima ora - Oggi alle 11.00 crca sull’A10 Genova è crollato il ponte Morandi, ha ceduto il viadotto che attraversa il tratto autostradale ligure. Ora si stanno cercando le vittime.
Silvana Grippi . 14 Agosto 2018
  L’ultimo muro dipinto da Zed1 a Montegranaro per Veregra Street Festival, porta il titolo  di ‘Un viaggio per le stelle’.        Così come Zed1 ci ha insegnato, i suoi muri non sono mai semplici disegni, ma fant...
Silvana Grippi . 14 Agosto 2018
Aretha Louise Franklin ci ha lssciato! Nata a Memphis, 25 marzo 1942 è stata un importante simbolo della musica gospel, soul e R&B. Cantautrice e pianista statunitense, soprannominata "La Regina del Soul" o "Lady Soul". Lo Stato del Michigan ha...
DEApress . 13 Agosto 2018
Carissimo, quella di Sant'Anna non fu l'ultima mascalzonata degli americani, che si trovavano a quel punto a Pisa. Se avessero voluto, in mezz'ora sarebbero arrivati in Versilia. L'11 agosto liberarono Firenze, il 12 lasciarono che i tedeschi ammazz...
Silvana Grippi . 10 Agosto 2018
Oggi è il 10 agosto - un giorno importante che da sempre rappresenta una delle notti più magiche dell'anno, sia.per la visione del cielo con le stelle cadenti che per la festa religiosa che rappresenta. Nell'antichità era una festa pagana dedica...
Silvana Grippi . 10 Agosto 2018
Ciclisti travolti da una macchina in Tajikistan...... appena abbiamo notizie lo pubblichiamo.
DEApress . 10 Agosto 2018
Yemen..uccisi dalle bombe dei saudiarabia 37 bambini colpiti in una scuola ( ma che colpa avranno avuto), uccisi altri bambini dalle bombe dello stato ebraico a GAZA (continuamente sotto i razzi assassini di Israele), morti affogati altri 7 bambini n...
Silvana Grippi . 10 Agosto 2018
I media palestinesi  ci informano che la striscia di Gaza è stata attaccata da circa 150 tra razzi e colpi di mortaio. Sono stati colpite circa 140 postazioni procurnado terrore tra la popolazione e causando tre morti e molti feriti, tra cu...
Silvana Grippi . 08 Agosto 2018

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons