Affascinante scoperta in Cina

Giovedì 15 Marzo 2012 10:59 Fabrizio Cucchi
Stampa

Il sito web della BBC ( http://www.bbc.co.uk/news/science-environment-17370170 ) e altre fonti (ad es. http://notizie.tiscali.it/articoli/scienza/12/03/scoperti-cina-resti-fossili-nuova-specie-umana-estinse-11mila-anni-fa.html ) riportano la notizia della scoperta, in Cina di resti di “ominidi” che potrebbero appartenere ad una nuova specie nella linea evolutiva dell'autoproclamatosi “homo sapiens”. Queste ossa, appartenenti a vari individui vissuti tra 11.000 e 14.000 anni fa, sono state ritrovate nella “Caverna del cervo rosso” vicino alla città di Mengzi nella provincia dello Yunnan. Lo scheletro di un ulteriore individuo simile sarebbe stato rinvenuto nella non lontana Longlin, nella provincia del Guangxi. Dall'esame dei crani viene sostenuta la tesi secondo cui nel loro encefalo i lobi frontali sarebbero stati come quelli degli esseri umani moderni, non così però i lobi parietali. Pare che “sfoggiassero” visi larghi e piatti e grandi nasi schiacciati, ma senza un mento propriamente “umano”. Sembra che i ricercatori stiano tentando di estrarre il DNA da questi resti per stabilire esattamente a quale specie appartengono.

 

Fabrizio Cucchi, DEApress

Share

Ultimo aggiornamento ( Sabato 17 Marzo 2012 09:57 )