DEApress

Saturday
May 25th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Tecnologia al servizio degli ipovedenti

E-mail Stampa PDF

okkio della citta

Lo hanno chiamato "Occhio della città intelligente" ed è una nuova Applicazione che promette di aiutare le persone con ridotta capacità visiva a muoversi il più autonomamente possibile nelle aree urbane, sia a piedi che con i mezzi pubblici. Questa applicazione disponibile per smartphone è stata pensata realizzata e messa a punto dall'Università di Firenze, in collaborazione con i Lions club e i Leo Club toscani.

La App permette la definizione di un percorso ottimizzato per raggiungere una determinata località, la localizzazione dell'utilizzatore all'interno dell'area cittadina, la condivisione della propria posizione con propri contatti opportunamente selezionati in al momento dell'installazione sul dispositivo mobile, l'accesso a informazioni di contesto, come l'indicazione delle fermate degli autobus, dei taxi, ma anche di punti wi-fi, di strutture sanitarie ed altre categorie selezionate.

L'applicazione è stata presentata oggi presso il complesso delle Murate dal rettore dell'Ateneo fiorentino Luigi Dei, da Sandra Zecchi, delegata al coordinamento delle attività svolte dal Centro Studi e ricerche per le Problematiche della Disabilità (CESPD) dell'Università di Firenze, dal presidente del Consiglio Regionale dell'Unione Italiana Ciechi e ipovedenti Antonio Quatraro, alla presenza dei rappresentanti dei Lions Club.
L'applicazione è stata realizzata idonea per essere utilizzata sia per i sistemi operativi Android che iOS (i-phone), risponde primariamente alle esigenze degli ipovedenti ma è utilizzabile anche dai non vedenti, che possono gestirla attraverso i comandi vocali e il touch screen, sfruttando i settaggi di accessibilità previsti dai tutti gli smartphone ed è completamente gratuita!

"Presentiamo con soddisfazione questo strumento – ha commentato il rettore Luigi Dei – disponibile per tutte le persone con disabilità visiva e non solo per i nostri studenti seguiti dal CESPD. Siamo contenti che l'Ateneo faccia da catalizzatore delle competenze e delle energie positive presenti sul territorio per realizzazioni rivolte a tutti in un'ottica di integrazione".

"La progettazione della app Occhio della Città Intelligente – ha spiegato Sandra Zecchi - è frutto della collaborazione e sinergia tra il gruppo multidisciplinare che fa capo al CESPD dell'Università di Firenze, i club Leo e Lions toscani e alcune ditte di sviluppo software. I punti di forza di questa app risiedono nell'utilizzo degli open data messi a disposizione dall'area metropolitana di Firenze e nella riunione in una singola applicazione di tutte le informazioni utili per gli spostamenti di persone con ridotta autonomia di mobilità".

"I Lions ed i Leo, quali cittadini attivi al servizio della Comunità, promuovono il miglioramento delle condizioni di vita di ogni persona diversamente abile" ha affermato Antonino Poma, governatore del Distretto Lions 108 LA negli anni 2016/2017 durante i quali è stata progettata e realizzata la App.

"Per noi è uno splendido regalo – ha detto Antonio Quatraro, presidente regionale Unione Italiana Ciechi -. Per chi non vede, muoversi in città è un'avventura; per fortuna la tecnologia ci rende la vita meno difficile."

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 29 Maggio 2018 11:03 )  

Concorsi & Festival

Ultime Nove

Silvana Grippi . 25 Maggio 2019
DEApress - Agenzia di stampa Informazione contro corrente: utile per divulgare e formare Un approccio alla comunicazione socialerivolta al dialogo, trasparenza e rispetto,con  l' obiettivo del raggiungimentodi una maggiore cons...
Silvio Terenzi . 24 Maggio 2019
LUPO“To the Moon EP” “Slow Big Crunch” - Official HD Chicco Bedogni abbandona il "rumore". Potremmo intitolarlo così un simile viaggio in musica ma rischieremmo di mancare di rispetto al percorso post-rock che lui ha portato avanti con gli AmpRiv...
Silvana Grippi . 24 Maggio 2019
Ecco alcuni stralci del volantino di Fridays For Future Firenze distribuito dagli studenti durante la manifestazione a cui hanno partecipato circa tremila persone Sciopero per il clima e contro le grandi opere a Firenze "Dopo il 15 siamo nuo...
Fabrizio Cucchi . 23 Maggio 2019
Il sito web della BBC (1) riporta la notizia del ricorso della "Wikimedia Foundation" (la fondazione senza scopo di lucro che "è dietro" alla nota enciclopedia collaborativa on-line Wikipedia), presso la Corte Europea dei diritti umani, contro la Tur...
Silvana Grippi . 23 Maggio 2019
Pompei - Questa foto presumibilmente risale agli anni 50. Il Tempio della Fortuna Augusta dedicato ad una DEA, risale al I secolo a.C., presumibilmente compreso tra il 13 a.C., anno del termine delle campagne di conquista di Augusto ...
DEApress . 23 Maggio 2019
Riceviamo e pubblichiamo: OTEME - Osservatorio delle Terre Emerse e Associazione Culturale dello Scompiglio presentano UN SALUTO ALLE NUVOLEVideo ...
DEApress . 23 Maggio 2019
  Sono davvero salve le Gualchiere trecentesche di Firenze in riva d’Arno? Prestigioso monumento industriale medievale, definito dallo storico Fernand Braudel “il maggiore impianto industriale dell’Europa pre-industriale” (ce lo ha...
DEApress . 22 Maggio 2019
La Galleria DEA e la redazione DEApress da circa un anno hanno provato ad aprire un punto di ritrovo e vendita ma purtroppo l'esperimento non è riuscito. Le spese sono superori alle entrate, e da sempre la nostra etica ci porta a  rifiutare la p...
Silvana Grippi . 22 Maggio 2019
Programma in preparazione verrà fatto a Villa Romana Firenze

Galleria DEA su YouTube