1 maggio a L'Aquila

Lunedì 27 Aprile 2009 21:48
Stampa
 
 
1 maggio a L’Aquila. Quest’anno la manifestazione sindacale organizzata per la Festa dei lavoratori da Cgil, Cisl e Uil si svolgerà nel capoluogo abruzzese nel segno della solidarietà alla popolazione colpita dal terremoto. La manifestazione, hanno detto  gli organizzatori, sarà “discreta” per evitare disagi alla popolazione, non ci sarà nessun corteo e non sarà utilizzato materiale propagandistico d’organizzazione. Cgil, Cisl e Uil garantiscono una presenza "significativa quanto discreta": 4mila persone, di cui 3mila provenienti dalle strutture abruzzesi. La manifestazione, che si svolgerà la mattina del 1 maggio al piazzale della Scuola della Guardia di Finanza, si concentrerà sugli interventi dei segretari generali Guglielmo Epifani, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti. L’intenzione, spiegano Cgil, Cisl e Uil , è quella “di esprimere, attraverso una presenza tangibile, un forte messaggio di solidarietà alla popolazione colpita”. “Tale decisione ha anche lo scopo di assicurare il nostro fattivo impegno per una ricostruzione in grado di garantire sicurezza, lavoro e sviluppo”. "Avevamo deciso di dedicare la giornata al tema della crisi e della salvaguardia dell'occupazione - ha ricordato Epifani - ma di fronte alla tragedia che ha colpito i lavoratori e la popolazione dell'Abruzzo, ci è sembrato un gesto di assoluto nostro dovere spostare da Siracusa a L’Aquila le celebrazioni”.
A partire dal 1 maggio sarà inoltre organizzata una raccolta di fondi finalizzati all’istituzione di borse di studio destinate agli orfani dei morti sul lavoro.
Il pomeriggio e la sera del 1 maggio si svolgerà il tradizionale concerto a Roma, che quest’anno vedrà la partecipazione di Vasco Rossi.
 
Valentina Casini - DEApress

Share