DEApress

Saturday
Sep 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Quattro giorni prima dell'8 Marzo - Ritratti

E-mail Stampa PDF

Risultati immagini per SIMONE DE BEAUVOIR

L’umanità è maschile e l’uomo definisce la donna non in quanto tale ma in relazione a se stesso; non è considerata un essere autonomo.”

“C'è una strana malafede nel conciliare il disprezzo per le donne con il rispetto di cui si circondano le madri.”

“Una donna libera è il contrario di una donna leggera”

“…finché la famiglia e il mito della famiglia e il mito della maternità e l'istinto materno non saranno soppressi, le donne saranno oppresse.”

Simone de Beauvoir nacque il 9 gennaio 1908 a Parigi, in una famiglia alto-borghese. Quando pubblica “Memorie di una ragazza perbene” Simone de Beauvoir è già famosa. Ha cinquanta anni e racconta i suoi primi vent’anni, la donna in erba che era e lo spirito che l’animava. Cercava l’equilibrio tra il sacro ispirato dalla madre e il profano dal padre; era curiosa, impetuosa, in perenne ricerca. Crescendo maturava il distacco dalla spiritualità religiosa, e aumentava il desiderio di lettura, di conoscenza. Non pensava al matrimonio, si iscrisse alla Sorbona dove entrò in contatto con il fervore intellettuale francese, frequentando Merleau-Ponty, Lévi-Strauss, Raymond Aron, Paul Nizan, e Sartre, al quale fu legata per tutta la vita. In Sartre trova il compagno perfetto, con il quale condivide e discute gli interessi senza dover scendere a patti con la propria libertà intellettuale che è un esempio per il movimento femminista che si formerà di lì a poco. In ogni sua opera c’è parte della sua vita, quella di una donna che crede fermamente che il ruolo e la condizione di chiunque siano passibili di cambiamento: “…c’era tutto da fare, tutto ciò che in passato avevo desiderato di fare: combattere l’errore, trovare la verità, dirla, illuminare il mondo, magari contribuire addirittura a cambiarlo. Ci sarebbe voluto tempo e fatica per mantenere anche solo una parte delle promesse che mi ero fatte, ma questo non mi spaventava. Nulla era risolto, tutto restava possibile.”

Morì il 14 aprile 1986 e fu seppellita accanto a Jean-Paul Sartre, morto qualche anno prima. Scriverà "La sua morte ci separa. La mia morte non ci riunirà. E' così; è già bello che le nostre vite abbiano potuto accordarsi per un così lungo tempo". (Cerimonia degli addii)

Share

Ultimo aggiornamento ( Sabato 04 Marzo 2017 17:32 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 22 Settembre 2017
Il Centro DEA organizza  Ripartono i CORSI BASE dei programmi leader della #grafica! Impara a post-produrre ed impaginare in 10 ore di corso su Adobe#Photoshop e Adobe #Indesign.➡️ DOVE SI SVOLGONO I CORSI?A Firenze, in Via Fa...
Silvana Grippi . 22 Settembre 2017
Partecipa al progetto editoriale "REPORTER sei TU" DEApress Journal intende coinvolgere uomini e donne, di varie categorie di età tra cui anche i giovani, ad un progetto aperto al contributo di tutti, rivolto all'espressione e alla comunicazione...
Silvana Grippi . 22 Settembre 2017
Inizia alla Galleria Il Ponte la stagione espositiva con l'artista Luca Patella - NON OSO/OSO NON - dal 22 settembre al 10 novembre 2017, una creazione eterogenea di varie forme espressive. L'artista definisce questa esposizione un dialogo tra COSC...
massimo.pieraccini . 22 Settembre 2017
  Arrivano domani sera sabato 23 settembre a Firenze il coro Bachis Sulis di Aritzo un paese dell'entroterra Sardo, in provincia di Nuoro tra Oristano e Arbatax, saranno ospiti del coro Fiorentino La Martinella al teatro Goldoni in via Santa Ma...
Veronica Cellai . 22 Settembre 2017
I bellissimi ritratti riuniti nella Mostra SCRAPS (ovvero "frammenti") saranno esposti presso la biblioteca Crescenzago (MI) fino all'8 ottobre 2017. Ingresso libero. "La prima volta che ho visto un ritratto di Hermes Mereghetti ho avuto la sensaz...
Silvana Grippi . 22 Settembre 2017
Nella fotografia la repressione marocchina contro manifestanti saharawi a Layoune - Sahara occidentale  
DEApress . 22 Settembre 2017
  CONTEMPORANEA FESTIVAL 2017 presenta SYNCHRE / Lorenzo Brusci, Luca Canciello inREQUIEM Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci: sabato 23 settembre, ore 22.30   Dal 22 al 26 settembre torna CONTEMPORANEA FESTIVAL, un punto...
Veronica Cellai . 22 Settembre 2017
Foto ripresa dal web   E' di tre giorni fa la notizia riguardante una classe di un istituto primario di Padova composta da tutti bambini stranieri, riportata da il Corriere di Padova. La scuola elementare Antonio Rosmini di Padova infatti è al...
DEApress . 22 Settembre 2017
Don Milani prima di Barbiana. L’esperienza del prete scomodo a Calenzano nello spettacolo che chiude Avamposti Festival Sabato 23 ore 21,30 e domenica 24 settembre ore 16,30 e 21.30 Teatro Manzoni - via Mascagni 18 - Calenzano (Fi) ...

Galleria DEA su YouTube

Social Share Buttons