Istat: Lo straniero si paga meno

Lunedì 30 Maggio 2011 20:34
Stampa

Gli stranieri in Italia recepiscono uno stipendio più basso degli italiani. Lo dimostrano i dati del rapporto Istat, presentati pochi giorni fa. A parità di professione, la retribuzione mensile netta degli immigrati è stata del 24% in meno rispetto a quella degli italiani (rispettivamente 973 e 1.286 euro). Lo rivela il Rapporto Istat 2010. Secondo il dossier, inoltre, il differenziale aumenta fino al 30% per le donne (788 e 1.131). In confronto al 2009, si legge nel focus, "lo svantaggio degli stranieri è divenuto più ampio sia per gli occupati a tempo pieno sia per quelli a orario ridotto". Inoltre, per effetto della diversa struttura produttiva, "le disuguaglianze retributive tendono a differenziarsi a livello territoriale passando da circa il 22% nel Nord a poco meno del 34 del Mezzogiorno". In questa area, inoltre, la più elevata presenza delle straniere impiegate nei settori dell'agricoltura e del terziario innalza il divario fino al 35%: 680 euro le straniere e 1.048 le italiane.

Rezarta Selam Eminaj - DEApress

Share