incantacarta alla Galleria ZetaEffe

Mercoledì 09 Gennaio 2019 10:24 Piero Fantechi
Stampa

invito_cascella.jpg

 

Prosegue fino al 26 gennaio la mostra di

TOMMASO CASCELLA

incantacarta

 

Tommaso Cascella, figlio d’arte, la sua pittura e scultura sono per lui linguaggi naturali, frutto di un’eredità che vanta più generazioni.

La sua pittura, tendenzialmente astratta, è incline a una trasposizione tridimensionale, in simbiosi con la sua scultura in bronzo. Entrambe puntano alla contaminazione sinestetica: vista con tatto, superficie liscia del colore con stratificazione di gesti e segni, piano ideale della pittura con  inserti materici.

Tommaso Cascella presenta alla mostra Incantacarta gli elementi della sua poetica: botanica, erbari, pop-up, poesia, teatro e le sue famose facce, tutti lavori rigorosamente su carta. Oltre a una serie di grandi carte su tavola in omaggio ad Ovidio.

Dice l’artista: “per  tutto il mio lavoro prima di divenire gesso, bronzo o quadro su tela, tutto passa per la carta”.

Ad oggi, Tommaso Cascella, ha esposto in oltre cento mostre personali. Le sue opere sono presenti nei musei di Modena, Brescia, Ljubljana, Tokyo, Ravenna, Ferrara, Roma, Bratislava, Potenza, Pescara, Ortona, Roma, Cosenza.

Attualmente vive e lavora tra Roma e Bomarzo (VT).

Share

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 09 Gennaio 2019 10:29 )