Duecento ettari di bosco bruciano in Abruzzo

Domenica 02 Agosto 2020 08:04 Silvana Grippi
Stampa

Come ogni anno, al grande caldo si aggiungono i roghi, purtroppo, dolosi e utili solo alla speculazione edilizia che non calcola i danni sociali ed amnbientali procurati da questi gravi atti . Riportiamo uno stralcio di un giornale loale:

"...da due giorni il lavoro dei vigili del fuoco e della protezione civile lavorano per contenere l’enorme incendio divampato nei boschi attorno all’Aquila. Secondo i carabinieri i roghi che minacciano il capoluogo abruzzese, interessando il Monte Omo nella frazione di Arischia e il Monte Pettino, avrebbero un’origine dolosa".
 

Share