DEApress

Wednesday
Jan 16th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il trattato di libero scambio fra Usa, Canada e Messico

E-mail Stampa PDF

IL TRATTATO DI LIBERO SCAMBIO FRA USA,CANADA E MESSICO:

QUALI EFFETTI HA AVUTO SULLA POPOLAZIONE MESSICANA?

CHI HA GUADAGNATO VERAMENTE DA QUESTO ACCORDO?

Il NAFTA(North American Free Trade Agreement) è un trattato di libero scambio fra USA,Canada e Messico, questo accordo, ispirato al modello dell’Unione Europea, è un allargamento di un altro accordo di libero commercio il FTA(Free Trade Agreement, stipulato precedentemente da Canada e USA(1988).

Il NAFTA è entrao in vigore il 1 gennaio del 1994, anche se gli accordi erano stati conclusi precedentemente, il 17 dicembre del 1992, l’obbiettivo del Nafta era quello di creare fra questi 3 paesi un mercato libero senza barriere alle importazioni, e facilitare il movimento intra-area di beni e servizi tra i territori delle parti, e di aumentare occupazione, sviluppo e investimenti in Messico, unico paese in via di sviluppo a fare parte del trattato.

Gli effetti del Nafta sul Messico, ci possono essere utili per capire l’impatto di un accordo di libero scambio con gli USA in un paese in via di sviluppo, e di quale sia l’effettiva velleità degli stati uniti nel continente Latinoamericano, ovvero di creazione di una zona di influenza politica ed economica guidata appunto dallo stato più forte(USA), che fornisca alla “madrepatria” risorse, materie prime, lavoro a basso costo e succose opportunità di investimento, proprio come successo in Messico.

Quello che ci interessa in questo trattato è come il NAFTA abbia influito sulle condizioni oggettive della popolazione Messicana, che oggi conta circa 40 milioni di persone che vivono sotto la soglia della povertà.

Possiamo dire che il NAFTA ha avuto un duplice effetto sulla popolazione Messicana, non riuscendo comunque a diminuire la povertà e rendendo comunque il Messico dipendente economicamente dagli Usa, difatti attualmente il 75% dell’export Messicano va a finire negli Stati Uniti che a loro volta, sfruttano il vantaggio del NAFTA delocalizzando le fabbriche in Messico dove il costo del lavoro è minore, per poi vendere i prodotti finiti sul mercato internazionale con profitti decisamente maggiori.

Tutto ciò aumenta si l’occupazione in Messico, ma a condizioni durissime per la classe lavoratrice difatti, il salario medio annuo di un lavoratore del settore automobilistico Americano è di 64000 euro mentre, quello di un collega Messicano è di 3851,5 euro ,ovvero di quasi 17 volte inferiore, questo seppur rapportato ai costi dei beni e dei servizi che negli USA è decisamente superiore, ci da un idea di come l’industrializzazione portata dal NAFTA abbia influito sulle condizione di vita dei Messicani e su come il profitti dei capitalisti Americani dipendano anche oltre che dallo sfruttamento della classe lavoratrice, anche dalle dinamiche dello scambio ineguale, spiegate nei paragrafi precedenti.

xxxx.jpg

Come abbiamo detto il NAFTA, ha avuto un duplice effetto sulla popolazione Messicana, se da una parte ha influito in maniera positiva sull’occupazione, rifilando comunque salari da fame ai lavoratori Messicani, dall’altra da quando nel 2008 è entrata in vigore la seconda parte del trattato, che liberalizza il commercio anche di: fagioli, mais e zucchero, che rappresentano una parte decisamente importante della produzione agricola Messicana, il settore primario, già stremato, ha subito l’ennesimo colpo di grazia.

Difatti in Messico circa l’85 % del mais era prodotto da contadini che dispongono di meno di 5 ettari e usano metodi tradizionali e semente proprie, le grandi multinazionali Cargill e Monsanto in testa hanno formato un consejo nacional agro-pecuario, con la finalità di inserire i propri semi OGM, che si hanno aumentato la produzione, ma hanno anche tolto terra e salario a centinaia di migliaia di contadini Messicani, difatti la finalità delle grandi aziende multinazionali era quella grazie ai semi OGM, di aumentare la produzione a parità di lavoro e quindi di immettere nel mercato Messicano questi beni a un costo decisamente inferiore, spazzando via la produzione autoctona.

Il NAFTA è esemplificativo di quali siano le possibili implicazioni, di un accordo di libero scambio fra “paese sviluppato” e “paese in via di sviluppo” e di come i primi concepiscano la cooperazione internazionale.

xxxxx.jpg

La polizia difende i campi appena espropriati ai contadini messicani

 

Share

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 12 Marzo 2018 17:33 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

DEApress . 16 Gennaio 2019
  La mostra Immaginare la realtà - Stampe giapponesi dalla Collezione Mariani in corso disvolgimento presso La Soffitta Spazio delle Arti, storica galleria d’arte del Circolo Arci-UnioneOperaia di Colonnata a Sesto Fiorentino, trova nuova ris...
DEApress . 16 Gennaio 2019
Storie di Stelle a Danzainfiera 2019Grandi protagonisti del balletto mondiale in arrivo a Firenze Tra le guest star attese dal 21 al 24 febbraio Evgenia Obraztsova e Lucia Lacarra   Per gli appassionati di danza è l'appuntamento più importan...
DEApress . 16 Gennaio 2019
    Venerdì 18 gennaio alle ore 21.00 va in scena "Lampedusa" di Anders Lustgarten con Donatella Finocchiaro e Fabio Troiano."Il flusso migratorio che percepiamo come sempre più inarrestabile sarà il vero problema delle politi...
DEApress . 16 Gennaio 2019
Cosa succede se un professore del migliore liceo di Parigi viene all’improvviso trasferito in una delle scuole più disagiate della banlieue? Ce lo racconta la nuova delicata ed emozionante commedia francese Il professore cambia scuola di ...
Silvana Grippi . 15 Gennaio 2019
    Informazione, formazione e comunicazione sono gli elementi essenziali che la differenziano e danno un valore aggiunto! . L'Agenzia di stampa DEApress - organo dell'Associazione D.E.A.onlus (Didattica-Espressione-Ambiente - è u...
DEApress . 15 Gennaio 2019
Riceviamo e pubblichiamo   Il mistero della materia oscura con Edvige Corbelli e Daniele Galli  Fondazione Scienza e Tecnica - Planetario di Firenze 26 gennaio 2019 ore 18 Sabato 26 gennaio alle ore 18 presso il Pl...
Fabrizio Cucchi . 14 Gennaio 2019
Un nuovo studio mostra che gli effetti nocivi degli impianti di dissalazione dell'acqua del mare sono molto maggiori del previsto. Paesi come le Maldives, Malta o le Bahamas soddisfano in massima parte le loro necessità idriche solo grazie agli impia...
DEApress . 14 Gennaio 2019
Riceviamo e pubblichiamo:"L’amore fa schifo? La morte di più: Romeo e Giulietta secondo Beppe Salmetti e Simone Tangolo, prima toscana al Teatro delle Donne Sabato 19 gennaio 2019 - ore 21,15 - biglietti 13/10/5 euroTeatro Manzoni - via Mascagni 18 -...

Galleria DEA su YouTube