DEApress

Monday
Oct 26th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Progetto elementari nel bosco

E-mail Stampa PDF

Matematica, italiano, inglese, storia, scienze e tutte le materie previste dai programmi didattici ufficiali

della scuola primaria, affrontate con metodi di apprendimento internazionali

Nascono a Fiesole le Elementari nel Bosco: apertura 14 settembre

alt

Un percorso didattico coinvolgente, motivante, nella natura, che pone al centro

la crescita e la spontaneità di ogni bambino

Fiesole, 26 luglio 2016 – Sulle colline di Fiesole nasce Elementari nel Bosco: un percorso didattico nella natura che ripercorre il programma della scuola primaria ma lo affronta con metodologie esperenziali, ponendo al centro la personalità e i tempi di apprendimento di ogni singolo bambino.

Dal 14 settembre le Elementari nel Bosco offriranno ai bambini in età scolastica un percorso di apprendimento diverso dove la motivazione regna sovrana.

Maestri motivati, consapevoli del loro ruolo didattico e pronti a stimolare i bambini nel rispetto dei loro ritmi di apprendimento e interessi personali senza perdere di vista l'importanza dei programmi ufficiali e delle materie da imparare. Genitori motivati, consapevoli del loro ruolo educativo e delle potenzialità e peculiarità dei propri figli che spesso non riescono a emergere. Un progetto motivato dall'idea che l'”uomo nuovo”, oggi bambino, deve vivere esperienze e valori come la relazione, il gruppo, l'ambiente, la condivisione, l'individualità in modo positivo e costruttivo perchè domani possa decidere, scegliere, confrontarsi con certezza e rispetto.

Elementari nel Bosco – afferma Giannozzo Pucci, fondatore dell'Asilo del Bosco - è la naturale conseguenza del successo dell'Asilo, una realtà che da 13 anni offre un percorso di giochi, di esperienze e di crescita nella natura ai bambini tra i 2 e i 6 anni che lo frequentano”.

Elementari nel Bosco è una iniziativa che integra la didattica Montessori con l’approccio basato sulla natura della Ashley Primary School di Londra, partner pedagogico di questa esperienza. Anche l’insegnamento dell’inglese sarà uno dei punti di forza: molte attività saranno gestite da un maestro madrelingua e svolte in inglese.

I maestri sono già stati selezionati, la struttura è pronta ad accogliere i bambini: ma non pensate a una aula scolastica classica, pensate piuttosto a una colonica, dove, in alcune stanze e negli spazi all'aperto, si condivide una esperienza didattica, si mangia insieme, si mette a posto insieme, si impara insieme.

Ho sposato un italiano e vivo qui da 15 anni - rivela Ina di origine tedesca la cui figlia frequenterà le Elementari nel Bosco – e cercavo una realtà dove la cultura internazionale fosse un valore aggiunto e la crescita dei bambini un obiettivo e questo progetto è quello che cercavo”.

Gli fa eco Chern, trasferitasi con la famiglia da Taiwan per lavoro a Firenze. Abbiamo sperimentato l'Asilo nel Bosco, e quello che i bambini hanno imparato e ci hanno trasmesso in questo anno, ci ha convinto a scegliere Elementari nel Bosco”.

Elisa e Francesco entrambi italiani e con una forte convinzione:- quando il bambino entra a scuola, affidiamo a qualcuno la sua voglia di conoscere, il suo potenziale e buona parte delle sue giornate. Cercavamo una soluzione che ci confortasse in questo senso ma che potevamo anche permetterci. L'abbiamo trovata con le Elementari nel Bosco.

Per informazioni su Elementari nel Bosco, incontrare i maestri, vedere la sede:

Benedetta 3316895639, Alessandra 3396637510

Mail: elementarinelboscofirenze@gmail.com

Sito: www.elementarinelboscofirenze.it

Facebook: Elementari nel Bosco Fiesole Firenze

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

DEApress . 26 Ottobre 2020
  Fonte Comunicazioni solidali Il passo del Gargarat è chiuso dalle donne saharawi che offrono datteri e latte. El Gargarat è un punto di passaggio illegale nel Sahara occidentale occupato tra il confine di Mauritania e Sahara occidental...
Silvana Grippi . 25 Ottobre 2020
CROWDFUNDING PER LA LIBERTÀ DI STAMPA Centro socio-culturale D.E.A.onlus - FirenzeIBAN IT93Q0760102800000026574509 -  Conto Corrente Postale n° 26574509 (Bonifico)causale: Contributo Centro di Documentazione/Archivio Cari lettori e lettrici&nb...
DEApress . 25 Ottobre 2020
~ ~ ~ ~ ~ ~ Ho capito che non ti voglio solo bene quando dentro a quegli occhi di mare ho scorto i ghiacciai Quando vivendoti in una giornata di sole, ho visto gli acquazzoni che nascondi L'ho capito quando dietro la tua risata ...
DEApress . 24 Ottobre 2020
. Napoli brucia Napoli apre la contraddizione di un virus che esiste, c’è ed è pericoloso ed uno Stato che più che prendere provvedimenti seri ed adeguati è stato per mesi il pane quotidiano dei creatori di meme.Non si può scegliere se morire di fa...
DEApress . 24 Ottobre 2020
Sahara occidentale - Tensione tra Marocco e RASD La “ferita” del Sahara ccidentale, è ancora lungi dall’essere sanata, infatti è di queste settimane la notizia delle crescenti tensioni tra la monarchia Alawita che occupa il territorio e il Fronte Po...
Ni Weijun . 24 Ottobre 2020
Xi Jinping in questo periodo,  è l'uomo più in vista ma anche il più ascoltato nel mondo. Nel suo ultimo discorso ha dichiarato che la terra è di tutti e vuole la pace mondiale e lo ha detto con fermezza affermando anche che sarà attenz...
DEApress . 24 Ottobre 2020
ZONA DI GUERRA PROPONE IL SEGUENTE VIDEO https://zonadiguerra.ch/2020/10/20/la-fine-di-muammar-gheddafi/
Fabrizio Cucchi . 23 Ottobre 2020
Il Presidente del Consiglio, Conte ha ripetutamente affermato di non volere un nuovo lockdown nazionale, ma ha da sempre sostenuto che potrebbe esserci costretto...Una delle particolarità di ogni politico, è l'attitudine a evitare ogni responsabilità...
DEApress . 23 Ottobre 2020
  Pubblichiamo un vecchio articolo di Michele Azzu - Per ricordare: Sgomebero a Bologna Oggi mi sono vergognato di vivere a Bologna.   "Hanno usato i manganelli contro le mamme". Vetri spaccati, e ancora urla: "Pagherete tutti"...

Galleria DEA su YouTube