DEApress

Wednesday
Apr 26th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Web radio

E-mail Stampa PDF

 

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Le web radio, va da sé, trasmettono sul web in streaming.  Possiamo crearne una tutti: serve un buon PC, un software gratuito, file MP3, microfono e cuffia. Non è necessaria una ricerca di frequenze disponibili, non servono antenne, trasmetti e raggiungi chiunque in qualunque luogo.

Per questa estrema semplicità di operazione, definire un numero di radio nel web è praticamente impossibile. Lo spazio di manovra è infinito, da indipendenti si può dare il taglio che si vuole alle trasmissioni, specializzarsi, crearsi una nicchia di cultori oppure, al contrario, non avere alcuna connotazione precisa, una volta c’erano quelle che chiamavamo “radio libere”, per capirci. Le radio ufficiali sono invece tenute a considerare la diversità dei fruitori e anche degli sponsor, non possono quindi individualizzare i contenuti, i palinsesti  sono studiati a misura di utente. Le radio già affermate, ovviamente, affiancano l’etere al web. 

E’ stato tentato un regolamento per i diritti d’Autore, ma le complicazioni sono difficili da gestire, in quanto una web radio si appoggia quasi sempre ad un provider che già paga le royalties per quanto carica sul server, e ci si chiede se sia opportuno pretendere il pagamento per dei file già, di fatto, pagati. Nel 2007, negli USA, si è stabilito che tutti gli operatori devono pagare per ogni canzone in base al numero di utenti che la scaricano in streaming. La decisione ha alzato molto i costi del copyright e penalizza in primo luogo le emittenti prive di pubblicità, che fornivano un servizio migliore e senza interruzioni, paragonandole alle radio commerciali.

Le web radio appaiono in Italia nel 1998, non sono ancora riconosciute dal Ministero delle Comunicazioni perché non esiste ancora una normativa europea che regolamenti la questione. La Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE) cura i diritti d’Autore con un contratto chiamato «modulo AWR» che suddivide le web radio in amatoriali, istituzionali e commerciali, imponendo alle prime e alle seconde di non avere pubblicità di nessun tipo, per cui diventa complicata la sopravvivenza della web radio stessa.

In questo quadro confuso dal punto di vista legislativo e nello stesso tempo di rapida evoluzione tecnica, le Web radio hanno trovato un momento unificante in forme associazionistiche che raggruppano moltissimi soci.

Durante una lezione di giornalismo radiofonico su Editoria e Podcast, abbiamo avuto modo di conoscere alcune radio web, e come fare per organizzare una emittente: naturalmente ci si può appoggiare ad una piattaforma già esistente (ad esempio Sprikeb) e avvalersi di programmi come Audacity e GarageBand. 

 

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 17 Gennaio 2017 14:23 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 26 Aprile 2017
La libertà d'informazioe è i pericolo, secondo il rapporto 2017 di Reporters Sans Frontieres (RSF), l'organizzazione con base in Francia che vigila sullo stato dell'informazione. L'Italia, è risalita al 52/o, con un balzo di 25 po...
massimo.pieraccini . 26 Aprile 2017
La povertà stà diventando sempre più, purtroppo, un'attualità mondiale. Questa foto che pubblichiamo è stata scattata non molto tempo fa nella lussureggiante Barcellona, sulla Rambla una delle arterie centrali sia del traffico pedonale che veicolar...
DEApress . 26 Aprile 2017
Pasquale Abatangelo “Correvo pensando ad Anna” recensione di Davide Steccanella   “I dannati della terra” di Frants Fanon, pubblicato in Francia nel 1961 con la prefazione di Jean Paul Sarte, è stato, ha detto l’ex dirigente del Black P...
DEApress . 26 Aprile 2017
Cerchiamo opinions leader Vi aspettiamo ! La redazione D.E.A.press ri-apre le porte a chiunque voglia contribuire alle sue attività socialmente utili e per sostenere una informazione indipendente e partecipata!
Silvana Grippi . 26 Aprile 2017
    5x1000 al Centro D.E.A. è un benefit per la società L'Associazione D.E.A. onlus (Didattica-Espressione-Ambiente) lavora con volontari/e - fin dal 1987 - per una società migliore, libera e informata Destinarci il tuo 5X1000 per l...
Silvana Grippi . 25 Aprile 2017
25 Aprile 1945/2017 - Cosa è cambiato e come festeggiamo la memoria della liberazione dal nazifascismo? Voglio iniziare con una frase di Enzo Biagi che mi sembra appropriata: "Ciò che hai fatto non sarà dimenticato. Né i giorni, né gli uomini posson...
Silvana Grippi . 24 Aprile 2017
  REGGIO EMILIADAL 5 MAGGIO AL 9 LUGLIOFOTOGRAFIA EUROPEA 2017XII edizioneMappe del tempo. Memoria, archivi, futuroGiornate inaugurali 5-6-7 maggio 2017 Le principali istituzioni culturali della regione e le sedi espositive della città...
DEApress . 24 Aprile 2017
Riceviamo e pubblichiamo: Sabato 29 aprile 2017, ore 17.30 Ristorante Caffetteria La Loggia Piazzale Michelangelo, Firenze DIALOGO SUL CONTEMPORANEO a partire dalla figura di Lara Vinca Masini con Antonio Natali e Adolfo Natalini introduce Simone Si...
DEApress . 24 Aprile 2017
Riceviamo e pubblichiamo: 25 aprile e Primo maggio, Cgil-Cisl-Uil Toscana di categoria proclamano lo sciopero nel commercio. “Dopo Pasqua e Pasquetta, un altro no al sempre aperto” Firenze, 24-4-2017 - “In occasione di Pasqua e Pasquetta abbiamo as...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons