un'altra scoperta a Pantelleria

Giovedì 12 Settembre 2019 14:49 DEApress
Stampa

Un’altra meravigliosa scoperta archeologica a Pantelleria!

69265907_3162327460506856_4735769431790059520_n.jpg


Nel 2013 ero stato a Pantelleria per visitare gli scavi archeologici in corso e ammirare gli splendidi tesori che erano stati ritrovati, ma quanto scoperto in questi giorni è un vero e proprio miracolo!
Gli scavi realizzati nell’isola hanno recentemente riportato alla luce uno splendido anfiteatro. La struttura, che al momento presenta la forma di un semicerchio, rappresentava, nell’antichità, un luogo di incontro e confronto politico e amministrativo, una sala consiliare collegata alla zona del foro che conferma la vita politica attiva dell’isola.
La struttura è molto rara per l’ottimo stato di conservazione (una simile è riscontrabile solo a Selinunte) e non è da escludere che ulteriori scavi possano dare luce anche all’altra parte dell’anfiteatro.
La scoperta testimonia l’esistenza dell’acropoli di una comunità punica e poi romana dal IV secolo a. C. al II secolo d. C.: 500 anni di storia documentati da due distinte zone, una religiosa/amministrativa collinare a est e l’altra urbano/abitativa a ovest.
Nelle vicinanze è stato ritrovato anche uno splendido mosaico di epoca romana. Un patrimonio dal valore inestimabile.

69265907_3162327460506856_4735769431790059520_n.jpg


Già nel 2013 ero rimasto colpito dai meravigliosi tesori rinvenuti nell’isola, in particolare da una strada d’epoca romana che collegava la piazza al Santuario, sempre nell’Acropoli di San Marco. Dal 2000, infatti, la Soprintendenza di Trapani ha consentito la realizzazione di scavi che negli anni hanno già portato alla luce, pezzi di iscrizioni, altari votivi e una panchina coperta da una volta.
La scoperta di questi giorni conferma il grande ruolo strategico politico ed economico assunto dall’isola di Pantelleria in epoca romana e il rinvenimento di questi inestimabili tesori rimasti nascosti per tanti secoli rende questo luogo sempre più unico al mondo.
L’intera Acropoli sarà un’ulteriore importante area archeologica e meta di turisti e di tanti studiosi appassionati di archeologia.
Compito delle Istituzioni è quello di conservare, valorizzare e promuovere, questo immenso patrimonio artistico e culturale.

70341996_3162327467173522_6304554460546859008_n.jpg

Share

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 12 Settembre 2019 14:53 )