DEApress

Wednesday
Aug 15th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Pesca nel Sahara Occidentale

E-mail Stampa PDF

eu_morocco_sharks_610x200.jpg

La Corte di giustizia dell'Unione europea ritiene che l'accordo di pesca UE-Marocco non si applichi al pesce saharawi

Mohamed Dihani e Omar

Il tribunale dell'UE ha emesso una sentenza in cui si afferma che l'Accordo di partenariato nel settore della pesca UE-Marocco è valido solo se non si applica alle acque del Sahara occidentale.

La Corte di giustizia dell’Unione Europea (Cjue) ha nuovamente ribadito ieri che gli accordi commerciali dell’UE col Marocco, pur restando validi, non riguardano il Sahara Occidentale per il semplice motivo che questo territorio non fa parte del Marocco. La Corte europea era stata chiamata a pronunciarsi dall’Alta corte del Regno Unito sull’Accordo di pesca tra UE e Marocco (2012-18), a seguito della denuncia contro il governo inglese di una ong, la Western Sahara Campaign (WSC). Londra infatti autorizza navi inglesi a pescare nelle acque del Sahara Occidentale e ad importare prodotti con le esenzioni doganali nel quadro dell’Accordo.

I giudici europei hanno motivato la decisione col fatto che una diversa interpretazione dell’Accordo violerebbe le norme del diritto internazionale, ed in particolare il principio di autodeterminazione, norme che l’UE si è obbligata a rispettare fin dalla sua nascita. La sentenza è stata salutata con sollievo da tutta la comunità saharawi, tanto più che è coincisa con il 42° anniversario (27 febbraio 1976) della proclamazione della Repubblica Araba Sahrawi Democratica (RASD), in esilio nel deserto algerino.

La decisione non giunge del tutto inaspettata. Nel dicembre 2016 la Corte si era già espressa nello stesso senso, escludendo il Sahara Occidentale dall’Accordo di libero scambio UE-Marocco del 2012. Spetta però ai tribunali dei singoli stati far rispettare la sentenza. Il primo tribunale a doversi pronunciare sarà quello inglese che aveva sospeso il processo iniziato dalla WSC, per rivolgersi alla Corte di giustizia, in quanto la pesca è materia di competenza esclusiva dell’UE.

Le due sentenze sono destinate a pesare sui prossimi accordi col Marocco. Quello sulla pesca scade il 14 luglio e lo scorso 19 febbraio il Consiglio europeo ha autorizzato la Commissione a negoziarne il rinnovo. 

Il Marocco ricatta l’Europa minacciando di aprire le porte all’immigrazione illegale e di stipulare intese con altri paesi (Russia e Giappone) nel caso in cui il Sahara Occidentale venga escluso dal nuovo accordo, tanto più che, secondo i dati forniti dalla stessa Commissione europea, il 91,5% del pescato proviene proprio dalle acque sahrawi. La Spagna, da parte sua, sostiene il vecchio accordo perché sono soprattutto i pescherecci spagnoli a beneficiarne. L’Italia non ha chiesto licenze per i suoi pescherecci, ma è il secondo importatore di pesce dal Marocco dopo la Spagna.

Colpisce in tutto ciò la doppiezza dell’UE. Da una parte l’Europa sostiene ufficialmente il diritto all’autodeterminazione del Sahara Occidentale e gli sforzi dell’Onu per un referendum, e dall’altra consente alle sue imprese di sottrarre le risorse naturali al legittimo proprietario, il popolo sahrawi, nel quadro di accordi commerciali stipulati con il Marocco. Più volte la legittimità di questi accordi era stata sollevata da parlamentari europei e da alcuni stati membri, ma l’UE aveva deciso di andare ipocritamente avanti come se nulla fosse.

Share

 

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 14 Agosto 2018
14 agosto ore 12.00 - Un disastro dell' ultima ora - Oggi alle 11.00 crca sull’A10 Genova è crollato il ponte Morandi, ha ceduto il viadotto che attraversa il tratto autostradale ligure. Ora si stanno cercando le vittime.
Silvana Grippi . 14 Agosto 2018
  L’ultimo muro dipinto da Zed1 a Montegranaro per Veregra Street Festival, porta il titolo  di ‘Un viaggio per le stelle’.        Così come Zed1 ci ha insegnato, i suoi muri non sono mai semplici disegni, ma fant...
Silvana Grippi . 14 Agosto 2018
Aretha Louise Franklin ci ha lssciato! Nata a Memphis, 25 marzo 1942 è stata un importante simbolo della musica gospel, soul e R&B. Cantautrice e pianista statunitense, soprannominata "La Regina del Soul" o "Lady Soul". Lo Stato del Michigan ha...
DEApress . 13 Agosto 2018
Carissimo, quella di Sant'Anna non fu l'ultima mascalzonata degli americani, che si trovavano a quel punto a Pisa. Se avessero voluto, in mezz'ora sarebbero arrivati in Versilia. L'11 agosto liberarono Firenze, il 12 lasciarono che i tedeschi ammazz...
Silvana Grippi . 10 Agosto 2018
Oggi è il 10 agosto - un giorno importante che da sempre rappresenta una delle notti più magiche dell'anno, sia.per la visione del cielo con le stelle cadenti che per la festa religiosa che rappresenta. Nell'antichità era una festa pagana dedica...
Silvana Grippi . 10 Agosto 2018
Ciclisti travolti da una macchina in Tajikistan...... appena abbiamo notizie lo pubblichiamo.
DEApress . 10 Agosto 2018
Yemen..uccisi dalle bombe dei saudiarabia 37 bambini colpiti in una scuola ( ma che colpa avranno avuto), uccisi altri bambini dalle bombe dello stato ebraico a GAZA (continuamente sotto i razzi assassini di Israele), morti affogati altri 7 bambini n...
Silvana Grippi . 10 Agosto 2018
I media palestinesi  ci informano che la striscia di Gaza è stata attaccata da circa 150 tra razzi e colpi di mortaio. Sono stati colpite circa 140 postazioni procurnado terrore tra la popolazione e causando tre morti e molti feriti, tra cu...
Silvana Grippi . 08 Agosto 2018

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons