Il partigiano del Centro Popolare Autogestito CPA FiSud

Domenica 22 Luglio 2018 19:48 Silvana Grippi
Stampa

p1000279.jpg

Marcello e Marisa durante una mostra fotografica dedicata ai partigiani presso il CPA FiSud. sgf 

 

Firenze - Questa mattina è morto Marcello Citano, uno degl'ultimi partigiani della Brigata Sinigaglia che ha contribuito alla liberazione di Firenze.

Marcello, nato il 3 dicembre del 1926 aveva scelto, a sedici anni, la lotta armata nelle colline di Firenze ed era rimasto un uomo semplice e convinto delle sue idee: un combattente.
Lo ricordiamo s
empre gentile e attento agli altri e con la voglia di portare avanti la libertà e le idee per cui aveva visto morire tanti giovani in lotta contro l'oppressione fascista.
"Sugo", è stato il portavoce della "nostra storia recente" della lotta partigiana: partecipava volentieri alle iniziative scolastiche, ricorrenze, riflessioni e dibattiti. Instancabile presenza, ogni anno, insieme al 
Comitato Firenze Antifascista e altri, per organizzare incontri e dibattiti insieme ai reduci della Brigata Sinigaglia nei luoghi dove avevano combattuto: Pian d'Albero, Fontesanta (nella casina, alcuni anni fa è stato realizzato un murale dedicato alla Brigata Sinigaglia) e passeggiate attraverso la "memoria storica" dei cippi con percosi impervi e poco conosciuti.

In quei luoghi, raccontava le sue storie di lotta partigiana ai giovani e soprattutto ai ragazzi del CPA  che lo hanno da sempre ascoltato e considerato, come lui amava definirsi, il "partigiano del CPA FIsud". 

Sempre coerente con le proprie scelte, si è trovato spesso in disaccordo con le politiche dei vertici della organizzazione di riferimento toscano come si evince da questa foto, di cui lui era orgoglioso, dove in occasione di una ricorrenza per il 25 Aprile in Piazza Santo Spirito egli non mostra alcuna intenzione di dare la mano ad un rappresentante istituzionale.

 

13920650_10208684299617376_7286346870343987002_n.jpg

Sugo in Piazza Santo Spirito- ph. S. Grippi

Questo pomeriggio, all'ultimo saluto alle Cappelle del Commiato a Careggi c'erano un centinaio di persone. 

Grazie Marcello per essere rimasto sempre un giovane ribelle, grazie ancora per quello che ci hai insegnato!

  

25-4-08b.jpg

  Marcello e la sua Bandiera - ph. di Silvana Grippi

 

  

Share

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 25 Luglio 2018 12:38 )