Repressione culturale in Iran.

Martedì 12 Luglio 2022 16:57 Silvana Grippi
Stampa

In Iran soffia un vento di repressione culturale. Dopo l'arresto deI registi Mohammad Rasoulof e Mostafa Alahmad ora è toccato a Jafar Panahi che si era presentato a chiedere informazioni degli altri due colleghi. Tutti i registi che fanno cinema sperimentale con visione contemporanea sono perseguitati da anni dal regime iraniano. Il Festival di Cannes esprime rammarico e ferma condanna per gli arresti dei tre artisti, pertanto chiede l'immediato rilascio dei registi.

Qui di seguito pubblichiamo uno stralcio del comunicato stampa: "....Tre celebri registi, arrestati negli ultimi giorni per “propaganda contro il sistema e Cannes riafferma il suo sostegno a tutti coloro che, in tutto il mondo, sono sottoposti a violenza e repressione. E rimane e rimarrà sempre un paradiso per artisti provenienti da tutto il mondo per trasmettere le loro voci forti e chiare, in difesa della libertà di creazione e della libertà di parola”.

 

 

 

Share

Ultimo aggiornamento ( Martedì 12 Luglio 2022 17:54 )