"Specchio e ombra" di Baret Magarian

Venerdì 27 Settembre 2019 16:29 Silvana Grippi
Stampa

70768208_10217385126092600_4148357758422351872_n.jpg

Eccoci all'interno del romanzo di Baret Magarian, scrittore inglese residente a Firenze, per sviscerare questa storia misteriosa. Una scrittura leggera che ci fa vedere tanti riflessi: lo specchio dell'anima e le sfaccettature dell'ombra. La  storia, che ripercorre le vicissitudini della protagonista, tra Inghilterra e Sudafrica, viene poi ambientata a Venezia. Una città dove ogni cosa è riflessa nelle acque del suo mare interno che entra ed esce da cunicoli e attraversa ponti fatti come se fossero cartapesta.

Un romantico guizzo che gira intorno a Bryoni, donna inglese proveniente da una famiglia di militari, che utilizza l'eredità di un vecchio zio per trasferirsi a Venezia. Questo percorso fa scoprire alla protagonista l'amore, come se questo amore diventasse un fantasma del suo passato che arriva sotto forma di maschera di Carnevale, che nasconde e crea irrealtà. Una scena che mistifica sentimenti ed emozioni perché se lo specchio riflette e l'ombra opacizza si può determinarne una scissione della personalità.

Magarian è un autore originale e curioso che pone al primo posto la narrativa per ogni età e crea scenografie dell'anima che sicuramente portano ad attuare una retrospettiva verso un'empatia travolgente. 

Lg editore, 2018 - 120 pagine -  € 8,50

 

Share

Ultimo aggiornamento ( Sabato 28 Settembre 2019 13:09 )