La Riserva dello Zingaro cancellata dalla cattiveria

Mercoledì 02 Settembre 2020 15:40 Silvana Grippi
Stampa

Un luogo fantastico che ci ha regalato la natura ora è un regalo nero di gente nefasta con sette chilometri di costa tra San Vito Lo Capo fino a Castellamare del Golfo rovinati dalle fiamme.

 

La Riserva si estende in una delle più famose aree rurali d'Italia. Natura faunistica e floristica è incontaminata dove vivono  e nidificano uccelli migratori e stanziali (ad esempio i rapaci, ed altre specie); dove crescono varie specie di arbusti e picolli fiori (aromatiche ed orchiedee selvatiche, ecc.) della macchia mediterranea.
Un luogo senza tempo per chi desidera immergersi in una natura spettacolare, dove passato e presente si fondono armoniosamente. Dove ora per anni, non potrà più essere viisitata.
Chiamata Cetaria, dagli antichi greci e i latini, per  l'abbondanza nel suo mare di tonni che addirittura si avvicinavano alle sue spiagge. Un ambiente di sogno rovinato dall'ingordigia umana.
Se è
 stato un incendio doloso ci chiediamo perché?

Share

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 02 Settembre 2020 15:55 )