DEApress

Wednesday
Nov 30th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L'estrema destra vince le elezioni in Italia

E-mail Stampa PDF

Le elezioni politiche di domenica scorsa hanno visto (il purtroppo annunciato) successo dell'estrema destra. Alcune riflessioni "si impongono". La prima riflessione è sulla scarsissima affluenza alle urne. Le stime (1) parlano del 63% circa di votanti. La disillusione sulle possibilità di agire davvero sugli eventi mediante il voto "è palpabile". La vittoria del partito della Meloni è stata comunque accresciuta dal sistema maggioritario, che è stato appositamente studiato per avere "maggioranze stabili", a scapito di una reale democrazia. Più che un voto "per", chi scrive è convinto che sia stato un voto: "contro". Contro "l'agenda Draghi", contro i continui sacrifici imposti in nome -nella migliore delle ipotesi- nel nome di un'idea di Europa propria solo dei banchieri e dei grandi industriali. Detto ciò, bisogna ammettere che "c'è del marcio in Danimarca": la società italiana è sempre più violenta. Molti, anche tra coloro "che non hanno nulla da guadagnarci" vogliono la guerra (e la Meloni, al contrario di altri esponenti della destra, ha già detto chiaramente che è a favore del sostegno allo sforzo bellico di Kiev, e alla crociata antirussa che "và per la maggiore" in tutta Europa). Un partito che nasconde di malavoglia le sue radici (e sappiamo quali sono), sembra oggettivamente "il più appropriato" per trascinare l'Italia nel baratro di una guerra che rischia di distruggere l'intera umanità. Ma anche senza arrivare a tanto, non c'era bisogno del trionfo dell'estrema destra per accorgersi che la società italiana di oggi è infestata dalle peggiori pulsioni di xenofobia, omofobia, "e chi più ne ha più ne metta". L'impoverimento generale, con la disperata lotta per la sopravvivenza fisica della maggioranza della popolazione che si trova a letteralmente "non avere il pane"...."ha fatto il resto". Intanto la crisi climatica rischia di annietare l'umanità "anche a prescindere", e i suoi effetti con continui avvenimenti metereologici catastrofici, si fanno sentire anche qui da noi. C'è bisogno di investire -soldi e energie- nella cultura, e nell'arte che sole costituiscano una reale via di salvezza. Abbandoniamo la folle corsa ad ingrassare i soliti pescicani di Piazza Affari che ci stà portando tutti/e verso la rovina. Lo sviluppo di una reale coscienza "umana e civile" è l'unica alternativa alla barbarie che incombe (barbarie ben simboleggiata dalla vittoria elettorale del partito della Meloni)...

Fabrizio Cucchi/DEApress


(1)https://tg24.sky.it/politica/2022/09/25/affluenza-elezioni-politiche

Share

 

Concorsi & Festival

https://zonadiguerra.ch/

Ultime Nove

DEAPRESS . 29 Novembre 2022
Si è aperta la campagna di tesseramento di D.E.A. e DEApress 2023. L'iscrizione al gruppo da diritto ai servizi offerti con un contributo di 20 euro e permette di scrivere articoli su DEApress, con possibilità di accredito e di lavoro di stampa pr...
Silvana Grippi . 29 Novembre 2022
I tatuaggi vanno di moda ma spesso reinterpretano quelli del passato. Come i geroglifici molte interpretazioni sono da ricercarsi come archeologia del passato. Eccovi una credenza utile tradotta da un antropologo di cui non ricordo il nome: Le parol...
DEAPRESS . 29 Novembre 2022
      Foto di Silvana Grippi Oggi, dopo una lunga pausa, sono finalmente tornato al mio posto di lavoro. Ora sto scrivendo, e mi sento come se fossi arrivato da un lungo viaggio: viaggio non di "piacere", poiché l'ennesima rica...
DEAPRESS . 28 Novembre 2022
Riceviamo e pubblichiamo:"Domenica 4 dicembre torna la Domenica Metropolitana Domenica 4 dicembre torna la Domenica Metropolitana, giornata nella quale tutti i residenti della Città Metropolitana di Firenze potranno visitare gratuitamente i musei cit...
DEAPRESS . 28 Novembre 2022
  L'Associazione Novoli Bene Comune e la Casa Editrice D.E.A. presentano: Presentazione del libro "La storia infinita, l'Urban Center di Novoli" di Alberto di Cintio. Presso Le Murate, Caffè Letterario   Interverranno: L'autore Albe...
DEAPRESS . 28 Novembre 2022
Il 15 dicembre 2022, presso la Biblioteca delle Oblate di Firenze, si terrà la presentazione del libro: "Io e Cencio. Il movimento degli Arditi del Popolo dal 1919 al 1922"di Pierluigi Gatteschi a cura del centro socio-culturale D.E.A. e dell'A.N...
DEAPRESS . 28 Novembre 2022
ARCHEOLOGIA, nuove straordinarie statue in bronzo scoperte al santuario di San Casciano dei Bagni, dalle acque termali il rinvenimento più grande mai emerso in Italia, riscriverà la storia della statuaria etrusca-romana Il Ministro Sangiuliano...
DEAPRESS . 28 Novembre 2022
La tragedia della frana di Ischia, il cui bilancio provvisorio è di 8 morti e 4 dispersi, ci riporta ancora una volta al problema del dissesto idrogeologico che il nostro paese affronta da anni, e che riguarda soprattutto le aree più periferiche e de...
Silvana Grippi . 26 Novembre 2022
Torino, sabato 26 novembre, alle 17, alla Libreria Belgravia (Via Vicoforte 14/d): “Per tutte, per ciascuna, per tutti per ciascuno - Canti contro la guerra dell’Italia agli ultimi”. Discuteremo del libro con Sami Hallac (Unione Democratica Arabo - ...

Galleria DEA su YouTube